L’arrivo di Fikayo Tomori in rossonero ha avuto un impatto devastante, il giocatore inglese fin da subito ha saputo regalare prestazioni di assoluto valore tanto che la dirigenza avrebbe già deciso in merito al suo futuro che però, al momento, pare non essere ancora scritto.

Calciomercato Milan, una delle primissime mosse della dirigenza rossonera potrebbe essere il riscatto di Fikayo Tomori, difensore centrale arrivato a gennaio in occasione della sessione invernale di mercato direttamente dal Chelsea sotto la formula del prestito con diritto di riscatto. Un riscatto che Paolo Maldini in primis vuole assolutamente esercitare e per farlo serviranno 28 milioni di euro, così era stato pattuito in occasione del trasferimento a Milano.

Difficilmente ci saremmo aspettati un impatto così devastante, fin dalla prima occasione Tomori ha saputo mettere in mostra tutto il repertorio per il quale l’ex capitano rossonero era rimasto favorevolmente impressionato convincendo, ma adesso bisogna mettere mano al portafoglio per acquistarne definitivamente il cartellino. Operazione resa possibile in prima battuta dalla ormai probabile cessione di Alessio Romagnoli, ma non solo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Calciomercato Milan, Pioli “Tomori deve restare”: e su Donnarumma……

Una condizione

Stando a quanto riportato in Inghilterra dal tabloid The Sun, il Milan riscatterà Tomori solo ed esclusivamente in caso di qualificazione alla Champions League. In caso contrario, il centrale potrebbe tornare a Londra alla corte di Thomas Tuchel che potrebbe pensare di utilizzarlo in organico vista la positiva esperienza in Italia, oppure venderlo probabilmente a cifre addirittura maggiori. La certezza è che il Milan farà di tutto per trattenerlo, in tal senso si era espresso anche il tecnico Stefano Pioli.