Home » Serie A » Verso Verona-Udinese: cosa c’è da sapere
Serie A

Verso Verona-Udinese: cosa c’è da sapere

Al Bentegodi in scena il Monday Night dell’ottava giornata di Serie A tra i padroni di casa del Verona e l’Udinese: i dubbi e le scelte degli allenatori

Verona

Fonte: pagina Facebook dell’Hellas Verona

 

 

 

 

 

 

 

Non semplice l’impegno per il Verona contro una delle squadre più in forma in questo inizio campionato, difficoltà che vengono inevitabilmente acuite da due assenze pesanti: non saranno infatti della partita né il capitano Davide Faraoni né Ilic, il primo per il fastidio alla caviglia che lo ha tenuto fuori in queste settimane, il secondo per dei problemi rimediati durante la pausa nazionali.

Chance invece per Verdi sulla trequarti accompagnato da Lazovic. Occhio invece a Ceccherini e Doig che scalpitano per una maglia da titolare.

Per quanto riguarda invece i friulani, solita formazione tipo proposta da Sottil, con Pereyra e Udogie esterni, affidamento ai tre di difesa titolari e alla mediana a cui siamo stati abituati dall’inizio del torneo, il tutto condito dal tandem offensivo Beto-Deulofeu.

Verona(3-4-1-2): Montipò, Hien, Gunter, Ceccherini, Doig, Tameze, Veloso, Depaoli, Verdi, Lazovic, Henry

Udinese(3-5-2): Silvestri, Bijol, Perez, Becao, Makengo, Walace, Lovric, Pereyra, Udogie, Beto, Deulofeu

Verona-Udinese: le curiosità

La statistica sorride ai veneti, che vede gli ultimi 6 precedenti caratterizzati da solo una sconfitta, con due vittorie e tre pareggi, però occhio ai bianconeri che non perdono dall’esordio contro il Milan. Più in generale invece storicamente le squadre si sono fronteggiate 36 volte, con 12 successi dei gialloblu, 11 dei friulani e 13 pareggi.

Occhi puntati su Beto, fino ad ora è il calciatore in A con la migliore media goal con 4 goal in meno di 300 minuti, con una realizzazione ogni 74′, saranno viceversa contenti gli uomini di Sottil dell’assenza di Ilic, il giocatore che recupera più palloni in questo torneo: siamo già a quota 57.

Inoltre si tratta di una partita caratterizzata da due ex: dando un occhiata sulla panchina del Verona vi è infatti l‘ex allenatore dei friulani, Gabriele Cioffi, mentre a difendere i pali dei bianconeri c’è il predecessore di Montipò, ovvero Silvestri

LEGGI ANCHE:  Qatar 2022: top e flop degli "italiani", la Serbia.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A