Calciomercato Juve-Atalanta

Cessioni in casa Juve. Questa è la parola d’ordine per cercare di sistemare il bilancio, ed allo stesso tempo, finanziare il mercato estivo. Non ci sono altre soluzioni, è necessario cedere per poter reinvestire e potenziare l’organico. Questo è ormai il liet motive di tutti i club 

La pandemia ha sconquassato i piani, e soprattutto i conti dei vari club. La Juventus non è esente da questo tipo di discorso, e quindi sta programmando la prima fase del lavoro. Cederà certamente alcuni elementi, che non fanno parte del progetto, e che hanno un ingaggio elevato. Ciò consentirà di ammortizzare il monte ingaggi, ed allo stesso tempo creare un tesoretto da poter spendere.

Cessioni Juve: doppio addio

Il primo sulla lista dei partenti è Mattia De Sciglio. La Juventus per lui chiede al Lione una cifra di circa 3 milioni di euro. Costo abbordabile, se si pensa che il terzino sta disputando una buonissima stagione con i francesi. Inoltre la Juve risparmierebbe un ingaggio oneroso, che consentirebbe di risparmiare circa 8 milioni. L’altro partente è Douglas Costa. Rientrerà dal prestito al Bayern Monaco. Per lui pronto il Gremio. C’è però da stabilire ancora la formula della cessione, ma l’ndirizzo ormai è delineato, alla Juve per il brasiliano non c’è più posto.