Home » Le interviste » Luca Diddi, l’ascesa alternativa tra calcio e digitale
Le intervisteNotizie

Luca Diddi, l’ascesa alternativa tra calcio e digitale

Walt Disney fa rima con successo. “Se puoi sognarlo, puoi farlo”, è uno degli slogan che sono rimasti nella storia. Luca Diddi, match analyst con all’attivo esperienze importanti in club di calcio, ha sempre lottato per raggiungere i propri obiettivi. E anche stavolta ce l’ha fatta: basta pensare alla pagina Instagram Calciatori Ignoranti, tra i più seguiti in Italia. Un digital manager da serie A, non ci sono dubbi. Lo abbiamo incontrato per farci svelare quelli che sono le armi vincenti targate Luca DiddiAllenatore e Match Analyst professionista, autore di due libri (“Il Calcio che vorrei”, “3-4-3: l’Evoluzione del carattere verticale) e imprenditore digitale, Diddi ha fondato in pieno lockdown un’agenzia di comunicazione e marketing dal nome We Rise. Uno dei punti di forza di Luca Diddi è sicuramente la pagina social Calciatori Ignoranti, un gigante multi-settore dalle fondamenta compatte. Contenuti di livello, dirette seguitissime con calciatori e personaggi influenti del mondo dello sport, cura dei dettagli. “Siamo partiti dallo sviluppo di un progetto e-commerce, attraverso la vendita di abbigliamento (come felpe e t-shirt), fino ad arrivare ad un forte incremento di partnership con sponsor e brand rinomati a livello nazionale e internazionale – ci fa sapere Luca Diddi – Da qui, ad esempio, abbiamo avviato una collaborazione con aziende del calibro Girella Motta, Poker Stars e GoldBet. Non solo Instagram, la nostra community si è ampliata con grandi numeri, ed una bellissima spunta blu, anche nella più recente e rivoluzionaria delle piattaforme: Tik Tok, dove siamo riusciti a diventare partner ufficiali del canale ufficiale italiano, in occasione degli Europei di Calcio vinti dalla nostra Nazionale, presenziando inoltre a dirette live assieme all’account della UEFA dedicato alla competizione”.

LEGGI ANCHE:  Brutto stop a San Siro: L'Inter cede al Parma di misura

Per Diddi tutte queste rappresentano delle soddisfazioni enormi, impensabili fino a poco tempo prima, raggiunte anche grazie al lavoro del suo team, composto da ragazzi esperti nei vari campi del Social Management. Ma non finisce qui, perché l’evoluzione di Calciatori Ignoranti non può prescindere dalla continua inventiva del proporre nuove idee creative per ampliare il proprio bacino di utenti. È notizia di poche settimane fa lo sviluppo di un nuovo format dal nome We Eat, dove insieme a calciatrici di Fiorentina e Milan, influencer e ospiti speciali, organizziamo eventi su misura nei locali, al fine di incentivare e promuovere la loro visibilità, interazione e immagine, offrendo il nostro ampio bacino di pubblico. “Abbiamo già cominciato con le prime serate e devo dire con soddisfazione che il riscontro è stato fino ad ora molto positivo. Con We Rise, io ed i miei collaboratori offriamo al cliente una vasta gamma di servizi, dalle strategie social a quelle commerciali fino all’organizzazione di servizi fotografici, eventi e immagine”. Il punto di forza, nemmeno a dirlo, è la possibilità di poter disporre di numerosi casi studio realizzati in precedenza, come la gestione dei calciatori (su tutti Sebastien Frey, Dario Hubner ed Alessandro Diamanti) ed i tanti brand con i quali settimana dopo settimana portiamo avanti rapporti di collaborazione. “Mi guardo indietro e vedo il grande lavoro svolto, e ne sono orgoglioso”, commenta Diddi. Una community gigantesca, in continuo miglioramento, un network che, sulle varie piattaforme, conta oltre due milioni di fedelissimi seguaci, ragazzi e ragazze che ci seguono con passione, condividendo assieme a noi l’amore per questo meraviglioso sport. Tutto questo e molto altro ancora nella mente lungimirante di Luca Diddi. Sia per Calciatori che per We Rise all’orizzonte ci sono ancora sfide da affrontare, nuovi traguardi da perseguire e idee da concepire. Il triplice fischio è ben lontano, probabilmente non siamo nemmeno a fine primo tempo. Come dire, il bello deve ancora venire.

