I nostri Social

Europei

Italia, Pellegrini: “Dobbiamo tirare fuori il meglio”

Pubblicato

il

Il numero dieci dell’Italia ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la brutta prestazione contro la Spagna. Leggi con noi le parole di Pellegrini.

Italia, Pellegrini

Italia, le parole di Pellegrini

Di seguito, le parole di Lorenzo Pellegrini.

Sulle prime due gare.
“Ovviamente l’atmosfera non è come dopo la partita con l’Albania. Per bravura della Spagna e per nostre responsabilità non abbiamo fatto una partita all’altezza dell’Italia. E’ stata una partita difficile ma che ci può consigliare su ciò che ci aspetta dopo. Il nostro sguardo, la nostra mente sono già alla prossima partita. Il nostro obiettivo è superare il gruppo e daremo tutto per riuscirci”.

Sulla gara persa contro la Spagna.
“In realtà ci sono molti spunti. Il mister Spalletti vuole dominare le partite e quello è il nostro obiettivo. Ovviamente con la Spagna non ci è riuscito. Cercheremo di curare ogni dettaglio per riuscire ad essere quello che vogliamo essere”.

Difendere il titolo.

“Assolutamente sì. Sappiamo che sono cambiate tante cose e che ci sono tante squadre forti, ma noi veniamo qui per giocarcela con tutti e soprattutto per dare il nostro 100%. Diventa difficile fare pronostici, ma siamo un bel gruppo, siamo uniti, cerchiamo di seguire il mister al 200%, tutto quello che ci chiede, che ci dice. Continueremo a farlo per prenderci una soddisfazione e rendere i nostri tifosi orgogliosi”.

La 10.
“Diciamo che è uno dei miei obiettivi quello di cercare di trasmettere la mia personalità, la mia tranquillità ai miei compagni perché queste sono partite, sono emozioni diverse da quelle che vivi con un club. E’ un fattore che è mancato contro la Spagna e non dovrà più succedere perché adesso inizia il momento in cui bisogna tirare fuori il meglio da ognuno di noi”.

Sulla gara di lunedì
“No, assolutamente no. Noi affronteremo la Croazia per fare ciò che vogliamo fare, dominare la partita e vincerla“.

L’ultima gara del girone

“La Croazia è una squadra forte. Ha giocatori incredibili. Ha iniziato male il torneo con la Spagna ma anche in quella circostanza ha giocato bene, creando tante occasioni. E’ una squadra che ha qualità, noi cercheremo di fare la partita, di dominare, poi in base a quello che succederà, penseremo a come rispondere lì sul campo al momento”.

Su Modric.
Modric è un giocatore eccezionale, sicuramente non lo devo dire io, è l’artefice di se stesso. E’ un calciatore incredibile, con una qualità impressionante ma non solo. Ha anche una grande personalità, su di lui in un momento difficile puoi sempre contare. Soprattutto per questo credo sia un modello per tanti giocatori”.

Più testa o cuore?
“Serviranno tutti e due perché solo una o l’altra cosa non ti fa andare avanti. Il cuore serve perché quando indossi la maglia della nazionale, rappresenti un’intera nazione. Bisogna tenere a mente che è una responsabilità grande e bisogna avere la personalità necessaria per assumersi questa responsabilità. E poi ci vorrà testa perché in partite così importanti sono i dettagli a fare la differenza e in quelli la testa ti aiuta tanto”.

Europei

Inghilterra, Osman ringrazia Southgate: “Ci ha resi orgogliosi”

Pubblicato

il

Inghilterra, Southgate

Leon Osman, ex centrocampista dell’Everton, va controcorrente. La presenza di Gareth Southgate sulla panchina dell’Inghilterra, ha reso orgogliosi gli inglesi.

Leon Osman, ex centrocampista dell’Everton si schiera al fianco di Gareth Southgate. Il CT inglese, reo di aver perso la seconda finale europea in tre anni, ha diviso l’opinione pubblica fra chi lo vorrebbe ugualmente alla guida dei Tre Leoni e chi, al contrario, vorrebbe un altro profilo.

Queste parole arrivano poco prima dell’annuncio dell’addio del tecnico inglese dalla panchina della Nazionale.

Osman spiega alla BBC: “Tra circa 20 anni ricorderemo che abbiamo disputato le ultime fasi di quattro tornei consecutivi e abbiamo vissuto quei momenti, quelle feste in casa, quei momenti con le nostre famiglie a guardare le partite. Potremmo non avere mai più un periodo come questo ed è qualcosa di cui dovremmo essere orgogliosi”.

Inghilterra, Southgate

ESULTANZA INGHILTERRA CON SAKA E BELLINGHAM ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

Inghilterra, Osman vuole Southgate: “Ci ha resi orgogliosi”

Mentre la Football Association scioglie le sue riserve, Sky Sport fa i nomi di chi potrebbe prendere il posto dello stesso Southgate sulla panchina inglese. Si parla di Mauricio Pochettino, Edward Howe, Graham Potter o ad interim, Lee Carsley attualmente CT dell’Inghilterra Under 21. Tutti profili molto importanti per una Nazionale che deve ritrovare se stessa dopo le due batoste europee arrivate per di più consecutivamente. Da una Nazionale che non vince dal 1966 c’è da aspettarsi di tutto.

