I nostri Social

Saudi Pro League

Saudi Pro League: Numeri Arabi – il recap della 26° giornata. CR7 da favola!

Pubblicato

il

Saudi Pro League

21° appuntamento con Numeri Arabi, la rubrica settimanale di Calciostyle dedicata alla Saudi Pro League, il campionato più chiacchierato dell’estate.

Nuovo appuntamento con la Saudi Pro League assieme a Numeri Arabi, la rubrica settimanale di Calciostyle dedicata al campionato di massima serie saudita.

La 26° giornata, che coincide con il primo turno infrasettimanale, si apre con la grande sfida per la terza posizione tra l’Al-Ahli di Firminio e l’Al-Ittihad di Benzema, che ha visto trionfare i neroverdi. L’Al Nassr ha travolto l’Abha di Tatarusanu con un netto 8-0 con un Cristiano Ronaldo in grande spolvero: seconda tripletta consecutiva e due assist in appena 45 minuti di gioco.

L’Al Hilal continua a non conoscere sconfitta e allunga a 30 il conto delle vittorie consecutive. Vince anche l’Al-Taawoun nel rocambolesco match contro l’Al-Tai.

Saudi Pro League

26° giornata: Ronaldo da favola, fuga Al-Ahli. Allungo Al Hilal

Al-Ahli 1 – 0 Al-Ittihad

Il primo turno infrasettimanale del 2024 apre le danze con il derby tra l’Al-Ahli e l’Al-Ittihad, a soli due punti di distanza tra loro. In un King Abdullah Sports City completamente strapieno, la gara non regala moltissime emozioni e viene sbloccata dalla formazione di casa con la rete di Al-Buraikan alla mezz’ora di gioco.

L’ex Liverpool Firminio viene servito sulla sinistra dell’area di rigore, il quale mette in mezzo una palla rasoterra al centro per l’attaccante saudita che in girata batte l’estremo difensore dell’Al-Ittihad.

Vittoria molto importante per i padroni di casa che confermano la terza posizione in classifica ed allungano proprio sull’Al-Ittihad e sull’Al-Taawoun, entrambe in quarta posizione. Situazione opposta per Benzema e compagni che ora devono guardarsi le spalle anche dai Lupi.

Immagine

Al-Hazem 0 – 0 Damac

Pareggio a reti bianche in quel di Al-Rass tra i padroni di casa dell’Al-Hazem, ultimo in classifica, e Damac, in crisi in questo 2024. La gara si gioca su ritmi molto bassi con la formazione allenata da Carreño che ci prova di più degli ospiti a trovare a portarsi a casa i tre punti.

Con questo pari l’Al-Hazem interrompe la striscia di tre sconfitte consecutive, mentre Damac torna a fare punti dopo le sconfitte nelle ultime due.

Immagine

AL Raed 0 – 1 Al-Khaleej

Vittoria esterna per l’Al-Khaleej, che conferma l’ottimo periodo di forma, in casa dell’AL Raed. Gli ospiti collezionato il sesto risultato utile consecutivo (miglior striscia dal 2015/2016) grazie alla rete di Narey, al suo terzo goal nelle ultime quattro gare.

Cross dalla destra in mezzo all’area di rigore, la difesa rossonera spazza sui piedi dell’attaccante del Togo che di prima fa partire una bordata dove l’estremo difensore avversario non può far nulla.

Trionfo importante per il club ospite che sale a quota a 34 punti, conquistando il nono posto in classifica, a meno due punti dall’Al-Ettifaq sesto, mentre l’AL Raed rimane al 13°, a cinque punti dalla zona retrocessione.

Immagine

Abha 0 – 8 Al Nassr

Vittoria più larga nella storia del club e CR7 show. Si può sintetizzare così la gara al Prince Sultan bin Abdul Aziz Stadium di Abha. Primo tempo marchiato Cristiano Ronaldo: il fenomeno portoghese aggiorna nuovamente le proprie statistiche con l’ennesima tripletta (la 65° della sua carriera e a 72 ore di tempo dall’ultima) e due assist.

