I nostri Social

Esteri

ten Hag in bilico, lui se la prende con Carragher: “Critiche pretestuose”

Pubblicato

il

Manchester United, Erik Ten Hag

Erik ten Hag ha attaccato Jamie Carragher, noto opinionista di Sky Sports UK, nel corso della sua ultima conferenza stampa.

La sconfitta interna contro il Fulham ha fatto scivolare il Manchester United al sesto posto in classifica. A otto punti dall’obiettivo minimo stagionale, ovvero il quarto posto attualmente detenuto dall’Aston Villa, che pareva riavvicinato dopo la vittoria nello scontro diretto della scorsa settimana.

Eppure, i Red Devils hanno nuovamente evidenziato “gli stessi problemi visti e rivisti durante la stagione“. Jamie Carragher ipse dixit, dato che il noto opinionista di Sky Sports UK ha dedicato ben cinque minuti di analisi tattica alla sconfitta interna subita dalla squadra di ten Hag.

Mi critica dal giorno uno

Critiche che non sono passate inosservate a Manchester, con lo stesso tecnico olandese che nel corso dell’ultima conferenza stampa (quella che precede il match di F.A. Cup contro il Nottingham Forest) ha attaccato pubblicamente l’ex calciatore del Liverpool.

Prima di tutto ci tengo a precisare che molti analisti sono stati molto obiettivi nei propri commenti, dandomi anche preziosi consigli, ma ce ne sono stati altri che non lo sono statiJamie Carragher, per esempio.

Lui mi critica dal primo giorno che sono arrivato e ora sta cercando di capitalizzare. Se la partita fosse finita dopo mezz’ora avrebbe probabilmente avuto ragione lui. La disposizione del centrocampo del Fulham ci ha sorpreso e abbiamo dovuto trovare una soluzione, ma dopo la prima mezz’ora l’abbiamo trovata.❞

Queste le parole di Carragher a cui l’ex-Ajax fa riferimento:

Innanzitutto voglio fare i complimenti a Kobbie (Mainoo, n.d.r.) perché è stato fantastico sin dal primo momento in cui è stato chiamato in causa. Questa non è una critica rivolta a lui, ma mi è sembrato come se non sapesse cosa dovesse fare in campo. Non credo che la colpa sia la sua, quanto delle istruzioni che ha ricevuto e di chi gliele ha fornite.

I primi venti secondi della partita contro il Fulham sono stati lo specchio della stagione del Manchester United e di tutti i problemi che si porta dietro dall’inizio della stagione, ovvero lo spazio enorme che c’è fra la difesa e il centrocampo. Loro vorrebbero pressare alto e in avanti, gli attaccanti almeno, mentre il blocco difensivo rimane basso e bloccato

Questa è la ragione per cui difendono così male e sono sempre esposti a dei contropiede, perché i difensori non sono abbastanza veloci e perché i centrocampisti non hanno una gamba sufficiente. Molti mi chiedono quale sia il gioco del Manchester United o quale sia la loro filosofia, e io loro rispondo che non ne hanno una. Giocano solo in contropiede e per di più affidandosi alle giocate degli attaccanti, che si trovano la posizione da soli.❞

ten Hag

ten Hag in bilico: spunta De Zerbi

Il nervosismo manifestato da ten Hag è probabilmente figlio della traballante situazione in cui il suo lavoro si trova da inizio stagione. L’allenatore olandese non ha mai del tutto convinto il board dirigenziale e le cose non sono cambiate con l’insediamento della nuova proprietà guidata da Jim Ratcliffe.

Infatti, stando a quanto riportano alcuni insider, il nuovo proprietario avrebbe seriamente valutato l’esonero di ten Hag dopo la sconfitta con il Fulham. Salvo colpi di scena non è previsto un esonero nelle prossime ore, ma la qualificazione alla prossima Champions League viene considerata una conditio sine qua non vitale dal club. 

Al momento ten Hag non rischia, in quanto Ratcliffe ha recentemente dichiarato che il ripetuto fallimento tecnico del post-Ferguson è dovuto più all’ambiente che non agli allenatori, ma un’ulteriore crisi di risultati da qui a fine stagione potrebbe portare il board dirigenziale a optare per una decisione drastica nel tentativo di raddrizzare la stagione.

In ogni caso, Champions o meno è improbabile che il tecnico olandese possa essere confermato a fine stagione e la stampa inglese ha già iniziato la caccia mediatica al nome del potenziale sostituto. Fra i nomi fatti c’è quello di Roberto De Zerbi, accostato anche al Barcellona.

