I nostri Social

Notizie

Chievo Verona: Pellissier dà nuovamente vita al club

Pubblicato

il

Chievo Verona: il club veneto torna ad avere vita dopo il fallimento di due anni fa grazie alla sua bandiera Sergio Pellissier.

Pellissier

Sergio Pellissier

Di seguito il comunicato stampa del club veronese:

“Verona, 10 maggio 2024 – Una giornata storica, il marchio Chievo torna alla sua gente. È un secondo sogno che si avvera, per Sergio Pellissier ed Enzo Zanin, dopo la nascita nel 2021 del progetto calcistico FC Clivense, di cui sono – rispettivamente – presidente e vicepresidente. 

Pellissier, già bandiera del Chievo Verona, primatista di presenze in Serie A, con 112 goal, “riconsegna” oggi – insieme a Zanin, ex portiere dello stesso Chievo della favola – il marchio A.C. Chievo Verona nelle mani e nei cuori di quanti lo hanno amato e hanno lottato in questi tre anni per dare vita ad un progetto nuovo e sano: FC Clivense, un progetto calcistico partecipato e condiviso da 800 soci.

Ce l’hanno fatta Sergio Pellissier ed Enzo Zanin: hanno mantenuto la promessa che era tra gli obiettivi del piano industriale di FC Clivense 2021-2029. Forti del supporto di tutti i soci e sponsor di FC Clivense che in queste settimane hanno fatto quadrato intorno alla società e l’hanno supportata nella condivisione di questo obiettivo. 

L’apertura delle buste oggi, 10 maggio, alle ore 15 davanti al curatore; quindi, l’avvio dell’asta con la seconda offerente che questa mattina ha avanzato la sua proposta. Alle ore 15.20 la chiusura con esito positivo per Clivense che, pertanto, si aggiudica tutti i marchi appresi all’attivo del fallimento dell’A.C. Chievo Verona, costituiti dai marchi d’impresa marchio italiano n. 751606 “CHIEVO”; marchio italiano figurativo Chievo Verona n. 751607; marchio dell’Unione Europea Chievo Verona n. 2649994; marchio dell’Unione Europea Chievo Verona n. 005897897″.

  Vi sono ora 90 giorni per chiudere tutto l’iter con il saldo della quota.

   Sergio Pellissier, presidente FC Clivense

In questi tre anni, da quel 13 agosto 2021 quando fondammo FC Clivense proprio in questi uffici, società che oggi milita in serie D, il nostro impegno è stato quello di ripartire e fondare un nuovo progetto con un gruppo di persone coeso, per bene, che quella favola del Chievo l’avevano vissuta e alla quale avevano dato una parte importante della loro vita. Ora, restituiamo a quelle persone, ai tifosi e a tutti i soci quel marchio. Il “nome” non fa il progetto – che c’è e si evolve – ma restituisce, a quella che a me piace chiamare famiglia, un patrimonio che è di tutti.  Quale sarà il nome che sceglieremo da ora in avanti, quali i colori, quali gli scenari futuri: tutto sarà deciso in condivisione con i nostri soci. L’ho sempre detto: questa non è la società 

di Pellissier o Zanin, è la società di tutti i soci Clivense. A loro, agli sponsor, a tutti i nostri tifosi va il nostro grazie. E in accordo con loro prenderemo le prossime decisioni”.

Enzo Zanin, vicepresidente di FC Clivense:

La Clivense è dei cuori che battono per lei sia nella gioia della vittoria, sia nella pena della sconfitta. E oggi è la gioia della vittoria. L’acquisto dei marchi Chievo Verona è un obiettivo che abbiamo perseguito nella massima trasparenza con i soci, con i tifosi, con i nostri sponsor sostenitori. Con trasparenza, serietà e attenzione alla piena sostenibilità dell’operazione: questi i fari che guidano Clivense dalla sua fondazione, cui aggiungiamo lealtà sportiva ed etica del lavoro. Si aprono ora nuovi scenari, ma il progetto prosegue seguendo gli obiettivi posti dal piano industriale di Clivense: incrementare il numero delle squadre del settore giovanile, lavorare al rilascio della nuova APP per un coinvolgimento diretto e partecipato di soci e tifosi; con l’attenzione alla struttura e centro sportivo”.

Notizie

Genoa: nuovi guai per Gudmundsson

Pubblicato

il

Genoa, Gudmundsson

Il calciatore del Genoa Albert Gudmundsson, obiettivo estivo delle big in Italia, rischia almeno un anno di carcere per un presunto caso di violenza sessuale.

Genoa, Gudmundsson

L’episodio risale alla scorsa estate dove il fantasista genoano si trovava all’interno di un locale della sua Reykjavik. L’islandese è stato denunciato da una donna conosciuta la sera stessa in quel luogo.

Nonostante il caso fosse stato archiviato due mesi fa, la donna ha fatto ricorso e ottenuto la riapertura della vicenda.

Gudmundsson dovrà comparire in giudizio il prossimo autunno davanti al Tribunale di Reykjavik.

Il calciatore, che si è sempre professato innocente, rischia grosso, in quanto l’articolo 194 del Codice penale generale islandese in materia di reati sessuali recita che “chiunque abbia rapporti o altri rapporti sessuali con una persona senza il suo consenso è colpevole di stupro ed è punito con la reclusione da un minimo di 1 anno a un massimo di 16 anni“.

Dopo essere stato sospeso dalla sua nazionale, questa vicenda potrebbe mettere a serio rischio la sua carriera se venisse confermato il reato di stupro.

Continua a leggere

Notizie

Milan, tutto fatto per Fonseca ma … Ibrahimovic ha incontrato De Zerbi

Pubblicato

il

Milan, siamo venuti a conoscenza di un’informazione abbastanza importante. Andiamo qui di seguito a leggere cosa è accaduto e cosa potrebbe accadere.

