I nostri Social

Saudi Pro League

Saudi Pro League: Numeri Arabi – il recap della 23° giornata

Pubblicato

il

Saudi Pro League

18° appuntamento con Numeri Arabi, la rubrica settimanale di Calciostyle dedicata alla Saudi Pro League, il campionato più chiacchierato dell’estate.

Nuovo appuntamento con la Saudi Pro League assieme a Numeri Arabi, la rubrica settimanale di Calciostyle dedicata al massimo campionato saudita.

Crollo dell’Al Nassr di CR7 in casa contro l’AL Raed, quindicesima in classifica. L’Al Hilal continua a scappare in solitaria al primo posto, a +12 dalla seconda posizione, e conquista un grande record. Torna alla vittoria l’Al-Ittihad di Benzema dopo il ko della scorsa giornata, mentre l’Al-Ahli batte in esterna l’Al-Taawoun nel big match di giornata. Rialza la testa l’Al-Tai, che rimane comunque in piena zona retrocessione.

Saudi Pro League

23° giornata: Crollo Al Nassr, Al Hilal nella storia. Pioggia di goal a Riyadh

Al-Shabab 2 – 3 Al-Fayha

A Riyadh si apre la 23° giornata di Saudi Pro League con la sfida tra l’Al-Shabab di Rakitic e l’Al-Fayha. Nonostante l’assedio per l’intero match da parte dei Leoni, sono gli ospiti a passare in vantaggio con la rete degli undici metri di Onyekuru, al suo ottavo goal in campionato.

La gara per i padroni di casa si complica maggiormente quando l’Al-Fayha trova il raddoppio con la doppietta personale dell’ex Monaco. Contropiede fulmineo con Konan lanciato a rete, il quale davanti al portiere serve il compagno che a porta vuota mette a segno la più facile delle reti.

Quando le speranze di rimonta sembravano completamente perse l’Al-Shabab ritrova la parità (86′ e 89′) prima con l’autogoal dell’estremo difensore Al Duqayl, che si infila il pallone in rete, poi con l’attaccante Diallo di testa su un cross della destra.

A decidere il match ci pensa nuovamente un errore del portiere. Stavolta tocca all’estremo difensore dell’Al-Shabab che per respingere un destro potente di Zaydan si infila goffamente il pallone in rete e condanna i Leoni alla seconda sconfitta nelle ultime tre.

Continua, invece, il periodo di forma dell’Al-Fayha che colleziona la quarta vittoria nelle ultime cinque.

Immagine

 

Damac 1 – 0 AL Wehda

Prima vittoria di Damac nel 2024 contro l’AL Wehda. A decidere la gara l’autorete sfortunata di Al Bukhari, terzino sinistro degli ospiti.

Uno-due perfetto tra Stanciu e Nkoudou, con l’ex Tottenham che entra in area e crossa in mezzo verso un suo compagno di squadra. Per anticipare l’attaccante, Al Bukhari si infila il pallone nella propria rete e condanna l’AL Wehda alla 12° sconfitta in campionato.

Si rialza Damac, che in questo primo mese giocato del 2024 aveva collezionato un pareggio e due sconfitte. Rimangono al sesto posto in classifica i giallorossi, mentre l’AL Wehda si trova a 6 punti dalla zona retrocessione.

Immagine

 

Al Nassr 1 – 3 AL Raed

Notte da impossibile da ricordare per l’Al Raed che fa il colpaccio in casa dell’Al Nassr di CR7. Gli ospiti partono forte e aprono le danze al 18′ con la rete di El Berkaoui. Tavares salta senza troppe difficoltà Al Fatil, entra in area e serve a porta vuota il centrocampista che non sbaglia.

Il vantaggio però dura poco: l’Al Nassr trova il pareggio 6 minuti dopo con Yahya. Cross dalla destra di Brozovic per Cristiano Ronaldo, il fenomeno portoghese si coordina e scaraventa un destro potente che si stampa sul palo. La ribattuta arriva sui piedi dell’esterno che insacca la rete.

