Home » Serie A » Serie A, il sabato del ventiseiesimo turno: i focus del Dottor Sarli
Serie A

Serie A, il sabato del ventiseiesimo turno: i focus del Dottor Sarli

Dopo la clamorosa sconfitta dell’Inter a La Spezia, il ventiseiesimo turno di Serie A entra nel vivo con gli anticipi del sabato, tre partite e due match clou, vediamole insieme.

Apre alle 15 Empoli-Udinese, partita di mezza classifica che non ha molto da dire ma che può risultare spettacolare, proprio perché le due squadre non hanno nulla da perdere. Segue nel tardo pomeriggio Atalanta-Napoli, con i padroni di casa che devono vincere se vogliono alimentare il sogno Champions League e con i partenopei che vogliono cancellare subito la brutta sconfitta interna contro la Lazio. Chiude in serata proprio la squadra di Maurizio Sarri che affronterà il Bologna, una partita ostica coi felsinei che, non dimentichiamocelo, hanno battuto in casa propria l’Inter, quindi giocare al Dall’Ara non sarà affatto facile per i biancocelesti capitolini.

Indice

Serie A, Empoli-Udinese

Udinese

L’Empoli, perdendo a Monza la scorsa settimana, ha collezionato una striscia di 6 partite senza vittoria in Serie A (3 pareggi, 3 sconfitte), anche se non è così grave visto che l’anno scorso ha fatto di peggio non riuscendo a vincere per 16 partite! I toscani poi iniziano questo turno con un buon margine (10 punti) sulla zona retrocessione, quindi non devono guardarsi le spalle più di tanto.

LEGGI ANCHE:  Sampdoria-Salernitana: le scelte ufficiali di Stankovic e Sousa

Soltanto l’Udinese ha ottenuto in questa Stagione più pareggi (11) dell’Empoli (10), pari finì anche lo scontro inverso lo scorso gennaio (1-1). L’Empoli però nelle ultime tre partite in casa ha subito almeno due goal, una rotta che deve cercare d’invertire se non vuole rischiare di essere risucchiato nei bassifondi della classifica.

L’Udinese non è brava a cominciare bene le trasferte, le sue 13 partite fuori casa in questa Stagione non l’hanno vista mai in vantaggio alla fine del primo tempo (10 pareggi, 3 sconfitte) anche se gli unici due successi in questo Campionato sono arrivati proprio in trasferta. Tuttavia ai friulani non piace giocare in questa zona della Toscana, avendo perso tutt’e tre le ultime trasferte contro l’Empoli.

Vediamo adesso i giocatori da tenere d’occhio.

Per i toscani attenzione a Satriano, le cinque partite in cui ha fatto goal hanno visto far centro entrambe le squadre. Per i friulani fari puntati su Lovric, protagonista nelle sue ultime tre partite da titolare con un goal, un assist e un cartellino.

La statistica curiosa

L’Udinese ha un record in Campionato, avendo pareggiato 8 delle partite che l’hanno vista concludere in parità il primo tempo.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Bologna, Tomiyasu potrebbe rimanere | Le parole di Fenucci

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE — Napoli, Lazio alle …Spalletti e via con l’Atalanta

Serie A, Napoli-Atalanta

Il Napoli è reduce dalla sconfitta contro la Lazio ma non ha mai perso partite consecutive in questa Stagione di Serie A. Tuttavia l’imminente ritorno di Champions non aiuta i partenopei contro gli orobici, che all’andata vinsero 2-1 e che nell’ultima partita giocata a Napoli passarono 2-3. Inoltre potrebbe bastare un solo goal a far perdere il Napoli dato che 4 delle ultime 5 partite casalinghe dei partenopei in Serie A sono terminate 0-1.

L’Atalanta è vicina a eguagliare la striscia del 2018, 3 partite senza vittoria, ma negli ultimi 9 scontri contro il Napoli ha sempre segnato. Gli orobici devono rialzarsi se vogliono conquistare la Champions, avendo vinto soltanto due delle ultime 7 partite questa Stagione (2 pareggi, 3 sconfitte) ma nelle ultime 9 partite non è andata benissimo (3 vittorie, 3 pareggi, 3 sconfitte) dunque il Napoli, che sta attraversando un momento di tensione, potrebbe essere l’avversaria giusta per ripartire.

Ecco i giocatori più importanti di questa sfida.

Per gli partenopei occhio a Zielinski che ha contribuito a tre reti nei ultimi 4 scontri diretti in Serie A (2 goal, 1 assist), incluso il goal del temporaneo vantaggio all’andata (2-1 per la Dea). Per gli orobici attenzione a Hojlund che potrebbe risultare decisivo nel secondo tempo, dato che è lì che sono arrivati i suoi ultimo quattro goal.

LEGGI ANCHE:  Roma,le condizioni di Zalewski

La statistica curiosa

In questa Stagione l’Atalanta ha segnato il 31% dei suoi goal tra il 46° e il 60° minuto.

Serie A, Bologna-Lazio

Il Bologna ha quattro punti in più della scorsa Stagione a questo punto del Campionato, è vicina a realizzare la sua miglior stagione da quando è tornato in Serie A nel 2015/16.

La Lazio è stata la prima squadra a battere il Napoli dal 4 gennaio, oltre ad essere l’unica ad aver espugnato il Maradona in questa Stagione. C’è poi da dire che Sarri contro Thiago Motto ha un record perfetto (4 vittorie).

Ecco i giocatori da attenzionare.

Per i felsinei attenzione ad Orsolini che ha fatto goal in tre delle ultime cinque partite casalinghe, con due reti arrivate tra il 75° e l’80° minuto di gioco. Per la Lazio occhio a Felipe Anderson, i cui due goal in Campionato sono arrivati negli ultimi dieci minuti di gioco (escluso il recupero).

La statistica curiosa

Nel corso delle ultime 6 partite della Lazio in Campionato ha visto più di 1,5 nel corso del primo tempo.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A