I nostri Social

Conference League

Fiorentina, Terracciano: “Finale di Conference? Ora siamo più pronti mentalmente”

Pubblicato

il

Il portiere della Fiorentina Pietro Terracciano, ha parlato ai microfoni di Radio Serie A in vista della finale di Conference League.

Fiorentina, le parole di Terraciano

Fiorentina

Di seguito le parole del portiere della Fiorentina Pietro Terracciano, rilasciate ai microfoni di Radio Serie A, relative alla finale di Conference League e a diverse tematiche relative al club viola:

“L’attesa cresce ogni giorno, nei momenti di tranquillità la si sente ancora di più. Ora abbiamo un impegno importante a Cagliari, poi andremo direttamente ad Atene per affrontare una finale che per noi è importantissima.

Intanto dobbiamo concentrarci sul campionato perché è quello che ti dà la certezza di arrivare in Europa, poi è chiaro che qualche accenno alla finale sia già stato dato: è un impegno fondamentale sia per noi sia per la città, quindi è normale che più di un pensiero vada lì.

Dopo l’anno scorso sappiamo già quello che ci aspetta, quello che abbiamo vissuto dal punto di vista emotivo l’anno scorso dovrà darci una grossa mano, fermo restando che abbiamo disputato una grande finale, persa nel modo che conosciamo tutti.

A livello emotivo arriviamo più pronti, sarà una partita diversa dall’anno scorso, anche perché ogni finale è a sé e conta relativamente poco quello che hai fatto fino a quel momento”.

Quanto è contento della parata fatta a Bruges?

“È stata una grande parata su un tiro deviato che ho visto sbucare all’ultimo con un cambio direzione: sono contento perché è servito a chiudere la partita al novantesimo e a portarci in finale dopo una grandissima partita. Se Dodo mi ha ringraziato? Ha fatto finta di nulla, ma gli ho detto che in caso di vittoria in finale dovrà offrirmi una cena”.

Ci parli del suo percorso.

“So da dove sono partito, è qualcosa che mi ha arricchito soprattutto a livello caratteriale: sono fiero del percorso che ho fatto. A volte il tipo di carriera che fai ti può allontanare da certi palcoscenici, ci sono tanti giocatori in categorie inferiori che meriterebbero magari una chance nella massima serie.

Sono contento del percorso che ho fatto, ho sempre lavorato sodo per farmi trovare pronto: avere la fiducia ti dà poi sicuramente una marcia in più per poter dimostrare sempre e in ogni partita”.

Che rapporto ha con Italiano?

“Sicuramente a questi livelli è quello che mi ha dato più fiducia. Da questo punto di vista gli posso essere soltanto che grato, mi ha proposto qualcosa di diverso da quello che avevo fatto prima, è stato un arricchimento.

Italiano mi ha dato un’interpretazione del ruolo diversa dagli anni precedenti: anche se l’ho trovato a un’età matura con lui ho avuto la possibilità di migliorare”.

Cosa pensa della costruzione dal basso?

“I benefici sono sempre maggiori dei rischi: ogni tanto può capitare un errore o una palla forzata, ma fa parte del gioco e di ciò che ci chiede l’allenatore. Credo però che a tutta la squadra piaccia, essere padroni del gioco è un qualcosa che ti fa sentire partecipe in tutti i novanta minuti.

Mi ha aiutato a crescere perché sento di essere sempre dentro al gioco anche a palla lontana. Italiano in questo triennio ci ha dato la convinzione di potercela giocare contro chiunque e su tutti i campi, non speculando mai sul tipo di avversario che incontriamo: penso che in qualsiasi stadio siamo andati, contro qualsiasi avversario, abbiamo dimostrato di essere all’altezza della situazione. Questo credo possa far piacere anche ai tifosi: vedere una squadra giocarsela con tutti li rende orgogliosi”.

Che ricordo ha di Joe Barone?

