incontro napoli-sindaco

Venerdì prossimo, 31 Agosto, nuovo incontro tra Comune di Napoli e la Società di De Laurentis per la discussione sulla Convenzione dello Stadio San Paolo.

Domanda ed offerta

Il Comune pretende il 10% degli incassi dal 2016 più una quota fissa. Il Napoli Calcio glissa vantando dei crediti per dei lavori svolti in prima persona nello Stadio (vedasi Tornelli e altro). L’Assessore allo Sport del Comune asserisce che nessuno vuole sfrattare la squadra dallo stadio San Paolo: insomma il gioco del bastone e della carota che francamente ha stufato un po’ tutti, a partire dai tifosi napoletani.

Formazione Napoli: problemi in difesa

Intanto la squadra continua ad allenarsi in vista del prossimo match di domenica prossima a Genova contro la Sampdoria, prima della sosta. C’è il serio rischio di non vedere in campo Mario Rui, in allerta il giovane Sebastiano Luperto, che probabilmente dovrebbe sostiturlo sulla fascia sinistra. Un ruolo un po’ inedito per l’ex canterano azzurro che è un difensore centrale puro, ma Carletto Ancelotti sul ragazzo ci conta e non poco.

Centrocampo ed attacco confermati

Sempre differenziato per Ruiz, difficilmente recuperabile per Genova. Trasferta insidiosa quella in terra ligure, la Samp, molto rinnovata nell’organico, ha sempre nell’ex Fabio Quagliarella un pericoloso terminale offensivo e il Napoli in difesa deve ancora trovare la quadra. A centrocampo ci si augura una risposta adeguata dal capitano Marek Hamšík, con le conferme dell’ottimo Allan e di Zielinski (doppietta per lui nell’ultimo match contro il Milan, a formare un centrocampo a tre invidiabile.

Anche in attacco nessun cambiamento per il mister di Reggiolo, con il tridente Insigne-Milik-Callejon, con i due esterni che tanto hanno dato al Napoli negli ultimi anni e la punta centrale in cerca di prestazioni di conferma dopo l’ottimo inizio di stagione.