Torino

Torino, sospiro di sollievo per Mandragora: i tempi di recupero saranno più stretti. Torna a disposizione Praet.

La nota del Torino sulle condizioni di Rolando Mandragora hanno rasserenato un po’ l’ambiente: si temeva la rottura del legamento del ginocchio operato, con relativa chiusura anticipata della stagione, invece è stata evidenziata una lesione del menisco la cui pulitura comporterà uno stop più breve, sui 40 giorni.

Questo il comunicato della società granata: “Gli accertamenti clinici e strumentali cui è stato sottoposto Mandragora hanno evidenziato una lesione del menisco interno del ginocchio destro, che verrà sottoposta a valutazione chirurgica nei prossimi giorni”. Valutazione che sarà fatta nelle prossime ore appena il ginocchio sarà meno gonfio. Per la prognosi, riporta la Gazzetta dello Sport, l’ipotesi più accreditata è che Rolando possa tornare ad allenarsi con i compagni, in gruppo, già una ventina di giorni dopo l’intervento. Il rientro in campo potrà verificarsi dopo un tempo che va da un minimo di trenta giorni dall’operazione a un massimo di quarantacinque.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO >>>Napoli-Torino 1-0. Gol e Highlights

Torino, Praet ritorna in gruppo

Non solo infortuni per Juric, dall’infermeria arrivano buone notizie, ieri al Filadelfia si è rivisto in gruppo il trequartista Dennis Praet, che si era infortunato un mese fa nel giorno dell’esordio contro il Sassuolo a Reggio Emilia. Un altro rientro importante quindi per il tecnico croato per l’attacco dopo quelli di Belotti e Zaza. Terapie anche per il ventunenne Ben Kone, fresco di debutto in Serie A, per smaltire una contusione dopo una botta presa alla coscia sinistra nel finale di Napoli. Morale a mille per il centrocampista ivoriano classe 2000 che è cresciuto nel vivaio del Toro.