Inizio di secondo tempo shock per i padroni di casa che dopo appena un minuto dalla ripresa del gioco subisce la seconda rete. Contropiede fulminante con Sayoud che mette in mezzo per Tavares, il quale lascia scorrere per Fouzair, lasciato solo in area, e firma il secondo vantaggio dei rossoneri.

A chiudere la magica serata dell’AL Raed ci pensa Sayoud all’87’ con il tris finale. Corner basso per l’esterno lasciato inspiegabilmente libero in area che con un sinistro chirurgico batte Ospina, alla prima partita da titolare in stagione.

Brutto stop per CR7 e compagni che vede allontanarsi l’Al Hilal, ora a +12. Importantissima vittoria per l’AL Raed che si allontana dalla zona retrocessione e sale al 13° posto in classifica.

Immagine

 

Al-Riyadh 1 – 3 Al Hilal

Notte speciale per l’Al Hilal, che oltre a allungare il proprio primato sull’Al Nassr, ha raggiunto un grandissimo. Infatti, gli uomini di Jorge Jesus hanno raggiunto contro l’Al-Riyadh la 27° vittoria consecutiva in tutte le competizioni superando l’Ajax del ’71/’72 e pareggiando il conto con i New Saints. Nella prossima gara, ai quarti di Champions League asiatica contro l’Al-Ittihad di Benzema, potrebbe arrivare il sorpasso e il nuovo record.

A Riyadh la gara viene decisa nel secondo tempo: a sbloccare il match ci pensano i padroni di casa con l’autorete di Al-Bulaihi, difensore degli Squali. Cross dalla destra, sul pallone si avventa il centrale che alza una goffa parabola che si infila sotto alla traversa.

La gara cambia totalmente marcia quando al 60′ entra per l’Al Hilal Ruben Neves. L’ex centrocampista del Wolverhampton, 6 minuti dopo il suo ingresso in campo, riporta in parità la gara su calcio di rigore. Il vantaggio degli ospiti porta la firma del giocatore portoghese: cross dalla trequarti sul secondo palo per Michael che di testa infila il pallone a fil incrocio dei pali.

A chiudere definitivamente la pratica Al-Riyadh ci pensa Mitrovic nuovamente su penalty. Gli Squali salgono a quota 65, mentre l’Al-Riyadh scivola al 15° posto in classifica.

Immagine

 

Al-Tai 1 – 0 Al-Hazem

Sfida salvezza a Ḥaʼil tra i padroni di casa dell’Al-Tai e l’Al-Hazem. A spuntarla ci pensano i Cavalieri del Nord con la rete ad inizio match del centrocampista Mensah. Palla vagante in area di rigore sulla quale il giocatore si presenta per primo e buca Dahmen.

Con questa importante vittoria l’Al-Tai rimane in piena zona retrocessione ma a soli due punti dalle posizioni sopra in classifica. Seconda sconfitta nelle ultime cinque per gli ultimi in classifica che fanno passi indietro dopo l’ottimo pareggio per 4-4 della scorsa giornata contro l’Al Nassr.

Immagine

 

Al-Ittihad 2 – 1 Al-Okhdood

Torna alla vittoria l’Al-Ittihad di Karim Benzema dopo i due ko, in campionato ed in Champions League, contro l’Al Hilal. Vittima l’Al-Okhdood, in tredicesima posizione.

A stappare il match a pochi minuti dalla fine del primo tempo ci pensa il difensore centrale Al Mosa. Cross in mezzo teso di Al Amri, sulla traiettoria si presenta il difensore che insacca la rete.

I biancoazzurri, nonostante la rete subita, non si scompongono e trovano il pareggio con una perla di Alex Collado. Il centrocampista spagnolo tira fuori dal cilindro un grandissimo sinistro dalla distanza che batte un’incolpevole estremo difensore delle Tigri. A regalare però la vittoria finale all’Al-Ittihad ci pensa un ragazzino.

