Torna a piacere il canto del Gallo, l’amore tra il Milan ed Andrea Belotti pare non essere mai scemato nell’arco di questi anni fatti di reciproci ammiccamenti. I rossoneri con l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic lo scorso gennaio hanno del tutto barrato la casella punta centrale, ma nelle ultime settimane sarebbe tornata di moda in maniera prepotente l’idea del Gallo, attualmente in forza al Torino dell’ex tecnico Giampaolo.

Dubbi sul rinnovo di Ibrahimovic

Tutto dipenderà da Ibrahimovic e nulla al momento è così certo. Lo svedese in varie occasioni ha dichiarato di sentirsi bene e di volere continuare a giocare a calcio anche la prossima stagione, ma è altrettanto vero che non si potrà pretendere un utilizzo costante dell’attaccante classe 1981, andrà preservato al meglio, ma a quale costo?

Il Milan accetterà di tenere in rosa un giocatore che non potrà assicurare tutte le gare per ovvi motivi anagrafici? E poi ancora, lo svedese ha da tempo manifestato l’esigenza di stare di più con la propria famiglia, già in estate ha avuto dubbi se prolungare il contratto con il Milan.

La prima scelta è Belotti

Nel caso Ibrahimovic dovesse decidere di lasciare il Milan la prima scelta ricadrebbe su Belotti che piace moltissimo sia a Maldini che a Massara. La trattativa ovviamente sarebbe molto complessa, ma l’attaccante granata non dimentichiamo che ha un contratto in scadenza nel 2022.

Belotti ha un rendimento sotto porta di assoluto valore ed anche in questa stagione dove i granata sono partiti decisamente al di sotto delle aspettative, il Gallo è riuscito a dare il suo contributo in zona gol con eccezionale puntualità e costanza.

Ultimo, ma non ultimo, Andrea Belotti è milanista, in caso di interesse da parte del club di Via Aldo Rossi difficilmente l’attaccante classe 1993 nato a Calcinate rimarrebbe impassibile.