Home » Mondiali » Mondiali Qatar 2022, Portogallo-Uruguay: i lusitani stendono la Celeste
MondialiQatar 2022

Mondiali Qatar 2022, Portogallo-Uruguay: i lusitani stendono la Celeste

Partita condizionata da un errore arbitrale clamoroso, e non è il primo a questi Mondiali. Una gara dominata dal Portogallo che col secondo goal, un rigore inesistente, chiude una gara ancora aperta. Ecco il sunto della partita.

Il Portogallo parte fortissimo ma non concretizza, Ronaldo c’è ma non incide. L’occasione più grande è generata dall’Uruguy con Bentancur che, al 32′, dopo una bella serpentina, si ritrova a tu per tu con Diogo Costa e gli tira addosso, che peccato!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE — Mondiali Qatar 2022, Brasile-Svizzera: i Verdeoro centrano la qualificazione agli ottavi

Mondiali, Portogallo-Uruguay: il secondo tempo, di chi è il goal?

Al 52′ il Portogallo fa le prove generali del goal, Joao Felix calcia bene da posizione ravvicinata ma la palla termina a lato. Al 54′ Bruno Fernandes calcia in porta, Ronaldo sembra toccare la palla quel tanto che basta con la testa, è goal per 15′ CR7 si prende la paternità del goal poi la FIFA rettifica, non l’ha toccata! Quindi? Il goal è di Bruno Fernandes, un tiro cross che ha beffato il portiere. Al 75′ l’Uruguay reagisce, Gomez dal limite manda il pallone a schiantarsi contro il palo.

Intorno all’80’ l’Uruguay si fa pericoloso in due occasioni, prima Suarez calcia a lato, poi De Arrascaeta calcia all’incrocio dei pali ma Diogo Costa è attento. All’89’ Gimenez, in caduta, mette la mano a terra e, per caso, tocca il pallone. Per il VAR è rigore, chiamiamolo pure “rigorino”, e non è il primo in questi Mondiali, perché Gimenez non poteva evitare il tocco, si stava solo appoggiando a terra! Comunque sia batte Bruno Fernandes, è 2-0.

LEGGI ANCHE:  Mondiali Qatar 2022, Croazia-Canada: gli scacchieri schiantano le foglie d'acero

Non è finita, perché all’8′ di recupero Fernandes ha sui piedi il pallone della tripletta ma Rochet, con le gambe, gli dice no. Un 1′ dopo ancora Fernandes, palla sul palo. Adesso è davvero finita, il Portogallo si qualifica agli ottavi ed evita il Brasile.

La statistica curiosa

Appena diciottenne Bruno Fernandes arrivò in Italia acquistato dal Novara che lo acquistò dal Boavista pagandolo, pensato un po’, solo quarantamila euro! Adesso ne vale tanti in milioni sonanti e forse anche di più!

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Mondiali