Talal Haji: questo è il nome dell’eroe della gara di Gedda. Il giovanissimo attaccante giallonero con una rovesciata in area piccola mette a segno la sua prima rete in carriera diventando il più giovane giocatore nella storia della Saudi Pro League a soli 16 anni e 175 giorni.

Con i tre punti conquistati l’Al-Ittihad raggiunge il quarto posto e supera l’Al-Taawoun in classifica. L’Al-Okhdood raccoglie la 14° sconfitta in campionato rimanendo a contatto con la zona calda della graduatoria.

Immagine

 

AL Fateh 1 – 2 Al-Khaleej

Colpo dell’Al-Khaleej in casa dell’AL Fateh. Gli ospiti, 13° in classifica, nel giro di 13 minuti portano le sorti della gara verso di loro con un uno due micidiale.

A stappare il match ci pensa Narey ad un minuto dall’inizio del secondo tempo: cross dalla sinistra di Fabio Martins in mezzo per l’esterno togolese che incrocia un gran destro rasoterra dove la difesa non può fare nulla. Passano 13 minuti e gli ospiti trovano il raddoppio con la rete di una vecchia conoscenza del calcio italiano: si tratta di Lisandro Lopez, ex Genoa ed Inter.

Punizione dal lato sinistro dell’area di rigore che spiove in area dove il difensore è abile a colpire di testa ed angolare all’angolino basso opposto.

L’AL Fateh prova a riaprire inutilmente il match con la rete a 8′ dal termine con Saâdane. L’Al-Khaleej, con questi tre punti, rialza la testa e ritrova la vittoria che mancava dallo scorso 21 dicembre.

2024 da incubo per i padroni di casa, ancora a secco di vittorie.

Immagine

 

Al-Ettifaq 3 – 0 Abha 

Quarta vittoria nelle ultime 5 per l’Al-Ettifaq di Gerrard che si abbatte con un netto 3-0 sull’Abha di Tatarusanu, sempre più relegato nella zona calda della classifica.

La gara si decide tutta nel secondo tempo: la prima rete arriva grazie all’autogoal di Krychowiak al 54′. Il raddoppio dei Cavalli (73′) porta la firma di Toko Ekambi. Cross preciso dalla destra di capitan Wijnaldum che serve in area Dembelè che colpisce a colpo sicuro: miracolo dell’estremo difensore avversario che però lascia il pallone vagante in area dove si presenta l’ex Villareal che mette a segno la sesta marcatura stagionale.

La sicurezza della vittoria arriva a tempo scaduto con Dembelè. L’ex Lione si inserisce perfettamente sulla palla messa in mezzo da Fofana e cala il tris definitivo.

Immagine

 

Al-Taawoun 0 – 1 Al-Ahli

La 23° giornata si conclude con il big match di Burayda tra i padroni di casa dell’Al-Taawoun e i biancoverdi dell’Al-Ahli. A spuntarla sono gli uomini di Jaissle grazie alla rete arrivata a 8′ minuti dal termine di Al-Buraikan.

Errore madornale della difesa dei Lupi che per respingere un lancio lungo dell’estremo difensore avversario regala il pallone al bomber biancoverde che davanti al portiere non sbaglia e regala tre punti importantissimi ai suoi.

Con questa vittoria l’Al-Ahli rimane saldamente al terzo posto in classifica, a soli 6 punti di distanza dall’Al Nassr. L’Al-Taawoun perde la quarta posizione ai danni dall’Al-Ittihad di Benzema.