Luca Diddi

LEGGI ANCHE:  Fiorentina, domenica sfida tra bomber: sarà Immobile vs Simeone

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address
Daniele Bartocci
Giornalista marchigiano classe 1989, in oltre 17 anni di giornalismo si occupa di argomenti quali cronaca e sport. Laureato in Economia e Commercio (110 e lode), ha lavorato come telecronista, radiocronista e inviato, rivestendo l’incarico di responsabile ufficio stampa (Jesina Calcio) e collaborando con magazine, settimanali, quotidiani cartacei (Corriere Adriatico) e online. Eletto Professionista dell’anno 2021 Giornalismo Sport & Food a novembre 2021 presso Hotel Principe Savoia Milano, in occasione del prestigioso premio Le Fonti Awards. Ha partecipato negli anni a eventi sportivi come Gran Galà Calcio Serie A Milano, Gran Galà Calcio Serie B, Sport Digital Marketing Festival e Olimpiadi del Cuore di Forte dei Marmi. Nel suo cv un Master Sport – Digital Marketing & Communication del Sole 24 Ore. A marzo 2022 è stato eletto Professionista dell’Anno Comunicazione e Giornalismo Settoriale a Piazza Affari – Borsa Italiana Milano in occasione di Innovation&Leadership Awards. Risulta tra i vincitori del premio ‘Overtime Web Festival 2018’ (miglior articolo sport individuali), si conferma nel 2019 e ottiene il premio giornalistico nazionale Mimmo Ferrara 2019 (menzione speciale all’Odg - Napoli). E’ tra i vincitori del concorso letterario Racconti Sportivi 2019 (Centro Sportivo Italiano – Historica) la cui cerimonia di premiazione si è svolta in occasione della settimana del Salone del Libro di Torino 2019 e al Teatro Arena di Bologna. Si ripete nell’edizione 2020 di Racconti Sportivi. È stato premiato a Maggio 2019 come miglior giornalista under 30 ‘Premio Renato Cesarini 2019’. Nominato tra i migliori 30 millennials d’Italia 2019, vincitore del prestigioso Myllennium Award all’Accademia di Francia a Roma in ambito comunicazione sportiva. A settembre 2019 riceve la menzione d’onore al Premio Letterario Città di Ascoli Piceno. Ha all’attivo interventi e docenze in giornalismo e comunicazione in università e master (Roma, Bologna, Ancona, Macerata). A luglio 2020 viene premiato dal Ministro Sport Vincenzo Spadafora al Myllennium Award 2020 (Accademia di Francia – Villa Medici), alla presenza del Presidente Coni Giovanni Malagò, e ottiene il premio speciale di migliore giornalista giovane al Premio Cesarini ad agosto 2020. A Torino vince sempre nel 2020 il Premio Giovanni Arpino - Inedito dedicato alla letteratura sportiva. Vincitore del titolo di miglior blogger sportivo 2020 (Blog dell’Anno 2020) e del premio di giornalismo sportivo Simona Cigana 2020 (Friuli Venezia Giulia). Vince il Premio Giornalismo Internazionale Campania Terra Felix 2021 (sezione web), anche la menzione speciale al Premio Internazionale Città di Sarzana e al Premio Santucce Storm Festival sempre in ambito storytelling sportivo. Premiato al festival Nazionale del Giornalismo e Racconto Sportivo 2020 e al premio giornalismo internazionale Campania Terra Felix. Autore del libro Happy Hour da fuoriclasse al Bartocci. E’ giornalista Giudice del programma King of Pizza 2022 (Sky Canale Italia). Il suo blog principale è www.danielebartocci.com Ha vinto anche il Premio Pizza d'oro 2022 (giornalismo - evento World Masterchef Milano Marittima)

    Potrebbe piacerti anche

    Di più in:Le interviste