L’ex Real Madrid regala tre perle incredibili ai tifosi presenti all’impianto saudita. Prima due punizioni, una con la complicità di Tatarusanu, l’altra all’angolino basso, poi un magnifico pallonetto dalla trequarti a scavalcare l’ex portiere del Milan. Nei primi 45 minuti, l’asso portoghese mette a segno anche due assist per chiudere la prima frazione sul pesante risultato di 5-0. Assistiti da CR7 Manè e Al Sulayhim.

Nel secondo tempo, visto l’ampio margine, si abbassano i ritmi della gara con l’Al Nassr che comunque mette a referto altre tre reti. A segno Gharib e Al Elewai, autore della doppietta finale.

Con questa larga vittoria CR7 e compagni salgono a 62 punti in classifica, confermandosi sempre di più al secondo posto. Interrotto nel peggiore dei modi l’ultimo periodo dell’Abha che aveva conquistato due vittorie ed un pareggio, oltre ad una sconfitta.

Immagine

Al-Fayha 1 – 2 AL Wehda

Rialza la testa l’AL Wehda, dopo tre sconfitte consecutive, in casa dell’Al-Fayha, che invece raccoglie la seconda sconfitta di seguito. La gara si apre e si chiude nel giro di circa 10 minuti ad inizio secondo tempo. A sbloccare il match ci pensano gli ospiti con la rete dell’ex difensore dell’Espanyol Duarte (47′).

I padroni di casa non si scompongono e trovano la rete del pareggio 6 minuti dopo con la grande azione personale di Sakala. L’esterno zambiano riceve il pallone fuori area, scarta mezza difesa avversaria e scarica un destro rasoterra che sbatte sul palo e si infila in rete. Neanche il tempo di festeggiare che l’AL Wehda si riporta in vantaggio con la rete di Anselmo, al terzo goal nelle ultime due gare.

Sale all’undicesimo posto la squadra di La Mecca, mentre i padroni di casa dell’Al-Fayha scendono al 10°.

Immagine

Al Hilal 3 – 0 Al-Okhdood

30 vittorie consecutive per la squadra di Jorge Jesus che abbatte tra le mura amiche anche l’Al-Okhdood. Assente importante delle gara l’attaccante ex Newcastle Mitrovic: il serbo causa infortunio rimarrà ai box per le successive sei settimane.

Gli Squali partono subito forte e sbloccano il match al 16′. Tiro dalla distanza di Ruben Neves, sulla traiettoria si intromette Al-Shehri, che di testa indirizza in porta la rete del vantaggio.

La gara, messa sui binari giusti, viene chiusa dagli uomini di Jorge Jesus nella seconda frazione con un uno due micidiale. Al 66′ Malcom, ex Barcellona e Zenit, con un coast to coast fulmineo si presenta davanti all’estremo difensore avversario e mette a segno l’undicesima marcatura in campionato. 360 secondi dopo l’Al Hilal cala il tris: sgaloppata sulla destra di Ruben Neves che mette un cross perfetto sul secondo palo dove sbuca Al-Dawsari, il quale batte con un piattone sul primo palo Al Awardi.

Quattordicesimo clean sheet raccolto per Bono e 74 punti collezionati per la capolista, sempre più vicina a conquistare il titolo. Rimane a due punti dalla zona retrocessione l’Al-Okhdood, arrivata alla quarta sconfitta nelle ultime 5.

Immagine

Al-Tai 2 – 3 Al-Taawoun

Sfida pirotecnica in quel di Ḥaʼil tra i padroni di casa dei Cavalieri del Nord e l’Al-Taawoun. Pronti e via e la gara si mette subito sui binari giusti dell’Al-Tai con l’autorete del difensore centrale Andrei. Molto sfortunato il centrale che si infila il proprio pallone in porta per antipare il movimento a rete dell’attaccante avversario.

