La Juventus è pronta a scendere in campo contro l’Inter in vista del prossimo match di campionato, in programma domenica 17 gennaio 2021 alle ore 20.45. Ecco quanto dichiarato in merito dal calciatore bianconero Alvaro Morata.

Le parole di Morata

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, Alvaro Morata ha parlato dell’attesa sfida di campionato Inter-Juve. A tal proposito ha dichiarato: “Ronaldo? Facile giocare con lui, lo conosco da tanto tempo. Gli metto palle su cui un altro non farebbe gol. A Parma ho messo una palla dove solo lui poteva arrivare, sono cresciuto avendolo vicino e capisco i movimenti che gli piacciono fare, capisco tutto, il mio lavoro è portargli via gli uomini, lui ne ha sempre 2-3 addosso e se io mi sposto dall’altra parte qualcuno mi segue e gli do una mano. È un piacere giocare insieme a lui, è uno dei migliori della storia del calcio, è fantastico, ha tutto. Può giocare dove vuole. Posso solo godermelo, è un orgoglio per me, spero di giocare a lungo con lui. L’idea di giocare con lui e Dybala mi emoziona, ho un rapporto bellissimo con loro dentro e fuori dal campo, sono di un livello sopra agli altri e mi rende felice giocare con loro. Dirò ai miei figli che ho giocato con loro”.

“Il mio gol del 2015 all’Inter? Mi ricordo bene. È stato un anno bellissimo e non so perché stavamo esultando e qualcuno ha lanciato gli occhiali. Fernando Llorente me li ha dati, li ho messi. Purtroppo senza tifosi non ci saranno. Speriamo cambi la situazione, queste partite sono da giocare con i tifosi, anche fuori casa. Non vedo l’ora di riaverli allo stadio, mi manca tanto ma sarà comunque una partita speciale, che senti di più delle altre. Siamo due delle migliori squadre in Italia e non vediamo l’ora”. Su Lukaku: “Si tratta di uno dei più grandi centravanti al mondo: fermarlo è quasi impossibile. A fine partita voglio chiedergli la maglia“.