“È stata una perdita importante. Joe ha sempre avuto un modo di rapportarsi diverso da altri dirigenti che ho trovato in carriera. Aveva un modo di fare molto familiare, conosceva le famiglie di tutti: è stato un dolore immenso per tutti quanti.

Questa perdita ci deve dare una forza in più, perché lo dobbiamo a lui, alla sua memoria e alla sua famiglia che ci è sempre stata vicina anche nella sofferenza: abbiamo un debito verso di loro.

Dobbiamo dedicargli l’impegno massimo, ogni giorno: la sua dedizione alla Fiorentina deve essere anche la nostra”.

Quanto è bello il Viola Park?
“Allenarsi in questo centro sportivo è importante per tutti noi, abbiamo tutto quello che un giocatore possa desiderare per fare il proprio lavoro.

È importante anche per i ragazzi, penso sia qualcosa che li leghi ancora di più a Firenze e alla Fiorentina, avere la possibilità di crescere in una struttura del genere può arricchirli”.

Chi sono gli attaccanti più forti in Serie A?

“Di attaccanti forti ce ne sono parecchi, fondamentalmente chiunque può farti gol. In Serie A ci sono molti attaccanti forti, Osimhen, Immobile… un altro difficile da affrontare è Djuric del Monza, nel gioco aereo penso sia uno dei più forti.

Ogni domenica penso che ci sia qualcuno che possa farti del male, anche Scamacca quest’anno ha fatto qualcosa di importante ed è un avversario difficile da affrontare”.

Con chi hale migliori sfide in allenamento?

“Con Biraghi ci sfidiamo sulle punizioni, con Nico Gonzalez sui rigori perché è un fenomeno in quello: con lui è difficile averla vinta”.

Quali sono gli hobby di Terracciano?

“Oltre al calcio c’è la famiglia, mi piace stare con loro e dedicarmi ai bambini. Penso che sia la cosa che mi riesce meglio dopo il calcio, non ho hobby particolari ma sono sempre racchiusi nel contesto familiare.

Firenze? Mi piace, la conosco quasi in ogni angolo vivendo qui da cinque anni e mezzo. Ci sono zone come Piazzale Michelangelo in cui la vista è spettacolare, penso che quella sia la parte più iconica della città e quella in cui vado più spesso”.

Conference League

Conference League: ecco il primo turno

Pubblicato

il

Conference League

La Conference League si appresta a iniziare con un formato rinnovato, simile a quello della Champions League e dell’Europa League.

Le squadre partecipanti affronteranno un girone unico da 36 squadre, ma, a differenza delle altre competizioni, ogni squadra giocherà sei partite (3 in casa e 3 in trasferta) per stabilire la classifica finale prima delle fasi a eliminazione diretta.

Oggi sono stati sorteggiati gli accoppiamenti del primo turno preliminare, che inizierà giovedì 11 luglio con 25 partite.

Nel secondo turno le partite aumenteranno a 49, per poi diventare 30 nel terzo turno.

Fiorentina

A fine agosto, la Fiorentina entrerà in campo nei 24 spareggi play-off prima di approdare al girone unico.