Al 30′ arriva il raddoppio dei padroni di casa con Dugandzic: azione sulla destra di Semedo, il quale arriva sul fondo e mette in mezzo per l’inserimento perfetto del classe 94′ croato, al suo secondo timbro in campionato.

Verso la fine del primo tempo gli ospiti rientrano in gara, dimezzando le distanze con la rete di Al Shammari. Sgasata sulla destra di Al Kwikbi, che salta un avversario e poi mette in mezzo per il colpo di testa preciso del numero 9 dei Lupi.

Nel secondo tempo la gara cambia totalmente con gli ospiti completamente buttati in avanti a trovare il pari: saranno ben 28 i tiri verso la porta a fine match. Il pareggio arriva sempre di testa: cross dalla sinistra di Flavio indirizzato sul primo palo dove è appostato João Pedro, che allunga verso il secondo palo e infila in rete.

Gli uomini di Chamusca ci credono sempre di più nella definitiva rimonta che arriva 4′ dal termine. Altro cross dalla sinistra per il secondo palo, Flavio colpisce ma prende il palo: sulla ribattuta si lancia di testa Al Kwikbi che da pochi passi non sbaglia e fa esplodere la panchina dei Lupi.

Vittoria importante per l’Al-Taawoun che sale al quarto posto raggiungendo l’Al-Ittihad a quota 46. Seconda sconfitta consecutiva per l’Al-Tai, che si conferma al 16° posto in classifica, in piena zona retrocessione.

Immagine

AL Fateh 1 – 0 Al-Ettifaq

Vittoria interna per l’AL Fateh nel delicato match contro l’Al-Ettifaq di Steven Gerrard. Gli uomini di Bilic si giocano la possibilità di conquistare il sesto posto in classifica in caso di vittoria, ai danni proprio dell’Al-Ettifaq.

La gara si gioca su ritmi molto blandi con i Cavalli che non arrivano neanche una volta a calciare nello specchio della porta. La rete che regala i tre punti ai padroni di casa arriva a 10′ dal termine. Cross dalla sinistra, sull’altro lato si presenta il giovane esterno Al Othman, il quale salta sul fondo un paio di difensori e tira in porta. L’estremo difensore avversario, uscito per tempo, respinge il tiro ma lo fa rocambolare sui piedi di Zelarrayán, che da due passi non sbaglia.

Vittoria importante per l’AL Fateh che conferma quanto di buono visto nell’ultima gara e sale a quota 37 punti. Scivola al settimo posto l’Al-Ettifaq di Gerrard.

Immagine

Al-Shabab 1 – 0 Al-Riyadh

26° giornata che si chiude con il derby di Riyadh tra l’Al-Shabab (11°) e l’Al-Riyadh (14°). Sfida di bassa classifica con i Leoni che si dimostrano, durante il match, più vogliosi di portare a casa un ottimo risultato.

La gara si stappa alla mezz’ora di gioco con un incredibile autogoal: lancio nello spazio per il giovane centrocampista Al Juwayr, sul pallone interviene il difensore avversario Al Shuwayyi, che per spazzare via infila in maniera goffa e beffarda il pallone nella propria porta.

Vittoria decisiva per l’Al-Shabab che rialza la testa dopo la sconfitta dell’ultima giornata e sale a quota 31 punti in classifica. Situazione opposta per l’Al-Riyadh che si trova a soli 3 punti di distanza dalla zona retrocessione.