Le probabilità di vedere Paulo Fonseca sulla panchina del Milan sono alte. Alcune testate riferiscono di una trattativa praticamente chiusa, con tanto di dettaglio sull’ingaggio. Noi di Calcio Style abbiamo sempre lasciato ancora spiragli per altri allenatori in quanto da Casa Milan le bocche sono cucite ovviamente, ma qualche spiffero è comunque arrivato. E qualcuno ci sta dicendo che non sarà Fonseca il prossimo allenatore. Non possiamo che attendere.

Tuttavia non possiamo non raccontare di una cena al lago di Como tra Zlatan Ibrahimovic Roberto De Zerbi all’incirca una settimana fa. La notizia è certa e confermata. Cercheremo di approfondire, ma ad oggi non siamo in grado di capire se il Milan spingerà per l’ex Sassuolo, oppure se in seguito a quella cena si è deciso di chiudere per Fonseca. Non ci resta che aspettare gli eventi a breve.

La certezza è che Ibrahimovic ha mai avallato Fonseca come allenatore dei rossoneri, preferendogli sempre altri profili. Con Antonio Conte ha trovato il muro di Gerry Cardinale, accadrà lo stesso con De Zerbi? E soprattutto, è davvero già tutto fatto per Fonseca?

Continua a leggere

Notizie

Milan, caro Ibrahimovic se ci sei batti un colpo: l’editoriale di Mauro Vigna

Pubblicato

il

Milan, molti tifosi si stanno interrogando sulla figura di Zlatan Ibrahimovic. Cosa sta facendo? Come si sta muovendo? Sta preparando un grosso colpo? Tutto al momento tace…

Ibrahimovic, se ci sei batti un colpo. Questo non lo dico soltanto io, ma la stragrande maggioranza della tifoseria rossonera la quale si sta interrogando sul ruolo dell’ex attaccante.

Lo stesso che quando era tornato al Milan come giocatore aveva dichiarato di non volere essere una mascotte, ma parte attiva ed integrante dei successi rossoneri. Ad oggi però, dalle prime rilevazioni, non vediamo un coinvolgimento attivo. Anzi…tutto tranne quello.

Dalle risate con Giorgio Furlani in tribuna durante una partita ai vari post su Instagram enigmatici e fuori luogo.

Aveva dichiarato che l’offerta di Gerry Cardinale era tale da non potere dire di no, ma oltre l’aspetto economico riusciremo a vedere l’Ibrahimovic che conosciamo? Quello che per intenderci aveva bloccato Conte a gennaio e portato avanti fino ai giorni nostri. Poi?

Lo voglio aspettare al varco per giudicarlo a fine mercato, consapevole che se le premesse sono queste…non potrà che migliorare. La speranza è che lo faccia in fretta.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato1 ora fa

Calciomercato Brescia, si complica il riscatto di Borrelli: i dettagli

Visualizzazioni: 62 Calciomercato Brescia, Gennaro Borrelli potrebbe non essere più un giocatore delle Rondinelle nella prossima stagione. Il riscatto dal...

Serie B2 ore fa

Cosenza, gli sponsor come garanzia per il riscatto di Tutino? Lo scenario

Visualizzazioni: 70 Cosenza, si sta per entrare nel vivo per quanto riguarda la vicenda sul possibile riscatto di Gennaro Tutino....

Monza, Palladino Monza, Palladino
Calciomercato2 ore fa

Monza: Palladino saluta il club sui social

Visualizzazioni: 89 Monza: arrivano i saluti social di Raffaele Palladino, il tecnico lascia i brianzoli dopo aver conquistato una salvezza...

Napoli, Di Lorenzo Napoli, Di Lorenzo
Calciomercato3 ore fa

Napoli, voci di un clamoroso scambio con la Juventus

Visualizzazioni: 199 Con il campionato ormai concluso i giorni si riempiono di voci di calciomercato. Una delle più clamorose riguarda...

Conference League3 ore fa

Fiorentina, Biraghi: “C’è voglia di rivalsa per lo scorso anno. Su Italiano…”

Visualizzazioni: 115 Il capitano della Fiorentina Cristiano Biraghi ha preso parte alla conferenza stampa pre-gara in vista della finale di...

Lotito Lotito
Calciomercato3 ore fa

Calciomercato Lazio, fatta per l’arrivo del nuovo attaccante

Visualizzazioni: 136 Calciomercato Lazio, Loum Tchaouna, attaccante francese classe 03,’ in questa stagione con la maglia della Salernitana ha collezionato...

Inter, Inzaghi Inter, Inzaghi
Serie A3 ore fa

Inter, primo incontro tra Oaktree e Simone Inzaghi: i dettagli

Visualizzazioni: 188 Inter, nel pomeriggio di oggi c’è stato il primo incontro tra esponenti del fondo Oaktree e Simone Inzaghi....

Calciomercato3 ore fa

Phillips, niente Leeds ma può andare all’Everton: gli scenari

Visualizzazioni: 83 Per Kalvin Phillips non c’è spazio al Manchester City. Sfumato un ritorno a casa ad Elland Road, può...

Serie C3 ore fa

Lecco, ore drammatiche per il destino della società: i dettagli

Visualizzazioni: 104 Lecco, sembra molto vicina la verità per il futuro della società brianzola. Andiamo a vedere nel dettaglio. E’...

Inter Inter
Calciomercato4 ore fa

Inter, arriva dalla Premier il sostituto di Dumfries

Visualizzazioni: 193 L’Inter sta già lavorando al futuro con un occhio al bilancio. Dumfries potrebbe essere sacrificato, e il suo...

Le Squadre

le più cliccate