Venerdì ci sarà lo scontro salvezza contro il Cagliari, e Ventura suona la carica: “E’ vietato abbattersi, spero che raggiunga la salvezza”

Ancora pochi giorni d’attesa e poi la squadra di Colantuono scenderà in campo per quella che per molti è il match più importante del campionato. Sulla partita è intervenuto l’ex tecnico granata Gian Piero Ventura, . “Sono giorni certamente conditi da un po’ di tensione tenendo conto di ciò che è accaduto soprattutto nell’ultima giornata di campionato, se la Salernitana dovesse commettere un passo falso a Cagliari dopo avrebbe un filotto di partite decisamente complicato e rischierebbe di ritrovarsi ancora più distaccata dalla zona salvezza al termine del girone di andata.

Difficile fare una disamina precisa dall’esterno, però quando vedi, ad esempio, che nelle ultime due giornate la Salernitana ha tirato solamente due volte nello specchio della porta e preso cinque gol allora è chiaro che i problemi sono diversi. In più squadre come Empoli e Venezia hanno saputo fare meglio in quanto sin dall’inizio hanno dimostrato di avere un’organizzazione tecnica diversa, dando continuità ad un certo tipo di lavoro da voler fare in campo.

Se poi, tu granata, dopo aver fatto la squadra seguendo le richieste di Castori lo esoneri dopo poche giornate, il nuovo allenatore non può fare altro che fare fatica a cambiare concretamente qualcosa dal punto di vista tattico. Ma nonostante questo è vietato abbattersi, spero per la Salernitana che possa raggiungere la salvezza

Salernitana

Salernitana, difesa a 3 o a 4?

Le non perfette condizioni di Franck Ribéry potrebbe convincere l’allenatore dei salentini, Stefano Colantuono, a rispolverare contro il Cagliari il 3-5-2. Il trainer di Anzio ha utilizzato questo modulo nella sconfitta all’esordio contro l’Empoli, sopratutto nel primo tempo. La diifesa a tre era stata spesso utilizzata da Castori; anche l’attuale tecnicno spesso e volentieri schiera la sua formazione con i tre in difesa.

Se guardiamo le statistiche, tra i sette punti conquistati nella massima serie, i granata ne hanno ottenuti sei con la difesa a quattro: contro Genoa e Venezia. Un solo punto invece con i tre in difesa, arrivato contro il Verona. La media punti parla chiaro: 0,86 punti con quattro difensori, 0,17 con la difesa a tre.

LEGGI ANCHE: Futuro Salernitana, ancora incertezze: scadenza il 5 dicembre