Immagine

Saudi Pro League: classifica e prossimo turno

POS.   PTS P W L D GF GA GD
1 Al Hilal Saudi FC 74 26 24 0 2 79 16 63
2 Al Nassr FC 62 26 20 4 2 79 34 45
3 Al Ahli SC 51 26 15 5 6 52 27 25
4 Al Ittihad FC 46 26 14 8 4 51 35 16
5 Al-Taawoun FC 46 26 13 6 7 46 30 16
6 Al Ettifaq FC 37 26 10 9 7 43 38 5
7 Damak Club 36 26 9 8 9 32 28 4
8 Al Fateh SC 35 26 9 9 8 38 32 6
9 Al-Fayha 34 26 9 10 7 30 34 -4
10 Al Khaleej Club 32 26 8 10 8 33 43 -10
11 Al-Shabab FC 31 26 8 11 7 31 35 -4
12 Al Raed Club 30 26 9 14 3 40 46 -6
13 Al Wehda 27 26 7 13 6 33 40 -7
14 Al-Riyadh SC 25 26 6 13 7 23 47 -24
15 Al Okhdood 24 26 7 16 3 22 42 -20
16 Al-Tai 22 26 6 16 4 27 55 -28
17 Abha Club 22 26 6 16 4 29 68 -39
18 Al Hazem 16 26 2 14 10 25 63 -38

Prossimo turno:

Venerdì 5 aprile

Al-Khaleej 21:00 Al Hilal

Damac 21:00 Al Nassr

AL Wehda 21:00 Al-Ahli

Al-Ittihad 21:00 Al-Taawoun

Sabato 6 aprile

Al-Ettifaq 21:00 Al-Riyadh

Al-Tai 21:00 Al-Shabab

Domenica 7 aprile 

Abha 21:00 AL Fateh

Al-Fayha 21:00 Al-Okhdood

AL Raed 21:00 Al-Hazem

Saudi Pro League

Cristiano Ronaldo perde la testa: ecco cosa rischia

Pubblicato

il

Cristiano Ronaldo

Una cosa è certa: Cristiano Ronaldo non accetta di perdere una partita. E se gli succede… ecco che cosa è successo ieri contro l’Al-Hilal.

L’occasione è quella della finalissima di Supercoppa dell’Arabia Saudita. La squadra contendente al titolo è l’Al-Hilal di Sergej Milinkovic-Savic: dall’altra parte l’Al-Nassr di Cristiano Ronaldo.

Un giocatore incredibilmente ambizioso, affamato di vittorie e abituato a vincere: quel tipo di giocatore che non la prende bene se perde una partita.

Cosa che è avvenuta proprio alla finale, persa 1-2 malgrado il gol di Sadio Mané. Una sconfitta che ha causato una reazione violenta da parte dell’attaccante portoghese. Ronaldo ha perso la calma e si è guadagnato l’espulsione all’86’ e, forse, una lunga squalifica.

L’ira funesta di Cristiano Ronaldo: le possibili conseguenze

Ma quali potrebbero essere le conseguenze per Cristiano Ronaldo?

Il principale rischio è quello di una lunga squalifica (fino a 5 giornate) per condotta violenta e atteggiamento antisportivo.

A determinare la pena finale potrebbero essere anche le minacce rivolte all’arbitro Al Hoaish.

Per l’attaccante portoghese si tratterebbe della seconda squalifica in poche settimane.

Continua a leggere

Saudi Pro League

Saudi Pro League: Numeri Arabi – il recap della 27° giornata

Pubblicato

il

Saudi Pro League

22° appuntamento con Numeri Arabi, la rubrica settimanale di Calciostyle dedicata alla Saudi Pro League, il campionato più chiacchierato dell’estate.

Nuovo appuntamento con la Saudi Pro League assieme a Numeri Arabi, la rubrica settimanale di Calciostyle dedicata al campionato di massima serie saudita.

Nella 27° giornata si apre con la 32° vittoria consecutiva dell’Al Hilal di Jorge Jesus in casa del lanciato Al-Khaleej. Secondo big match di fila invece per l’Al-Ittihad di Benzema e compagni, che deve dividere la posta in palio con l’Al-Taawoun in una gara poco stimolante. Anche l’Al-Ahli è costretta al pareggio a La Mecca contro l’AL Wehda, mentre torna alla vittoria l’Abha di Tatarusanu dopo l’imbarazzante sconfitta dell’ultimo turno contro un CR7 fenomenale. Proprio l’asso portoghese con il suo Al Nassr ha strappato una difficile vittoria in casa di Damac.

