Home » Calciomercato » Milan: Donnarumma e Suso possono partire
Calciomercato

Milan: Donnarumma e Suso possono partire

I disastrosi risultati di bilancio emersi nella giornata di ieri, ossia un rosso da 146 milioni di euro, costringeranno i rossoneri a prendere immediati provvedimenti, “tirare la cinghia” non sarà necessario, sarà d’obbligo pertanto si allontanano sempre più i decantati giocatori d’esperienza che sarebbero dovuti arrivare a gennaio. Difficilmente vedremo nuovi innesti di qualità e spessore durante il mercato invernale, molto più probabile assistere a cessioni, anche illustri. Non potrebbe però essere diversamente, il Milan deve fare plusvalenze e, anche se al momento gli occhi della Uefa sono un po’ più distanti, il debito dovrà essere ripianato in tempi brevi nell’interesse di tutti. Urge quindi vendere uno o addirittura due pezzi pregiati ed i papabili sono sempre gli stessi, ossia quelli che potenzialmente hanno più mercato e su cui si può realizzare meglio, ossia Donnarumma e Suso.

Entrambi sono costati zero ed il ricavato dalla loro vendita scaturirebbe una plusvalenza totale. Il portierone rossonero ha un contratto particolarmente oneroso, con i suoi 6 milioni di euro a stagione è il giocatore più pagato ed il Milan avrebbe in precedenza già proposto all’agente Mino Raiola un rinnovo di contratto spalmando l’ingaggio fino al 2024, soluzione affatto gradita e rispedita subito al mittente. Numerosi club europei stanno alla finestra, Paris Saint Germain e Manchester United su tutti, ma attenzione anche alla Juventus che da tempo vorrebbe assicurarsi un portiere giovane, ma affidabile e soprattutto garantirsi la copertura del ruolo per parecchi anni. Ritengo che le richieste di Mino Raiola, ossia un adeguamento del contratto ad 8 milioni, allo stato attuale siano impossibili da accontentare pertanto se ci sarà rottura, come penso, molto probabile una sua sistemazione presso altri club. Il monte ingaggi rossoneri, con il nuovo dictat dell’hedge fund, non deve superare i 3,5 milioni di euro, difficilmente si faranno deroghe.

LEGGI ANCHE:  Moviola Style, i casi del dott. Sarli | La 17° giornata

Discorso simile per Suso, anch’egli acquistato a zero. Il rendimento dello spagnolo da inizio stagione è stato del tutto insoddisfacente, troppe prestazioni incolori, nonostante la fiducia di Giampaolo che lo ha impiegato sempre, Suso non è stato in grado di restituire nulla, pensare di cederlo alla luce di questi fatti sta diventando sempre più un’ipotesi percorribile. Parecchi sono i corteggiatori del fantasista spagnolo, alla finestra infatti ci sono Lione, Marsiglia, Roma, Fiorentina, squadre che già in estate avevano provato a sondare il terreno con offerte ritenute insoddisfacenti e pertanto respinte dalla dirigenza rossonera convinta di aver trovato in Suso il perfetto trequartista. Ma ora la situazione è cambiata e le esigenze della società potrebbero accelerarne la cessione.

Da tenere d’occhio anche la situazione di altri giocatori, interessano infatti anche due acquisti recenti effettuati dal Milan, ossia Paquetà e Romagnoli. Il primo è sempre nei pensieri di Leonardo, ora al Psg, il quale farebbe carte false per averlo, per lui sarebbe pronta un’offerta da 40 milioni di euro. Per quanto riguarda  Romagnoli sono diversi i club che lo vorrebbero, ma al momento viene difficile pensare che i rossoneri si possano privare del loro capitano, a meno che non arrivino offerte tali da risultare impossibile tenerlo.

LEGGI ANCHE:  Milan-Bernardeschi: amore mai tramontato

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Calciomercato