Avvincente perchè incerta e ricca di novità tecniche, la nuova Serie A propone subito la sfida del Centro-Sud al grande Nord.

E’ stata una primavera davvero movimentata per le panchine della Serie A, una primavera ricca di sorprese e fatta di storie di addii e clamorosi arrivi. Le tre grandi del Centro-Sud cambiano tutte e lanciano la sfida al grande Nord andando a caccia di quel titolo che manca da ben 20 anni quando la Roma di Fabio Capello vinceva lo scudetto, Hernan Crespo era il capocannoniere e Serse Cosmi esordiva in Serie A alla guida del Perugia.

Tristemente consumato il finale della storia tra Paulo Fonseca e la Roma è andato in scena il doloroso addio del prode Gennaro Gattuso al Napoli dopo una stagione di scontri dialettici col presidentissimo e terminata con l’inaspettato sgambetto del Verona; addirittura clamoroso l’addio di Simone Inzaghi alla Lazio perchè consumato in una notte dopo la vana stretta di mano nella cena della sera prima, un addio vissuto come un tradimento da Claudio Lotito.

Il rilancio e la sfida

Ma la risposta alle disavventure delle squadre del Centro-Sud non si è fatta attendere. La famiglia Friedkin ha stupito tutti passando disinvoltamente, e in pochi giorni, dalle cronache rosa per il flirt tra il rampollo Ryan e la più nota delle conduttrici sportive, all’ eclatante ingaggio nientedimeno che dello Special One Josè Mourinho. L’arcigno Aurelio De Laurentiis ha risposto assumendo il quotatissimo disoccupato di lusso Luciano Spalletti e il rude Claudio Lotito, tra una lite e l’altra con le istituzioni calcistiche, ha fatto sedere sulla panchina della Lazio l’incallito fumatore Maurizio Sarri, allenatore che ha già vinto sia in Italia che in Europa.

Insomma le tre società principali del Centro-Sud presentano tre tecnici di grande richiamo e di assoluto valore, scelte che denotano ambizione di lanciare la sfida alle squadre del grande  Nord, diventate quattro dopo che la virtuosa Atalanta del presidente Percassi è entrata stabilmente a far parte del gotha calcistico nazionale.

Ci attende dunque una Serie A 2021-2022 avvincente ed incerta con personaggi che sicuramente daranno vita a sfide vibranti e non solo sul campo. Mettetevi comodi …