Tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo posato lo sguardo su questa foto, la quale è forse una delle più famose d’Italia. Tutti i bambini si sono divertiti sin da piccoli a scambiarsi le figurine dei loro beniamini, completando il tanto amato album dei calciatori. Ma, più precisamente, cosa cela dietro questa immagine?

Chi era Carlo Parola

Carlo Parola è stato uno dei calciatori più importanti della storia del calcio italiano, ha difeso le porte di Juventus e Lazio con attenzione ed eleganza, trasferendo poi la sua esperienza nella sua lunga carriera da allenatore. Infatti, il suo palmarès vanta una Coppa Italia e due Campionati Italiani vinti entrambi con la maglia della Juventus insieme ad una IV Serie, due Coppe Italia, due Campionati di Serie A e due di Serie C, rispettivamente con Anconitana, Juventus, Prato e Novara.

Ma per cosa è particolarmente ricordato Carlo Parola?

La partita

Era il 15 Gennaio 1950, quando a Firenze si stava disputando Fiorentina – Juventus. 80’ minuto, lancio di Magli verso Pandolfini: tra lui e il portiere c’è solo Parola, il quale affascina con una rovesciata magistrale, respingendo il tiro avversario. Fortuna è stata che, dietro la porta, il fotografo Corrado Bianchi abbia immortalato il gesto tecnico.

L’eredità

Lo scatto ha riscosso poi un successo intramontabile, divenendo nel 1965 copertina dell’album Calciatori Panini, ottenendo più di 200 milioni di copie da ormai oltre 70 anni e diventando una vera e propria icona di tecnica e di stile.