Saudi Pro League

27° giornata: torna alla vittoria l’Abha, unstoppable Al Hilal. Laporte all’ultimo respiro

Al-Ittihad 0 – 0 Al-Taawoun

La 27° giornata di campionato si apre con il big match di Gedda tra l’Al-Ittihad di Benzema e l’Al-Taawoun. Nonostante le più grandi premesse ed aspettative, vista la stessa posizione in classifica, la gara è tutt’altro che scoppiettante, con entrambe le squadre poco pericolose in zona goal.

Unica nota della gara è il penalty sbagliato da Hamdallah: l’attaccante giallonero, al 9° minuto di gioco, si incarica di battere il calcio di rigore ma si fa ipnotizzare dall’estremo difensore avversario Mailson e spreca la ghiotta occasione di passare in vantaggio.

Pareggio a reti bianche che non serve a nessuna delle due formazioni che rimangono a consolidare la quarta posizione in classifica, a quota 47 punti.

Immagine

Al-Khaleej 1 – 4 Al Hilal

Si ferma contro i primi della classe lo splendido stato di forma dei padroni di casa dell’Al-Khaleej costretti a piegarsi all’enorme talento della formazione allenata da Jorge Jesus.

Inizia nel peggiore dei modi la gara per l’Al-Khaleej: errore incredibile in impostazione del portiere che consegna la palla nei piedi di Al-Shehri, il quale appoggia a porta sguarnita il vantaggio ospite. Neanche il tempo di festeggiare che i padroni di casa trovano la parità con l’incornata vincente di Sherif. Cross dalla sinistra di capitan Fabio Martins perfetto sulla testa dell’attaccante che spedisce il pallone all’angolo lontano.

L’Al Hilal continua a premere e a creare occasioni su occasioni e a pochi minuti dalla fine del primo tempo riporta la testa avanti: contropiede perfettamente condotto da Milinkovic-Savic, il quale serve nello spazio l’ex Barcellona Malcolm che davanti al portiere non può sbagliare.

La capolista rientra nel secondo tempo con la stessa fame del primo e dopo solo 3′ minuti allunga le distanze. Azione bellissima degli Squali per liberare sulla destra il terzino che mette la palla in mezzo per Malcolm, il quale con una grande volèe mancina firma la sua doppietta personale.

Il definitivo poker arriva a tempo scaduto: Sehic stende in area Milinkovic-Savic e l’arbitro assegna il calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Al-Hamdan, subentrato al posto di Al-Dawsari a fine primo tempo, che con un morbido pallonetto chiude la gara.

Ennesima vittoria per l’Al Hilal, lanciato verso lo scudetto. Stop pesante per i padroni di casa che devono scendere al 10° posto in classifica.

Immagine

AL Wehda 1 – 1 Al-Ahli

Pareggio esterno per l’Al-Ahli di Firminio a La Mecca, in casa dell’AL Wehda. La squadra allenata da Jaissle domina il lungo ed in largo l’intero match ma a sbloccarlo ci pensano i padroni di casa ad inizio secondo tempo.

Palla con il contagiri di Bakshween per l’inserimento centrale di Noor che taglia l’area di rigore e batte all’angolino basso a sinistra Mendy, ex estremo difensore del Chelsea.

Gli ospiti riescono a raggiungere il tanto agognato pareggio a 9′ dal termine con l’incornata dell’ex Roma Ibanez. Punizione dalla trequarti destra di Mahrez sul secondo palo dove svetta la vecchia conoscenza della Serie A che infila il pallone a fil di palo.

Pari che offre poco ad entrambe le compagini con l’Al-Ahli che rimane saldo al terzo posto e con l’AL Wehda che consolida la 13° posizione in classifica allontanandosi dalla zona retrocessione, che dista 8 punti.

