Milan, giornate di certo non facili per quanto riguarda l’infermeria. La notizia di ieri in merito all’operazione di Maignan di certo non aiuta, ma i dubbi più grandi al momento provengono dal reparto offensivo per il quale Paolo Maldini ha in mente una dolorosa quanto necessaria rivoluzione. Andiamo qui di seguito nel dettaglio.

Milan, preoccupano le condizioni di Zlatan Ibrahimovic ancora fermo ai box dopo la gara contro la Lazio. Per lui una sola apparizione, per giunta solo di 30 minuti suggellata da una rete, in tutta la stagione. Troppo poco per non mettere in pensiero staff, dirigenza, tifosi e soprattutto lui stesso. Il dolore al tendine d’Achille non accenna a placarsi e si vedono miglioramenti solamente quando osserva riposo assoluto. Durante la gara di sabato sera contro il Verona l’attaccante classe 1981 non sarà convocato.

Più volte proprio lo stesso Ibrahimovic ha ribadito davanti alle telecamere di volere rimanere al Milan solo se realmente utile alla causa e di non volerne essere una mascotte. Ora è il caso di riflettere e sarebbe proprio lo stesso giocatore, fino a poco tempo fa desideroso di rinnovare ancora per un anno, a pensare seriamente al ritiro in estate.

Questa situazione precaria ovviamente mette in difficoltà l’intera squadra e lo stesso Olivier Giroud che per sopperire alla mancanza dello svedese viene costretto agli straordinari proprio in una stagione in cui il suo fisico sembra avere qualche problema in più rispetto al passato. Difficilmente si interverrà a gennaio, in fin dei conti ci sono sempre Rebic Leao, oltre a Pellegri, in grado di giocare da punta centrale, ma in estate siamo certi qualcosa verrà fatto ed il nome particolarmente caldo in questo momento è soltanto uno.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Milan, Romagnoli apre al rinnovo: una decisa presa di posizione

Milan, occhi sull’attaccante del momento

Se da una parte preoccupa la situazione di Ibrahimovic, dall’altra si prosegue per affondare un colpo in prospettiva in estate. Per dovere di cronaca dobbiamo segnalare anche un forte interessamento verso Andrea Belotti solamente però a parametro zero, ma il desiderio si chiama Lorenzo Lucca. L’attuale attaccante del Pisa sta vivendo un vero periodo magico, parecchi sarebbero gli occhi puntati su di lui da parte di numerosi club italiani, ma non solo.

Una partenza di stagione strepitosa con 7 reti in 11 partite, numeri davvero sensazionali per l’attaccante classe 2000 che ha trovato la via del gol anche con la Nazionale Under 21. Sebbene non ci siano ancora vere e proprie offerte, il telefono del presidente del Pisa in queste settimane si è fatto rovente. Il Milan vorrebbe evitare lo scatenarsi di un’asta per il giocatore il cui prezzo da 10 milioni di euro potrebbe elevarsi fino a cifre insostenibili. Paolo Maldini avrebbe contattato il club toscano per cercare di ottenere un preaccordo, ma al momento sembra che il Pisa non abbia ancora intenzione di sedersi ad un tavolo fino al termine della stagione.