Nelle settimane scorse si è discusso da effettuare all’attuale protocollo anti-Covid della Serie A di alcune modifiche ancor più stringenti, ipotizzando una centralizzazione dei tamponi.

Questa misura avrebbe dovuto portare ad una uniformazione dei responsi, affinché fossero stati evitati casi di falsi positivi con relativo responso diverso tra più strutture. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, la struttura Synlab (la stessa utilizzata dalla UEFA e dalla Liga) sarebbe stata la favorita a ricoprire tale ruolo.

Negli scorsi minuti, però sarebbe arrivata la bocciatura. Sky Sport afferma che sarebbe stata bocciata la centralizzazione dei tamponi da parte della Lega Serie A. Il motivo risiederebbe nell’elevato costo.