Immagine

Damac 0 – 1 Al Nassr

Vittoria esterna per l’Al Nassr di CR7 contro i padroni di casa di Damac. La formazione schierata da Luis Castro non vede nell’undici titolare Cristiano Ronaldo, il quale entrerà al 66′.

Senza la presenza dell’asso portoghese, i gialloblù hanno molte difficoltà a rendersi pericolosi in avanti e riescono a sbloccare il match al 91′ su calcio d’angolo. Dalla bandierina si presenta l’ex centrocampista dell’Inter Brozovic che batte verso il secondo palo sulla testa di Laporte. L’ex Manchester City svetta di testa indirizzando il pallone dal lato opposto battendo l’estremo difensore avversario e regalando un importante vittoria.

Quarta vittoria di fila per l’Al Nassr e secondo posto blindato, a +13 dall’Al-Ahli. Si fa raggiungere, invece, Damac in ottava posizione dall’Al-Fayha, vincente per 3-0 contro l’Al-Okhdood.

Immagine

Al-Ettifaq 1 – 0 Al-Riyadh

Torna alla vittoria l’Al-Ettifaq di Steven Gerrard nel match casalingo contro l’Al-Riyadh. Mattatore del match Toko Ekambi, ex attaccante del Lione, autore del goal vittoria, arrivato all’11’ minuto.

Ottima partenza dei padroni di casa con Hendry che scodella in mezzo per il camerunense che stoppa al volo e di sinistro scarica un bordata sul primo palo dove l’estremo difensore avversario tocca ma non basta a evitare la rete.

Successo importante per la formazione di capitan Wijnaldum che conferma il sesto posto in classifica e si allontana dalla inseguitrici, su tutte l’AL Fateh. Situazione completamente opposta per l’Al-Riyadh, ad un solo punto dalla zona retrocessione, che colleziona la seconda sconfitta consecutiva.

Immagine

Al-Tai 0 – 0 Al-Shabab

Pareggio a reti bianche in quel di Ḥaʼil tra i Cavalieri del Nord e l’Al-Shabab di Carrasco. Match dai pochi squilli quello giocato al Prince Abdul Aziz bin Musa’ed Stadium con gli ospiti che hanno diverse occasioni per portarsi a casa i tre punti che vengono però sciupate dagli uomini di Biscan.

Da annotare una rete annullata dal Var a Carrasco, ex Atletico Madrid, al 18′ del secondo tempo. Terzo clean sheet nelle ultime cinque gare per gli ospiti che dimostrano la propria solidità difensiva.

Pari che serve più ai Cavalieri del Nord, i quali possono avvicinarsi all’Al-Okhdood (si trova a -1), terzultimo in classifica e ultimo posto della zona retrocessione. Si conferma undicesimo l’Al-Shabab.

Immagine

Abha 2 – 1 AL Fateh

Torna al successo l’Abha di Tatarusanu nella delicata sfida contro l’AL Fateh. Pronti e via e i padroni di casa aprono le danze con la rete dell’ex PSG Krychowiak, alla quarta marcatura nel 2024. Palla alzata fuori dall’area, il centrocampista polacco la stoppa, se la sposta sul destro e batte l’estremo difensore avversario.

Gli ospiti si riversano in attacco alla ricerca della rete del pari che arriva solamente ad inizio secondo tempo (54′) con una vecchia conoscenza della Serie A: Cristian Tello. Da una posizione defilata a destra, l’esterno ex Fiorentina si accentra e fa partire da fuori area un destro a giro che si va ad infilare all’angolino basso opposto.

L’AL Fateh però non aveva fatto i conti con Krychowiak: neanche dopo tre minuti il polacco riporta avanti la propria formazione firmando la sua doppietta personale. Contropiede fulmineo dei padroni di casa con Al Mutairi che serve nello spazio l’ex PSG che incrocia con il sinistro sul secondo palo e batte l’estremo difensore avversario.