Immagine

Saudi Pro League: classifica e prossimo turno

POS.   PTS P W L D GF GA GD
1 Al Hilal Saudi FC 65 23 21 0 2 70 12 58
2 Al Nassr FC 53 23 17 4 2 65 33 32
3 Al Ahli SC 47 23 14 4 5 49 24 25
4 Al Ittihad FC 40 23 12 7 4 44 31 13
5 Al-Taawoun FC 39 23 11 6 6 39 28 11
6 Damak Club 34 23 9 7 7 37 29 8
7 Al Ettifaq FC 34 23 9 7 7 29 24 5
8 Al Fateh SC 31 23 8 8 7 37 32 5
9 Al-Fayha 31 23 8 8 7 30 37 -7
10 Al Wehda 27 23 8 12 3 36 41 -5
11 Al Khaleej Club 27 23 7 10 6 26 32 -6
12 Al-Shabab FC 25 23 6 10 7 24 31 -7
13 Al Raed Club 23 23 6 12 5 30 38 -8
14 Al Okhdood 23 23 7 14 2 19 34 -15
15 Al-Riyadh SC 23 23 6 12 5 21 44 -23
16 Al-Tai 21 23 6 14 3 23 46 -23
17 Abha Club 18 23 5 15 3 27 59 -32
18 Al Hazem 15 23 2 12 9 25 56 -31

 

Prossimo turno:

Giovedì 14 marzo

Al-Hazem 20:00 Al-Shabab

Al-Khaleej 20:00 Al-Okhdood

Abha 20:00 AL Wehda

Venerdì 15 marzo

Al-Ahli 20:00 Al Nassr

Al-Fayha 20:00 Al-Riyadh

Al-Tai 20:00 Al-Ettifaq

Sabato 16 marzo

AL Fateh 20:00 Al-Ittihad

Al Hilal 20:00 Damac

AL Raed 20:00 Al-Taawoun

Saudi Pro League

Saudi Pro League: Numeri Arabi – il recap della 28° giornata

Pubblicato

il

Saudi Pro League

23° appuntamento con Numeri Arabi, la rubrica settimanale di Calciostyle dedicata alla Saudi Pro League, il campionato più chiacchierato dell’estate.

Nuovo appuntamento con la Saudi Pro League assieme a Numeri Arabi, la rubrica settimanale di Calciostyle dedicata al campionato di massima serie saudita.

La 28° giornata si apre con il posticipo della super sfida tra l’Al Hilal, reduce dalla prima sconfitta dopo ben 34 vittorie consecutive (record del mondo per club), e l’Al-Ahli: rinvio deciso dopo che gli Squali erano scesi in campo per la Champions League Asiatica nella giornata di mercoledì (ovvero 48 ore prima). Partita che ricordiamo è stata anch’essa posticipata a causa delle pessime condizioni meteo negli Emirati Arabi Uniti. Il match, per ora, (viste le tante polemiche scaturite) è stato programmato per il 6 maggio prossimo.

Tornando al calcio giocato l’Al Nassr, orfana di CR7, conquista la 5° vittoria consecutiva, mentre L’Al-Taawoun perde terreno dall’Al-Ittihad, costretta a collezionare il terzo pareggio (il secondo di fila) nelle ultime 5. Proprio la banda di Benzema e compagni tornano alla vittoria in un rocambolesco match contro l’ultima della classe all’ultimo minuto. Cala la “manita” l’Al-Shabab di Biscan contro l’Abha di Tatarusanu, che rimane terzultima con 25 punti ed in piena lotta per la salvezza.

Saudi Pro League

28° giornata: Manita Al-Shabab, Manè tuttofare. Vittoria in extremis per l’Al-Ittihad

Al-Taawoun 1 – 1 Al-Khaleej

A Burayda va in scena la sfida tra l’Al-Taawoun, lanciato verso la terza posizione, e l’Al-Khaleej, in decima posizione. La gara si decide nel primo tempo: ad aprire il match ci pensano i padroni di casa con l’incornata vincente di Adam. Cross perfetto dalla destra di Al Kwikbi sul secondo palo, dove l’attaccante dei Lupi colpisce a botta sicura in rete.

La risposta degli ospiti arriva al quinto minuto di recupero della prima frazione. Punizione pericolosa di Narey, sul pallone arriva prima di tutti il difensore avversario Al Saluli, il quale insacca malamente nella propria porta il pallone, con la complicità dell’estremo difensore Mailson.

Secondo pareggio consecutivo per l’Al-Taawoun che perde terreno dall’Al-Ittihad, vincitore in casa dell’Al-Hazem, e rimane fermo a 48 punti. Decimo posto confermato per l’Al-Khaleej, che divide la posizione con l’Al-Shabab e l’Al-Fayha.

