La partita di Santo Stefano al Mazza di Ferrara termina con un pareggio a reti inviolate tra SPAL e Udinese: due squadre ormai incapaci di vincere da troppo tempo e con un problema notevole, soprattutto per gli spallini in zona gol. La SPAL al solito fa la partita, tanto possesso palla che alla fine risulta sterile, è la terza partita che gli attaccanti di Semplici non riescono a sbloccare. Per entrambe le squadre c’è un punticino che muove la classifica e le allontana dal terz’ultimo posto per ora detenuto da un Bologna assolutamente deludente. In casa ferrarese da segnalare l’infortunio di Lazzari che lo ha obbligato ad uscire nella ripresa, difficile vederlo nell’ultima partita dell’anno in casa del Milan.

La partita

L’inizio è una continua fase di studio tra le due compagini, al 15′ è Petagna ad avere la miglior occasione dell’intera partita: con un calcio da fermo colpisce la parte superiore della traversa difesa dall’estremo difensore friulano. Poi è Fares a rendersi pericoloso. La SPAL attacca e l’Udinese prova a rendersi pericolosa in contropiede, nel frattempo è Lazzari, al solito, che sulla destra sforna cross non sempre adeguatamente finalizzati. Allo scoccare della fine del primo tempo, De Paul impegna da fuori area Gomis. La ripresa vede i friulani più propositivi, ma non pericolosi. Lazzari inotrno al 60′ s’infortuna e la SPAL reagisce alla sfortuna provandoci con Schiattarella e Missiroli. Il finale è con un paio di occasioni in fieri per parte, da un lato Felipe su azione da calcio d’angolo, dall’altro D’Alessandro anticipato in area da Fares.

Le pagelle

Gomis 6 – Impegnato solo da De Paul alla fine del primo tempo, poi ordinaria ammnistrazione.

Bonifazi 7 – Il migliore della difesa biancoazzurra, sul centro sinistra è un muro su cui Pussetto e Lasagna rimbalzano.

Cionek 6 – Sempre sicuro sulle marcature avversarie,sia da centrale sia da laterale destro.

Felipe 6,5 – Prestazione molto buona dell’ex di turno, gli attaccanti friulani gli fanno il solletico. Nel finale ha un’occasione per decidere il match, ma non è fortunato.

Fares 6 – Partita attenta in entrambe le fasi, forse in quella offensiva potrebbe essere più preciso.

Lazzari 7 – La solita prestazione molto positiva a cui l’esterno ha abitutato tutti. Nel primo tempo sforna cross ed è un diavolo sulla fascia. Nel secondo tempo esce per infortunio. (Dal 67′ Costa 6 – Entra a freddo e non fa rimpiangere Lazzari, un compito non facile.)

Schiattarella 6,5 – Sempre al centro del gioco, dirige, corre, morde. Non trova però finalizzatori offensivi delle proprie imbucate.

Valoti 6 – Parte forte, per poi spegnersi progressivamente. Avrebbe anche l’occasione per essere pericoloso nel primo tempo, ma davanti a Musso s’impappina. (Dal 75′ Dickmann S.V)

Missiroli 6 – Semplici gli affida il compito di controllare De Paul, evitargli i rifornimenti, per cui le folate offensive sono ridotte..

Petagna 5,5 – Dopo un quarto d’ora, su punizione colpisce la traversa. La sua partita termina quasi qui, poi come al sollito, movimento ma poco costruttivo.

Floccari 6 – La sorpresa della giornata in attacco per Semplici. Si dà da fare, cerca di dialogare con i compagni d’attacco, ma alla fine la pericolosità è una chimera. (Dall’85 Paloschi S.V)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *