Niente da fare per il fiorettista azzurro, è “solo” argento

Il ventinovenne fiorettista aveva battuto al primo turno l’egiziano Hassan (15-6), quindi si era imposto, nonostante i crampi, Matsuyma (15-14) e nei quarti aveva superato 15-10 il francese Lefort. In semifinale, Il catanese ha eliminato il giapponese Shikine 15-9 ma in finale si è dovuto arrendere all’atleta di Hong Kong Cheung 11-15. Il match è stato però condizionato dai problemi muscolari per Garozzo, che ha lottato non al meglio delle sue condizioni. Si tratta comunque di una medaglia molto prestigiosa, dopo l’oro olimpico di Rio 2016 e il mondiale 2018 arrivo un preziosissimo argento a Tokyo. Complimenti Daniele!