Immagine

AL Fateh 3 – 1 AL Raed

Si rialza l’AL Fateh, dopo la sconfitta dell’ultima giornata, in casa contro l’AL Raed. Pronti e via e i padroni di casa aprono e chiudono la pratica in appena 12 minuti. Al 7′ di gioco follia difensiva di Oumar Gonzalez, che sbaglia completamente il retropassaggio, Jorge Tavares ne approfitta e porta l’AL Fateh in vantaggio.

5 minuti dopo la formazione di Bilic raddoppia con la rete dalla distanza di Zelarrayán. Tiro dai 25 metri che si infila alla sinistra del palo. L’AL Fateh potrebbe anche chiudere definitivamente la gara con il calcio di rigore fischiato a favore al 25′. Dal dischetto si presenta Tavares che si fa ipnotizzare dall’estremo difensore avversario e spreca la possibilità di calare il tris.

A 10′ dall’inizio della seconda frazione l’AL Raed riapre la gara con la rete che accorcia le distanze. Cross di Al Jayzani verso la testa di Julio Tavares che schiaccia di testa e mette a segno il suo settimo goal stagionale.

Le speranza degli ospiti si spengono subito dopo. Passano 4 minuti e l’AL Fateh ritrova il doppio vantaggio. Lancio nello spazio di Buhuaim per Jorge Tavares, il quale si presenta davanti al portiere e infila tra le gambe la sua doppietta personale.

Vittoria importante per i padroni di casa che salgono al sesto posto in classifica. Rimane al tredicesimo posto l’AL Raed, che alterna una vittoria e una sconfitta.

Immagine

Al-Shabab 5 – 0 Abha

Cala la manita l’Al-Shabab nella sfida tra le mura amiche contro l’Abha. Mattatori assoluti del match l’ex Atletico Madrid Yannick Carrasco e Carlos Carvalho: autori entrambi di una doppietta. Nonostante il pesante risultato, la gara si è aperta solamente a pochi minuti dalla fine del primo tempo: Al Juwayr sfonda sul fondo e mette in mezzo un pallone perfetto per l’ex Atletico che a botta sicura non può sbagliare.

Nella seconda frazione i Leoni alzano il ritmo e trovano la bellezza di quattro reti: la prima arriva al 57′ Habib Diallo, bravo a sfruttare una palla vagante in area di rigore. Sale poi in cattedra Carlos Carvalho, subentrato al 66′ e autore di una doppietta che chiude la gara (78′, 84′). A calare la quinta ed ultima rete ci pensa colui che aveva aperto le danza: Yannick Carrasco al 93′.

Terza vittoria nelle ultime 5 per l’Al-Shabab, dimostrando che la rosa a disposizione è molto più completa delle squadre che occupano le posizioni vicine. Rimane terzultima a 25 punti l’Abha, in piena zona salvezza.

Immagine

Al Nassr 3 – 1 Al-Fayha

Quinta vittoria consecutiva per l’Al Nassr, priva di Cristiano Ronaldo, che batte l’Al-Fayha. Inizio shock per i gialloblù che solo dopo 6′ minuti passano in svantaggio. Contropiede fulminante degli ospiti con Sakala e Nwakaeme che duettano, quest’ultimo serve nello spazio l’attaccante che si invola in porta e batte con un destro a incrociare un incolpevole Ospina.

L’Al Nassr si riversa in attacco alla ricerca di un pareggio che potrebbe arrivare a a fine primo tempo. Calcio di rigore assegnato ai padroni di casa, dal dischetto si presenta l’ex Liverpool Mané che spara alto sopra la traversa. La gara continua su questa falsa riga fino a quando i gialloblù trovano il tanto atteso pareggio con l’incornata di testa su angolo di Al-Amri (72′). Levata la pressione di trovare la parità, l’Al Nassr gioca con più tranquillità e dopo solo 4 minuti si porta in vantaggio.