Ligue 1

Skriniar, flop milionario al PSG: può dire addio già in estate

Pubblicato

il

Psg

Ambientamento non facile a Parigi per Milan Skriniar, che dopo una stagione d’esordio molto deludente potrebbe già andare via in estate.

Skriniar al PSG un flop annunciato

Che Skriniar non fosse un giocatore di livello lo sapevano tutti. Che molto probabilmente avrebbe fallito il salto di qualità definitivo, come accaduto in passato a molti pseudo-fenomeni transitati per la Serie A, anche. Che uno come lui, pachidermico nei movimenti e ruvido palla al piede, non fosse adatto al gioco di Luis Enrique (linea altissima, tanto campo da coprire alle spalle e il dogma della costruzione dal basso) era addirittura lapalissiano.

Partito come titolare a inizio stagione, complice anche l’infortunio di Kimpembee, lo slovacco ha sciorinato una serie di prestazioni agghiaccianti che lo hanno lentamente fatto sprofondare nelle retrovie delle gerarchie del tecnico catalano. 26 presenze stagionali per un totale di 1910 minuti on the pitch, ossia circa 21 partite intere.

L’arrivo a Gennaio di Lucas Beraldo, difensore mancino dal sinistro educatissimo che nei suoi primi mesi in Europa si è subito guadagnato la fiducia di Luis Enrique, ha ridotto ulteriormente lo spazio per l’ex-difensore dell’Inter. Infatti, da Dicembre in avanti Skriniar è partito titolare soltanto in quattro occasioni.

Skriniar

Possibile addio già in estate?

Stamane l’Equipe ha dedicato un articolo ai possibili sviluppi del mercato sotto la Torre Eiffel, in un’estate in cui la dirigenza parigina avrà il non facile compito di sostituire Mbappé. Il fuoriclasse francese saluterà la capitale francese a parametro zero e, per quanto le risorse del club siano pressoché illimitate, tre o quattro cessioni importanti sarebbero propedeutiche a finanziare la seconda rivoluzione tecnica di Luis Enrique.

Skriniar è stato inserito fra i papabili partenti, assieme a Kolo Muani, Ramos e Ugarte. Sorprende la presenza del mastino uruguaiano, che nella prima parte di stagione era stato un equilibratore fondamentale per la mediana parigina prima che Luis Enrique gli preferisse Fabian Ruiz. Meno quella dei due attaccanti arrivati in estate per una cifra superiore ai 200 milioni di euro, dato che spesso lo spagnolo ha preferito giocare senza centravanti.

Tuttavia, ognuno di questi tre giocatori ha certamente dimostrato una capacità di adattamento ai ai dettami dell’iberico certamente maggiore rispetto a quella palesata da Skriniar. A prescindere da come (e se) terminerà l’esperienza transalpina dello slovacco, la cosa certa è che all’Inter nessuno lo sta rimpiangendo e anzi probabilmente è lui che sta rimpiangendo di aver lasciato l’Inter. 

I nerazzurri sono una delle migliori squadre al mondo in tutti gli indicatori difensivi. Clean sheet e reti subite, tiri in porta concessi, xGA et similia. Al posto dello slovacco sono arrivati un giocatore come Pavard (che ha un pedigree internazionale che lo slovacco nemmeno si sogna) e un giocatore futuribile ma che sta dando già ampie garanzie nell’immediato come Bisseck.

Continua a leggere

Liga

Real Madrid, addio importante a giugno. Occasione a zero

Pubblicato

il

Real Madrid

Il Real Madrid, centrata la semifinale di Champions, inizia a pianificare la prossima stagione. Un veterano lascerà a giugno ma potrebbe ancora cambiare casacca.

Real Madrid, Nacho saluta: pronto il sostituto

Il difensore spagnolo ha annunciato che da non sarà un giocatore delle merengues la prossima stagione. Ha fatto parte del Real fin da bambino esordendo prima col Real Madrid Castiglia poi con la prima squadra durante la stagione 2012/2013.

Con la camiseta blanca ha collezionato 355 presenze vincendo tutto quello che c’era da vincere. Il suo palmarès recita 5 Champions League, 5 Mondiali Per Club, 3 Campionati spagnoli, 4 Supercoppe Europee olte a varie coppe e supercoppe spagnole. Inoltre, è stato anche campione d’Europa con la Spagna U21.

Real Madrid, Nacho

Nacho Fernandez

Il sostituto di Nacho costa 40 milioni

Nacho lascia dunque un’eredità pesante che un giovane prospetto è pronto a raccogliere. Si tratta di Leny Yoro, difensore classe 2005 del Lille.