Ecco gli accoppiamenti del primo turno preliminare

Velez Mostar (BIH) 1 Inter Club D’Escaldes (AND)
Floriana (MLT) 2 Tre Penne (SMR)
Torpedo (BLR) 3 Milsami Orhei (MDA)
Siauliai (LTU) 4 Levadia Tallinn (EST)
Bala Town (WAL) 5 Paide Linnameeskond (EST)
Isloch Minsk Region (BLR) 6 La Fiorita 1967 (SMR)
Caernarfon Town (WAL) 7 Crusaders (NIR)
Tallinna Kalev (EST) 8 Urartu (ARM)
Valur (ISL) 9 Vllaznia (ALB)
Magpies (GIB) 10 Derry City (IRL)
Malisheva (KOS) 11 Buducnost Podgorica (MNE)
Atletic Club Escaldes (AND) 12 Diddeleng (LUX)
Marsaxi Okk (MLT) 13 Partizani (ALB)
Auda (LVA) 14 B36 Torshavn (FRO)
Stjarnan (ISL) 15 Linfield (NIR)
Torpedo Kutaisi (GEO) 16 Tirana (ALB)
Shelbourne (IRL) 17 St Joseph’s (GIB)
Aktobe (KAZ) 18 Sarajevo (BIH)
Bravo (SVN) 19 Connah’s Quay Nomads (WAL)
Vikingur (FRO) 20 Liepaja (LVA)
Noah (ARM) 21 Shkendija (MKD)
Tikves (MKD) 22 Breidablik (ISL)
Mornar (MNE) 23 Dinamo Tbilisi (GEO)
Una Strassen (LUX) 24 Kups Kuopio (FIN)
Vps Vaasa (FIN) 25 Zalgiris (LTU)
Continua a leggere

Conference League

Panathinaikos, ufficializzato il nuovo allenatore dopo il no di Sarri

Pubblicato

il

Il Panathinaikos ha ufficializzato l’uruguaiano Diego Alonso nuovo tecnico, dopo il rifiuto di Maurizio Sarri nelle scorse settimane. 

Panathinaikos

Panathinaikos, il nuovo tecnico

Il club greco ha ufficializzato il nuovo allenatore, proveniente dalla Spagna. Dopo il rifiuto di Sarri nelle scorse settimane, i greci hanno reso ufficiale l’accordo con Diego Alonso: ex tecnico del Siviglia.

Il tecnico uruguaiano nella scorsa stagione ha guidato gli andalusiani per 14 gare, ottenendo sette sconfitte, cinque pareggi e soltanto due vittorie. La scelta è stata dettata dal direttore sportivo Orta, che ha deciso di affidare il progetto tecnico ad Alonso con l’obiettivo di rilanciarsi nel campionato e disputare una buona Conference League. Il tecnico si legherà con il club greco fino a giugno 2026.

Continua a leggere

Conference League

Rivoluzione Conference League, cambia nome e format

Pubblicato

il

Conference League

Non solo Champions, anche la Conference League cambierà format e in aggiunta ci sarà anche una modifica al nome. La terza competizione europea cambia tutto.

Conference, Europa per tutti: entusiasmo e spettacolo

Introdotta nella stagione 2021/2022, la UEFA Europa Conference League ha riscosso subito un grande successo. Tanti club hanno visto nella nuova competizione una sfida vera e propria, dedicandovi energie ma non solo.

Un esempio è la prima vincitrice della coppa ovvero la Roma di Mourinho. I giallorossi hanno sconfitto in finale il Feyenoord ritrovando il successo europeo dopo tanto tempo.

Roma Conference League

ROME, ITALY – 05.05.2022: TAMMY ABRAHAM (AS ROMA) score the goal (1-0) and celebrates during the UEFA Europa Conference League semi-final match Roma v Leicester City at the Olympic Stadium in Rome.

Retrocessa dall’Europa League, la Lupa è riuscita a conquistare la vittoria finale dedicando energie e fame all’impegno europeo, nonostante diversi club abbiano optato per l’abbandono.

L’altro esempio più significativo è la Fiorentina di Vincenzo Italiano che per ben due volte è arrivata in finale salvo poi cadere sotti i colpi di West Ham Olympiakos. La competizione arriverà con la prossima stagione alla sua quarta edizione ma a differenza delle altre tre, questa sarà del tutto diversa

Conference League, nuovo format e cambia il nome

La novità a partire dalla prossima stagione riguarda sia format che nome della competizione. La denominazione infatti passerà da UEFA Europa Conference League UEFA Conference League. Infatti attraverso sondaggi tra tifosi e ricerche di mercato, è emerso che la parola “Europa” non è necessaria ai fini dell’identificazione della competizione, dunque sarà rimossa.

