Fiorentina

Analizziamo la situazione degli attaccanti in casa Fiorentina. Vista oramai la partenza certa di Cutrone e quella probabile di Kouamé, resta da capire chi possa arrivare a sostituire i due.
L’idea di Pradè, questa volta, sarebbe quella di prendere non due ma solo una punta d’area di rigore, possibilmente esperta, insieme ad un esterno.

Fiorentina: ipotesi scambio tra Nzola e Kouamé

Il primo colpo messo a segno potrebbe chiamarsi M’Bala Nzola in uno scambio di prestiti che vedrebbe coinvolto Christian Kouamé, presumibilmente in uscita dai viola. Nel caso in cui l’operazione andasse in porto, resterebbe da capire se il francese si trasferirà già a Firenze oppure se rimarrà in prestito allo Spezia fino al termine della stagione (in ogni caso, l’ex Genoa finirebbe subito in Liguria).

Dennis Man è l’esterno che manca

Per quanto riguarda il secondo attaccante, come detto, l’intenzione sarebbe quella di investire su un esterno offensivo, capace, magari, di ricoprire più ruoli in avanti, tranne quello di prima punta.
Il profilo individuato al momento è quello di Dennis Man dello Steaua Bucarest. Mancino naturale, il rumeno gioca prevalentemente ala destra d’attacco in modo da poter rientrare con il suo sinistro, nonostante possa anche ricoprire il ruolo di trequartista e, addirittura, di laterale destro di centrocampo (perfetto, quindi, in caso di 3-5-2): un po’ ricorderebbe il primo Bernardeschi visto con Paulo Sousa, capace, appunto, di giocare molto largo in una linea a 4 o a 5. Il suo nome è uscito già da qualche giorno e la Fiorentina, dal canto suo, avrebbe offerto 12 milioni, ma George Becali, presidente del club, ne vuole 14.