Vittoria molto importante per l’Abha che esce momentaneamente dalla zona retrocessione, mentre brutto ko per l’AL Fateh che vede interrompersi la striscia di due vittorie consecutive.

Immagine

Al-Fayha 3 – 0 Al-Okhdood

Torna alla vittoria l’Al-Fayha nel match casalingo contro l’Al-Okhdood. Mattatori del match la coppia SakalaSabiri, che hanno contribuito alla realizzazione di tutte e tre le reti messe a segno.

Gli arancioblù mettono la gara sui propri binari al 16′ con il goal di Sakala, il 13° del campionato. Sabiri serve sulla destra l’esterno che penetra in area e con un diagonale perfetto batte l’estremo difensore avversario.

Nella seconda frazione di gioco i padroni di casa raddoppiano sempre con la stessa formula: Sabiri inventa e Sakala realizza. Il centrocampista ex Sampdoria vede l’inserimento in area dello zambiano e lo serve; da lì Sakala con un gioco di prestito salta il portiere ed un difensore e appoggia a porta vuota la sua doppietta personale.

Il tris finale avviene a parti inverse: stavolta è Sakala ad assistere Sabiri. Contropiede perfetto con l’esterno che serve nello spazio l’ex Samp, il quale non sbaglia davanti alla porta.

Successo importante per l’Al-Fayha che sale a quota 35 punti, a soli 4 dalla sesta posizione. Profondo rosso per l’Al-Okhdood, che colleziona la quarta sconfitta nelle ultime 5 e scivola in piena zona retrocessione.

Immagine

AL Raed 2 – 0 Al-Hazem

La 27° giornata si conclude con la sfida salvezza tra l’AL Raed e l’Al-Hazem, ultimo in classifica. MVP della gara dell’ex storico attaccante del Dijon Julio Tavares, autore di una doppietta di testa.

La gara viene decisa nel giro di 10 minuti con due incornate vincenti da calcio d’angolo del capoverdiano. La prima al 35′, la seconda marcatura è arrivata a fine primo tempo 46′. L’attaccante raggiunge così quota 4 marcature in campionato.

Con questa vittoria l’AL Raed si allontana dalla zona calda della classifica, mentre l’Al-Hazem colleziona la quindicesima sconfitta in campionato e si condanna sempre di più alla retrocessione.

Immagine

Saudi Pro League: classifica e prossimo turno

POS.   PTS P W L D GF GA GD
1 Al Hilal Saudi FC 77 27 25 0 2 83 17 66
2 Al Nassr FC 65 27 21 4 2 80 34 46
3 Al Ahli SC 52 27 15 5 7 53 28 25
4 Al Ittihad FC 47 27 14 8 5 51 35 16
5 Al-Taawoun FC 47 27 13 6 8 46 30 16
6 Al Ettifaq FC 39 27 10 8 9 33 28 5
7 Al Fateh SC 37 27 10 10 7 44 40 4
8 Damak Club 35 27 9 10 8 38 33 5
9 Al-Fayha 35 27 9 10 8 36 43 -7
10 Al Khaleej Club 34 27 9 11 7 31 38 -7
11 Al-Shabab FC 32 27 8 11 8 31 35 -4
12 Al Wehda 31 27 9 14 4 41 47 -6
13 Al Raed Club 30 27 8 13 6 35 40 -5
14 Al-Riyadh SC 25 27 6 14 7 23 48 -25
15 Abha Club 25 27 7 16 4 31 69 -38
16 Al Okhdood 24 27 7 17 3 22 45 -23
17 Al-Tai 23 27 6 16 5 27 55 -28
18 Al Hazem 16 27 2 15 10 25 65 -40

 

Prossimo turno:

Giovedì 18 aprile

Al-Taawoun 17:00 Al-Khaleej

AL Fateh 20:00 AL Raed

Al-Shabab 20:00 Abha

Venerdì 19 aprile

Al Nassr 17:00 Al-Fayha

Al-Riyadh 17:00 Al-Tai

Al-Ahli 20:00 Al Hilal

Sabato 20 aprile

Al-Okhdood 17:00 Damac

Al-Hazem 20:00 Al-Ittihad

Al-Ettifaq 20:00 AL Wehda

Continua a leggere

Saudi Pro League

Benzema sul futuro: “Vedremo cosa succederà…”

Pubblicato

il

Saudi Pro League

L’attaccante dell’Al-Ittihad Karim Benzema ha parlato in merito al proprio futuro calcistico.