Imbucata di Otavio in area per Mané che stoppa di petto e scarica un bolide che piega le mani all’estremo difensore avversario. Passano altri 6 minuti e l’ex Liverpool firma la propria doppietta personale. La terza rete porta la firma d’autore: Mané salta con un fantastico elastico due difensori, entra in area, si accentra e scarica un destro che finisce in mezzo alle gambe del portiere avversario.

All’88’ la gara degli ospiti si chiude in maniera pessima con l’espulsione diretta di Sakala, autore della prima rete del match.

Sale a quota 68 l’Al Nassr, mentre scende al nono posto in classifica l’Al-Fayha, in condivisione con l’Al-Shabab e l’Al-Khaleej.

Immagine

Al-Riyadh 1 -2 Al-Tai

Nella prima partita con il nuovo tecnico torna alla vittoria l’Al-Tai dopo quasi più di un mese. L’allenatore dei Cavalieri del Nord è l’ex Penarol Leonardo Ramos. Sblocca la sfida salvezza la squadra ospite al primo minuto di recupero con Mensah. Il centrocampista sfrutta una dormita complessiva della difesa dell’Al-Riyadh e porta i suoi in vantaggio.

Nella seconda frazione la situazione per i padroni di casa si complica a causa dell’espulsione diretta del terzino sinistro Al Khaibari. Nonostante ciò l’Al-Riyadh non si scompone e trova un insperato pareggio con Al Harajin, subentrato a fine primo tempo. La gara sembra destinata al pareggio mal al 102′ succede l’inverosimile: pallone gettato in area di rigore, nessuno colpisce e carambola sulla spalla del difensore che insacca incredibilmente nella propria porta.

Rialza la testa l’Al-Tai rimanendo comunque ad un punto dalla zona retrocessione e raggiungendo in classifica l’Al-Riyadh.

Immagine

Al-Okhdood 1 – 2 Damac

Torna alla vittoria anche Damac in casa dell’Al-Okhdood. Partenza sprint degli ospiti che al 10′ si portano in vantaggio con la rete di Stanciu. Inserimento perfetto dell’ex Steaua Bucarest che batte con un destro chirurgico l’estremo difensore avversario sul primo palo. Protagonista del raddoppio di Damac ancora Stanciu. È lui a servire Antolic su calcio d’angolo: il centrocampista svetta di testa e chiude virtualmente la gara.

Virtualmente perchè ad inizio secondo tempo l’Al-Okhdood trova la rete che dimezza le distanze. Ci pensa a dare un pò di speranza, che alla fine risulterà inutile, il difensore Al Rubaie.

Damac si conferma l’ottava forza del campionato, mentre l’Al-Okhdood colleziona la quarta sconfitta di fila, scivolando al penultimo posto.

Immagine

Al-Hazem 2 – 3 Al-Ittihad

Partita pazza ad Al-Rass tra i padroni di casa dell’Al-Hazem e l’Al-Ittihad di Benzema. Le Tigri iniziano subito fortissimo e dopo 21′ minuti passano in vantaggio con la rete di Al Amri. Cross dalla destra, la palla sfila in area ed arriva sui piedi dell’esterno che al volo incrocia e apre le danze.

Nel secondo tempo l’Al-Ittihad raddoppia al 67′ con lo sfortunato autogoal di Paulo Ricardo che ingenuamente per spazzare anticipa l’estremo difensore e lo supera con un pallonetto beffardo. La gara sembra in mano delle Tigri ma l’Al-Hazem fa un uno due pazzesco e si riporta in parità.

Nel giro di 180 secondi Al Thani prima, poi Tozè bucano Al Muaiouf. La favola dell’Al-Hazem però si interrompe all’ultimo secondo: al 96′ il difensore Dahmen insacca la porta sbagliata e regala la vittoria dell’Al-Ittihad.

Sale a 50 punti l’Al-Ittihad, staccando l’Al-Taawoun a 48 punti. Rimane all’ultimo posto in classifica l’Al-Hazem, sempre più condannato alla retrocessione.