Per quanto riguarda il format invece, subirà un grosso cambiamento seguendo la direzione che ha intrapreso la Champions League. Ovvero col passaggio dalla fase a gironi a quella chiamata “League Phase“, che prevede una classifica unica composta da 36 squadre.

12 di queste 36 squadre corrisponderanno alle perdenti dei playoff di Europa League.

Conference League

Così come nella massima competizione UEFA, le classificate dalla prima all’ottava posizione passeranno direttamente agli ottavi mentre quelle dalla nona alla ventiquattresima disputeranno i playoff per decretare il secondo blocco di qualificate agli ottavi.

Le squadre rimaste saranno eliminate. Ogni club sarà chiamato a disputare 6 matchin casa e in trasferta per cercare di accumulare più punti possibili.

La Fiorentina conoscerà il suo avversario nell’ultimo turno dei playoff il 5 agosto, quando avverrà il sorteggio. Giocherà poi gara di andata e ritorno il 22 e il 29 agosto.

Una rivoluzione dunque è alle porte, la nuova UEFA Conference League sta per iniziare.

Continua a leggere

Ultime Notizie

Lecce Lecce
Calciomercato2 ore fa

Attento Lecce, diversi club corteggiano il difensore

Visualizzazioni: 100 Dall’arrivo di Gotti, la difesa del Lecce è stata una delle più solide del campionato. E adesso uno...

Brighton, De Zerbi Brighton, De Zerbi
Calciomercato2 ore fa

Napoli, De Zerbi vuole un giocatore azzurro al Marsiglia

Visualizzazioni: 109 La rifondazione del Napoli passa soprattutto dalle cessioni. Diversi giocatori sono in lista di sbarco e un esterno...

serie b serie b
Calciomercato3 ore fa

Palermo, nel mirino un difensore del Sassuolo

Visualizzazioni: 67 Secondo quanto emerso nelle ultime ore, il Palermo avrebbe messo nel mirino un difensore del Sassuolo per rinforzare...

Conte Conte
Serie A3 ore fa

Napoli, Conte è una furia: non accetterà altre provocazioni

Visualizzazioni: 132 Antonio Conte è arrivato al Napoli da poco meno di un mese, ma ha già capito che c’è...

Lecce Lecce
Serie A3 ore fa

Lecce, svelato il programma del ritiro estivo

Visualizzazioni: 104 Il Lecce, tramite un comunicato ufficiale, ha fatto sapere quale sarà il ritiro estivo del club salentino in...

monza monza
Calciomercato4 ore fa

Monza, un centrocampista potrebbe dire addio al club brianzolo

Visualizzazioni: 133 Secondo quanto emerso nelle ultime ore, un centrocampista del Monza sarebbe sempre più vicino ad abbandonare il club...

Europei 2024 Europei 2024
Europei4 ore fa

Serbia, Jovic: “Segnare alla fine è stato fantastico. Felice per il primo punto”

Visualizzazioni: 119 Il calciatore della Serbia e del Milan Luka Jovic ha parlato ai microfoni della UEFA, dopo il pareggio...

Europei4 ore fa

Spagna-Italia, gli undici di Spalletti

Visualizzazioni: 138 Sono state ufficializzate le formazioni del match Spagna-Italia, in cui si deciderà probabilmente il primato del girone. Scopri...

lazio lazio
Calciomercato4 ore fa

Lazio, offerta per un calciatore della Premier League

Visualizzazioni: 167 Nelle ultime settimane la Lazio si sta muovendo sul mercato in entrata, ma anche in uscita. Il duo...

Udinese Udinese
Serie B5 ore fa

Ufficiale: Andrea Sottil sbarca sulla panchina della Salernitana

Visualizzazioni: 125 Salernitana, il club ha annunciato l’ingaggio di Andrea Sottil quale nuovo allenatore della prima squadra. E’ arrivato anche...

Le Squadre

le più cliccate