Il Comitato Esecutivo UEFA si è riunito per votare le modalità e le sedi della fase finale delle competizioni europee 2019/20, che verranno concluse al termine dei campionati nazionali.

La Champions League si giocherà dal 12 al 23 agosto a Lisbona con modalità final-eight.

Vista la final-eight a Lisbona, le sedi scelte per le finali di Champions League del 2020, 2021, 2022 e 2023 subiranno lo slittamento di un anno: Istanbul ospiterà la finale del 2021, San Pietroburgo quella del 2022, Monaco del 2023 e Londra del 2024.

L’Europa League dal 10 al 21 agosto in Germania tra Duisburg, Dusseldorf, Colonia e Gelsenkirchen.

Tutte le sfide saranno in gara unica, mentre gli ottavi si giocheranno il 5 e il 6 agosto, le sedi ancora da confermare.

L’ultimo atto dell’Europa League si giocherà a Colonia (il 21 agosto), slittano quindi le finali dei prossimi anni: alla Polonia è stata assegnata quella del 2021, a Siviglia (Sanchez-Pizjuan) quella del 2022, a Budapest (Puskas Arena) quella del 2023.

La fase a gironi, sia per la Champions League che per l’Europa League 2020/2021, inizierà dal 20 ottobre. Turni preliminari in gara secca tranne i play-off Champions che saranno con andata e ritorno.

La Final Eight della Women’s Champions League si disputerà nei Paesi Baschi con San Sebastian e Bilbao che vedranno scendere in campo le squadre impegnate dai quarti di finale in avanti. La finalissima sarà disputata all’Anoeta di San Sebastian.

Saranno consentiti in via eccezionale le cinque sostituzioni. Dalla prossima edizione si tornerà ai tre cambi.

La Supercoppa UEFA il 24 settembre a Budapest, in Ungheria.

Confermate le altre sedi delle edizioni successive
Tra il 16 e il 25 agosto, a Nyon, si giocheranno le fasi finali della Youth League 2019-2020.
La deadline per definire le partecipanti alle prossime edizioni di Champions League ed Europa League è fissata per il 3 agosto.