Immagine

Al-Ettifaq 0 – 0 AL Wehda

Pareggio a reti bianche tra la formazione di Gerrard e l’AL Wehda. Partita giocata a ritmi molto blandi che regala un spettacolo molto mediocre ai tifosi presenti all’impianto di Dammam.

Scende al 7° posto l’Al-Ettifaq, mentre l’AL Wehda rimane al tredicesimo posto.

Immagine

Al Hilal – Al-Ahli 

posticipata al 6 maggio 2024.

Saudi Pro League: classifica e prossimo turno

POS.   PTS P W L D GF GA GD
1 Al Hilal Saudi FC 77 27 25 0 2 83 17 66
2 Al Nassr FC 68 28 22 4 2 83 35 48
3 Al Ahli SC 52 27 15 5 7 53 28 25
4 Al Ittihad FC 50 28 15 8 5 54 37 17
5 Al-Taawoun FC 48 28 13 6 9 47 31 16
6 Al Fateh SC 40 28 11 10 7 47 41 6
7 Al Ettifaq FC 40 28 10 8 10 33 28 5
8 Damak Club 38 28 10 10 8 40 34 6
9 Al-Shabab FC 35 28 9 11 8 36 35 1
10 Al Khaleej Club 35 28 9 11 8 32 39 -7
11 Al-Fayha 35 28 9 11 8 37 46 -9
12 Al Wehda 32 28 9 14 5 41 47 -6
13 Al Raed Club 30 28 8 14 6 36 43 -7
14 Al-Tai 26 28 7 16 5 29 56 -27
15 Al-Riyadh SC 25 28 6 15 7 24 50 -26
16 Abha Club 25 28 7 17 4 31 74 -43
17 Al Okhdood 24 28 7 18 3 23 47 -24
18 Al Hazem 16 28 2 16 10 27 68 -41

Prossimo turno:

Giovedì 25 aprile

Al-Fayha 17:00 Al-Tai

Al-Riyadh 20:00 Al-Ahli

AL Wehda 20:00 Al-Hazem

Venerdì 26 aprile

Al Hilal 17:00 AL Fateh

Damac 17:00 Al-Taawoun

Al-Ittihad 20:00 Al-Shabab

Sabato 27 aprile 

Al-Okhdood 17:00 Abha

AL Raed 17:00 Al-Ettifaq

Al-Khaleej 20:00 Al Nassr

Continua a leggere

Saudi Pro League

Follia in Arabia Saudita: Hamdallah preso a frustate da un tifoso!

Pubblicato

il

Arabia Saudita

Momenti di follia in Arabia Saudita al termine della finale di Supercoppa tra l’Al-Ittihad e l’Al Hilal. L’attaccante Hamdallah preso a frustate da un tifoso.

Attimi di pura follia in Arabia Saudita. Al termine della finale di Supercoppa tra l’Al-Ittihad di Benzema e l’Al Hilal, che ha visto esultare gli uomini di Jorge Jesus, l’attaccante giallonero Abderrazak Hamdallah è stato protagonista di brutto episodio.

Arabia Saudita, follia di un tifoso in Supercoppa

L’attaccante della squadra sconfitta, dopo la premiazione, ha lanciato in maniera molto stizzita dell’acqua verso il settore dei tifosi avversari. Un gesto che ha fatto scatenare l’ira di un tifoso che non ci ha pensato due volte e ha preso a frustate l’attaccante.

Il tifoso è stato subito allontanato e il giocatore marocchino è stato difeso dai propri compagni e dallo staff di squadra.

Continua a leggere

Saudi Pro League

Cristiano Ronaldo perde la testa: ecco cosa rischia

Pubblicato

il

Cristiano Ronaldo

Una cosa è certa: Cristiano Ronaldo non accetta di perdere una partita. E se gli succede… ecco che cosa è successo ieri contro l’Al-Hilal.

L’occasione è quella della finalissima di Supercoppa dell’Arabia Saudita. La squadra contendente al titolo è l’Al-Hilal di Sergej Milinkovic-Savic: dall’altra parte l’Al-Nassr di Cristiano Ronaldo.