Continua a leggere

Europei

UFFICIALE: Gareth Southgate lascia l’Inghilterra

Pubblicato

il

Inghilterra, Southgate

Dopo 102 partite, Gareth Southgate lascia la panchina dell’Inghilterra. L’allenatore ex Middlesbrough lascia l’incarico dopo la sconfitta nella finale di Euro 2024. 

Adesso è ufficiale: Gareth Southgate non è l’allenatore dell’Inghilterra. Dopo 102 partite, la semifinale raggiunta al Mondiale 2018 e i due secondi posti ad Euro 2021 ed Euro 2024, l’ex Middelsbrough lascia la guida tecnica. Ad annunciarlo è la stessa Football Association che scrive: “Dopo 102 partite e quasi otto anni in carica, Gareth Southgate ha annunciato che lascerà il suo ruolo di manager del Three Lions”.

Il suo contratto sarebbe scaduto il prossimo 31 dicembre e se non avesse vinto la finale era quasi impossibile che Southgate avrebbe continuato ad essere la guida tecnica dell’Inghilterra. Detto, fatto. La fiducia ad un certo punto viene meno. Specialmente se hai moltissimi campioni a disposizione.

Kane, Southgate

HARRY KANE RAMMARICATO ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

UFFICIALE: Gareth Southgate lascia l’Inghilterra

A ringraziare Southgate per il lavoro svolto c’è il CEO della FA Mark Bullingham che spiega nel comunicato stampa: “Negli ultimi otto anni hanno trasformato la squadra maschile inglese, regalando ricordi indimenticabili a tutti coloro che amano i Three Lions. Guardiamo indietro al mandato di Gareth con immenso orgoglio: il suo contributo al calcio inglese, incluso un ruolo significativo nello sviluppo dei giocatori e nella trasformazione della cultura, è stato unico”.

Bullingham aggiunge nel comunicato: “Siamo andati molto vicini a vincere gli Europei a Londra e ad assicurarci il primo trofeo per la nostra squadra maschile da oltre 50 anni, e ci siamo andati molto vicini di nuovo a Berlino domenica. Prima di Gareth, il periodo più lungo in cui siamo stati classificati tra i primi cinque nel ranking è stato di sette mesi. Durante il suo mandato siamo stati lì per sei anni. Gareth ha reso possibile un lavoro impossibile e ha gettato solide fondamenta per i successi futuri”.

Bullingham conclude: “Siamo molto orgogliosi di tutto ciò che Gareth e Steve hanno realizzato per l’Inghilterra e saremo loro per sempre grati. Il processo di nomina del successore di Gareth è ora in corso e puntiamo ad annunciare il nostro nuovo manager il prima possibile. La UEFA Nations League inizia a settembre e prenderemo una soluzione provvisoria se necessario. Sappiamo che ci saranno inevitabili speculazioni, ma non commenteremo ulteriormente”.

Continua a leggere

Europei

Euro 2024 ha già lasciato il segno nella storia del calcio tra nuovi record e l’Italia più brutta di sempre

Pubblicato

il

Euro2024

Sono tantissimi i protagonisti di Serie A e Serie B a Euro 2024, un torneo che sin dai primi match ha stabilito nuovi record e che per questo si è rivelato già tra i più spettacolari di sempre, tranne che per gli Azzurri.

Il record dell’Italia di Spalletti è simbolico, non statistico, perché nelle quattro gare disputate dai nostri calciatori abbiamo visto la Nazionale più brutta di tutti i tempi, capolavoro disastroso culminato con la sconfitta per 2 – 0 agli ottavi contro la Svizzera.

Per quanto riguarda le altre gare abbiamo visto scene inverosimili, come le lacrime di CR7 dopo aver sbagliato il rigore negli ottavi, segno che anche i più grandi hanno momenti umani, persino una macchina da record come Cristiano.

Che si tratti di competizioni UEFA, FIFA o dei campionati Nazionali, seguire i match in diretta live streaming sui siti scommesse offre sempre l’opportunità di avere a portata di mano statistiche e dati, per misurare il livello non solo del match ma anche dei record assoluti. In questa prospettiva Euro 2024 è un torneo che ha già lasciato il segno nella storia del calcio.

Il gol più veloce segnato agli Europei: contro l’Italia, ovviamente

Prima dell’incredibile capolavoro anti-calcio, all’esordio della Nazionale Azzurra di Spalletti, bastano soltanto 23 secondi per consentire a Bajrami di segnare il gol più veloce della storia degli Europei: Albania in vantaggio senza neanche il tempo di sedersi e accendere la tv.

