Home » Calciomercato » Rivoluzione Juventus, John Elkann passa all’azione: Allegri via a fine anno
Calciomercato

Rivoluzione Juventus, John Elkann passa all’azione: Allegri via a fine anno

Rivoluzione Juventus, John Elkann passa all’azione: Allegri via a fine anno

All’allenatore e ai dirigenti a cui è più legato, ossia Andrea Agnelli e Pavel Nedved è stato concesso un ultimo ballo in bianconero. Andiamo a vedere tutti i dettagli della clamorosa indiscrezione proveniente da Torino

Un allenatore a tempo, questo sembra essere Massimiliano Allegri, tornato su un cavallo bianco alla Continassa,  dopo le esperienze in panchina di Andrea Pirlo e Maurizio Sarri (numeri alla mano non avevano demeritato).

La scelta di richiamarlo in bianconero è figlia esclusivamente di Andrea Agnelli. Una decisione non del tutto condivisa dalle varie anime societarie. Soprattutto dal plenipotenziario John Elkann.

Il quale ha fatto buon viso a cattivo gioco, non potendo dire di no al cugino, vincitore di nove scudetti consecutivi, di Coppa Italia e Supercoppa Italia. E presidente della Juventus due volte finalista in Champions League, con Massimiliano Allegri in panchina.

Non è in discussione l’uomo, ma l’allenatore. Secondo John Elkann e gli uomini a lui più vicini, cioè il direttore sportivo Federico Cherubini, l’amministratore delegato Maurizio Arrivabene e i consiglieri fidati Alessandro Nasi che ricopre il ruolo di vice presidente della Exor e Alessandro Del Piero, prossimo a tornare in bianconero con un ruolo da definire, il tecnico livornese non si è aggiornato ai livelli degli altri allenatori top europei.

LEGGI ANCHE:  Napoli, sbarca Simeone: quanto e' costato l'argentino?

Motivo per il quale, a meno di una vittoria impronosticata di scudettoChampions League, la prossima estate sarà quella di una rivoluzione totale in società e nel parco giocatori, con il via a un progetto che non dipenda solo dai risultati sportivi.

La scure del Fair Play Finanziario sulla testa di Andrea Agnelli

Le prossime sanzioni in arrivo dalla UEFA per il mancato rispetto dei parametri finanziari, secondo il quotidiano britannico “Times”, colpiranno la Juventus (oltre all’Inter e alla Roma).

La posizione dei bianconeri è complicata dalla battaglia legale ancora in atto per la Super Lega: sia i bianconeri che il Barcellona, altra big nel mirino, si rifiuterebbero di entrare in una negoziazione con la Uefa per ridurre l’entità delle sanzioni.

La situazione è vissuta con molto fastidio dai vertici della Exor e non fa altro che accelerare il processo di distacco da un allenatore e da una dirigenza che hanno fatto operazioni economiche dispendiose per le casse sociali, in barba alle direttive della casa madre. Che ha sempre ripianato le perdite e non è intenzionata a proseguire.

LEGGI ANCHE:  Pirlo pronto a tornare in panchina: riparte dalla serie A?

La campagna acquisti estiva ultimo tentativo di restare aggrappati alla sella. Il caso Vlahovic.

La campagna acquisti monstre messa in atto è l’ultimo tentativo dell’attuale dirigenza e dell’allenatore di restare  aggrappati ai propri ruoli.

Ma gli stipendi da fenomeni elargiti a Paul Pogba e ad Angel Di Maria sono figli del presente, senza sbocchi sul futuro. Vista l’età dei due campioni e gli acciacchi copiosi di cui sono oggetto.

Non è un mistero che Federico Cherubini avrebbe puntato più volentieri su Davide Frattesi e Domenico Berardi del Sassuolo, su Nicolò Zaniolo della Roma o su Matteo Politano del Napoli.

Infine, balza agli occhi il caso Dusan Vlahovic: diverso il rendimento in termini di gioco e di reti, rispetto al periodo in maglia Fiorentina. In quasi otto mesi di lavoro in comune, Massimiliano Allegri non è riuscito a codificare un gioco che esalti le caratteristiche di uno dei migliori attaccanti del mondo.

Altro motivo che spinge John Elkann a programmare un futuro con un altro allenatore già individuato e con il quale i contatti sono costanti. Si sa solo che non si tratta di un tecnico italiano……

LEGGI ANCHE:  Juve, Ronaldo come Simeone

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Juventus, Allegri: “Nessun gol subito in due partite, è positivo. Rabiot serve a questa squadra”

 

 

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Calciomercato