Francese di origini ivoriane, ha cominciato la carriera nelle giovanili proprio del Lille giungendo per la prima volta in prima squadra durante la stagione 2021/2022. In questa però è diventato un punto fermo della rosa, tanto che ad ora vanta 27 presenze praticamente tutte da titolare.

La valutazione della società francese è di 40 milioni di euro che per le casse del Real non dovrebbero essere un problema, soprattutto se si tratta di un investimento nel breve e lungo termine.

Si preannuncia un’estate infuocata per i blancos.

Continua a leggere

Esteri

Estero, con Davies in arrivo può partire un terzino nel Real Madrid

Pubblicato

il

Real Madrid, Ancelotti

Ferland Mendy, terzino francese classe 99′, in questa stagione con la maglia del Real Madrid ha collezionato 32 presenze con un gol.

Arrivato a Madrid nell’estate 2019 per 50 milioni di euro dal Lione, dal suo approdo in Spagna si è dimostrato un calciatore importante per la squadra allenata da mister Ancelotti.

Grazie alle ottime prestazioni, sul difensore si sono interessati alcuni club europei che hanno mostrato interesse per portarlo via da Madrid.

Nelle ultime ore si parla di un interessamento da parte di alcuni club della Premier League per lui.

Estero, con Davies in arrivo può partire un terzino nel Real Madrid

Real Madrid

Secondo Bernabeu digital, la dirigenza madrilena sta valutando diverse situazioni rispetto ai calciatori che hanno alcune proposte in vista della prossima stagione: con Mendy che ha mercato in tre campionati.

Oltre alla Premier League, sul francese ci sono offerte dalla Ligue 1 e dalla Saudi League. Per il cartellino del calciatore il Real Madrid chiede 20 milioni di euro e in caso di arrivo di Davies la cessione sarà quasi certa.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Psg Psg
Ligue 131 minuti fa

Skriniar, flop milionario al PSG: può dire addio già in estate

Visualizzazioni: 179 Ambientamento non facile a Parigi per Milan Skriniar, che dopo una stagione d’esordio molto deludente potrebbe già andare...

Notizie53 minuti fa

Salernitana: i convocati per il match contro la Fiorentina

Visualizzazioni: 7 Salernitana: di seguito i convocati da Stefano Colantuono per il match tra i granata e i viola in...

Iervolino Iervolino
Calciomercato1 ora fa

Salernitana, vendere per ripartire

Visualizzazioni: 193 La Salernitana oramai ad un passo dalla Serie B s’interroga sul proprio futuro. Come riporta la Gazzetta dello...

Calciomercato2 ore fa

Calciomercato Milan: l’obiettivo per la mediana gioca in Premier

Visualizzazioni: 514 Al netto delle parole che Furlani ha rilasciato solo qualche giorno fa, il Milan nel prossimo mercato punterà...

Udinese Udinese
Serie A2 ore fa

Hellas Verona-Udinese, le formazioni ufficiali

Visualizzazioni: 194 Hellas Verona-Udinese è il Saturday Night della 33esima giornata di Serie A e uno spareggio importantissimo in ottica...

Serie B2 ore fa

Serie B, il Venezia rimonta e tiene il passo del Como | Pari nel derby ligure

Visualizzazioni: 206 Serie B, alle 16.15 si sono giocate le restanti partite del 34esimo turno. Paura Venezia, la vittoria che...

Champions League2 ore fa

Guardiola: “La Champions l’abbiamo vinta grazie a Lukaku”

Visualizzazioni: 306 Tornato a parlare di Champions League dopo l’eliminazione contro il Real Madrid di Ancelotti, nonostante un’ottima prestazione, leggiamo...

Calcio Femminile3 ore fa

Roma Femminile, Betty Bavagnoli rinnova

Visualizzazioni: 277 Betty Bavagnoli rinnova il contratto con la Roma femminile fino al 30 giugno 2027. A partire dal 2021-22...

Lazio, Guendouzi Lazio, Guendouzi
Serie A3 ore fa

Lazio, intreccio Guendouzi-Kamada: cosa sta succedendo

Visualizzazioni: 227 Sarà un’estate di porte girevoli in casa Lazio. Non solo gli addi annunciati di Felipe Anderson e Luis...

Roma Femminile Roma Femminile
Calcio Femminile3 ore fa

Serie A Femminile: Fiorentina-Roma termina in pareggio

Visualizzazioni: 337 Finisce a reti inviolate la sfida tra le viola e le giallorosse. La Roma rimanda così la festa...

Le Squadre

le più cliccate