CR7: dai record alle lacrime

La Slovenia ha dato filo da torcere al Portogallo nel match degli ottavi, rivelandosi una squadra 100 volte meglio della nostra Italia. Al 105° minuto dei supplementari, Cristiano Ronaldo tira una bomba dal dischetto ma Oblak neutralizza il rigore, facendo scoppiare in lacrime il talento portoghese, che si rifarà proprio ai rigori aiutando il Portogallo a passare il girone non senza difficoltà.

Tuttavia, Ronaldo è l’unico calciatore ad aver partecipato a 6 edizioni degli Europei e detiene anche il record di gol segnati: 14, nessuno mai come lui.

Il giocatore più anziano e il più giovane di sempre

Lamine Yamal ha esordito nella Spagna ed è diventato il calciatore più giovane di sempre a mettere piede in campo nei campionati Europei: 16 anni e 339 giorni. Euro 2024 verrà ricordato anche per il calciatore più anziano di sempre a scendere in campo, è Pepe del Portogallo, che ha giocato a 41 anni e 126 giorni.

La doppietta di Demiral

Era dal Mondiale di Francia 1998 che non si vedeva un difensore segnare una doppietta in Nazionale ed Euro 2024 resterà nella storia per la Turchia ai quarti e Demiral che ha segnato una doppietta agli ottavi.

Le quote di Euro 2024

I bookmaker avevano previsto tutto con precisione e il palinsesto delle scommesse calcio con le quote aggiornate mette ancora Inghilterra, Spagna, Francia e Germania tra le favorite alla vittoria di Euro 2024.

Gli Inglesi sono quotati a 4.5 nonostante un torneo sottotono, ma adesso arriva il bello, così come per la Spagna, vincente Euro 2024 a quota 5 e Nazionale che ha dimostrato di poter trionfare per qualità tattica e di gioco. Per Germania e Francia la quota è 5.5 con Les Blues che in quattro gare hanno segnato soltanto 1 gol e vinto due match con altrettanti autogol.

Da non sottovalutare sono Olanda e Portogallo, che partono da underdog rispettivamente a quota 8 e 8.5, mentre la Svizzera è outsider a quota 13 e la Turchia di Montella potrebbe rivelarsi la vera sorpresa di questo torneo a quota 34.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Manchester United Manchester United
Calciomercato9 minuti fa

Il Manchester United batte la concorrenza del Real Madrid per Yoro

Visualizzazioni: 106 Nella giornata di ieri, il Manchester United ha ufficializzato un colpo in entrata. Il club inglese è riuscito...

Roma, De Rossi Roma, De Rossi
Calciomercato23 minuti fa

Calciomercato Roma: sfuma anche En-Nesyri?

Visualizzazioni: 173 Il calciomercato della Roma sta stentando a decollare. Ad oggi sono solamente due gli acquisti effettuati, Le Fée...

franchi franchi
Serie A29 minuti fa

Franchi: scontro tra Fiorentina e Comune, rinviata la decisione

Visualizzazioni: 189 Il confronto tra la Fiorentina e il Comune di Firenze riguardo ai lavori di ristrutturazione dello stadio Artemio...

lazio castrovilli lazio castrovilli
Calciomercato36 minuti fa

UFFICIALE Lazio, Castrovilli è biancoceleste

Visualizzazioni: 189 Trattativa lampo che vede la fumata bianca. Gaetano Castrovilli è un nuovo giocatore della Lazio, arriva da svincolato...

Gollini, Genoa Gollini, Genoa
Calciomercato48 minuti fa

Genoa, spunta l’idea Gollini

Visualizzazioni: 178 Il Genoa è a lavoro per trovare un sostituto tra i pali. Dopo la partenza di Joseph Martinez...

Como, Fabregas Como, Fabregas
Serie A59 minuti fa

Como, Fabregas-Roberts: UFFICIALE il passaggio di consegne

Visualizzazioni: 175 Il Como ufficializza anche le ultime formalità: Fabregas sarà l’allenatore della prima squadra. Osian Roberts si fa da...

Milan, Scaroni Milan, Scaroni
Notizie1 ora fa

Milan: Stoccata di Scaroni all’Inter

Visualizzazioni: 493 Nel corso dell’evento di presentazione per i 125 anni del Milan, il presidente Scaroni ha rilasciato alcune dichiarazioni...

Genoa Genoa
Notizie1 ora fa

Nuove maglie Genoa: Italian Culture

Visualizzazioni: 207 Tra linee classicheggianti e moderne, il Genoa ha presentato le nuove divise in gran “stile italiano” con un...

Fiorentina Fiorentina
Calciomercato2 ore fa

La Fiorentina beffa l’Inter per un centrocampista?

Visualizzazioni: 634 La Fiorentina è molto attiva in questa fase di mercato: tanti contatti per dare a Palladino almeno un...

Bari Bari
Serie B2 ore fa

Bari, si lavora per rinforzare l’organico

Visualizzazioni: 157 Il Bari è a lavoro per inforzare il proprio organico in vista della nuova stagione che sta per...

Le Squadre

le più cliccate