Un giocatore incredibilmente ambizioso, affamato di vittorie e abituato a vincere: quel tipo di giocatore che non la prende bene se perde una partita.

Cosa che è avvenuta proprio alla finale, persa 1-2 malgrado il gol di Sadio Mané. Una sconfitta che ha causato una reazione violenta da parte dell’attaccante portoghese. Ronaldo ha perso la calma e si è guadagnato l’espulsione all’86’ e, forse, una lunga squalifica.

L’ira funesta di Cristiano Ronaldo: le possibili conseguenze

Ma quali potrebbero essere le conseguenze per Cristiano Ronaldo?

Il principale rischio è quello di una lunga squalifica (fino a 5 giornate) per condotta violenta e atteggiamento antisportivo.

A determinare la pena finale potrebbero essere anche le minacce rivolte all’arbitro Al Hoaish.

Per l’attaccante portoghese si tratterebbe della seconda squalifica in poche settimane.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Roma, Ndicka Roma, Ndicka
Serie A16 minuti fa

Roma, esami ok per Ndicka: quando può tornare

Visualizzazioni: 6 Il difensore della Roma ha svolto questa mattina gli esami di idoneità per stabilire i tempi del suo...

Atalanta - Fiorentina Atalanta - Fiorentina
Serie A32 minuti fa

Fiorentina, i convocati di Italiano in vista dell’Atalanta

Visualizzazioni: 4 Il mister della Fiorentina Vincenzo Italiano ha diramato la lista dei convocati in vista della semi-finale di  di...

Udinese, cioffi Udinese, cioffi
Serie A36 minuti fa

Udinese, Cannavaro: “Bisognerà avere fame da subito, l’aspetto mentale sarà fondamentale”

Visualizzazioni: 8 Il nuovo mister dell’Udinese Fabio Cannavaro ha parlato nelle conferenza stampa di presentazione dopo l’esonero di Cioffi arrivato...

Premier League57 minuti fa

Niente Italia per Emery: ufficiale il rinnovo con l’Aston Villa

Visualizzazioni: 164 L’allenatore dell’Aston Villa Unai Emery ha rinnovato nella giornata di oggi il contratto con la società di Birmingham....

Lazio Lazio
Serie A59 minuti fa

Lazio, i convocati di Tudor in vista della Juventus

Visualizzazioni: 220 Il mister della Lazio Igor Tudor ha diramato la lista dei convocati in vista della semi-finale di ritorno...

Europei 2024, Euro2024 Europei 2024, Euro2024
Europei1 ora fa

Euro2024, designata la classe arbitrale: ci sono anche due italiani e Taylor…

Visualizzazioni: 150 Il Comitato Arbitrale UEFA ha diramato la lista dei 18 arbitri che prenderanno parte ad Euro2024. Ci sono...

Serie A Serie A
Serie A1 ora fa

Serie A, comunicati anticipi e positicipi della 35° giornata

Visualizzazioni: 644 La Lega Serie A ha appena comunicato date e orari della 35esima giornata di Serie A. In attesa...

Calciomercato1 ora fa

Milan, accordo totale con i Los Angeles FC: Giroud ai saluti

Visualizzazioni: 365 Milan, come scritto da noi di Calcio Style diverse settimane fa, ora arrivano conferme in merito al trasferimento dell’attaccante francese....

Lorenzo Casini, Udinese -Roma Lorenzo Casini, Udinese -Roma
Serie A2 ore fa

Casini dopo il rinvio di Udinese – Roma: “Sorpreso che i giallorossi non si sentano tutelati”

Visualizzazioni: 270 Il presidente della Lega di Serie A, Lorenzo Casini, ha parlato del rinvio di Udinese – Roma, con...

Serie A Serie A
Serie A2 ore fa

Serie A, gli squalificati per la 34°giornata

Visualizzazioni: 434 Conclusa la 33esima giornata ecco la lista degli squalificati che non prenderanno parte alla 34esima di Serie A....

Le Squadre

le più cliccate