Le parole di Benzema

“Vedremo cosa succederà. Non fare gol da dicembre? Qui non c’è lo stesso gioco, gli stessi giocatori… per questo non sono lo stesso Benzema del Real Madrid. È il mio primo anno qui. Lasciare l’Al Ittihad? Ci sono molte notizie, vedremo cosa succederà… il mio obiettivo è qui e poi vedremo.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Calciomercato11 minuti fa

Ultim’ora Milan, si infittiscono i contatti con l’Arsenal: non solo Bennacer in trattativa

Visualizzazioni: 56 Ultim’ora Milan, si infittiscono i contatti tra il club rossonero e quello inglese. Andiamo a vedere la situazione...

Monza Monza
Serie A20 minuti fa

Monza, Palladino: “Non c’è nessuna sfida tra me e Motta. Futuro? Ne parlerò a fine stagione”

Visualizzazioni: 128 Il mister del Monza Raffaele Palladino ha parlato in conferenza stampa in vista del match contro il Bologna...

Roma, torna Ndicka Roma, torna Ndicka
Serie A20 minuti fa

Roma, contro l’Udinese il ritorno del campione

Visualizzazioni: 147 Alla Roma si sorride: in occasione della sfida contro l’Udinese dovrebbe tornare a Evan Ndicka: i dettagli sul...

Notizie30 minuti fa

Milan, spaccatura nella dirigenza: divide il futuro di Stefano Pioli

Visualizzazioni: 424 Milan, nel day after della gara di Europa League contro la Roma, continuano le accese riflessioni sul futuro...

Serie A40 minuti fa

Serie A: probabili formazioni e fantaconsigli

Visualizzazioni: 444 Torna l’analisi di tutte le partite di Serie A con probabili formazioni e fantaconsigli riguardanti la 32°giornata che...

lazio lazio
Calciomercato1 ora fa

Lazio, con la Salernitana è soprattutto incrocio di mercato

Visualizzazioni: 25 Nel giorno di Lazio-Salernitana che apre la 32esima giornata, l’incrocio fra le due squadre non si riguarderà solo...

Milan-Roma, Daniele De Rossi Milan-Roma, Daniele De Rossi
Serie A1 ora fa

Milan-Roma, quando il cambio di allenatore è determinante

Visualizzazioni: 359 L’esito della partita Milan-Roma non fa che rinforzare questa intuizione: il cambio di allenatore giova e può avere...

Liverpool, Klopp Liverpool, Klopp
Europa League1 ora fa

Carragher durissimo con Klopp: “Prestazione inaccettabile, ha snobbato l’Europa League”

Visualizzazioni: 229 Jurgen Klopp è stato duramente criticato oltremanica per aver di fatto “regalato” la qualificazione all’Atalanta di Gasperini. Le...

Calciomercato2 ore fa

Inter, pronto il dopo Dumfries: arriva dalla Premier League

Visualizzazioni: 49 La notizia rimbalzata i giorni scorsi secondo cui Denzel Dumfries potrebbe lasciare l’Inter in estate, ha scatenato il...

Torino, Juric Torino, Juric
Serie A2 ore fa

Torino, Juric: “Non vincere un derby sarebbe una macchia, i calci piazzati saranno la chiave. Su Ilic…”

Visualizzazioni: 46 Ivan Juric ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del derby con la Juventus. Il croato vuole vincere...

Le Squadre

le più cliccate