Home » Serie A » Sabatini: “Sono cose di calcio, niente di importante”
Serie A

Sabatini: “Sono cose di calcio, niente di importante”

Non c’è che dire: Walter Sabatini ha preso con filosofia il divorzio con la Salernitana. E augura il meglio al ct Davide Nicola.

Sabatini e l’addio alla Salernitana

Ecco le sue parole affidate ai microfoni di Sky Sport, all’indomani dall’annuncio della separazione dalla società della quale è stato fino a ieri il dirigente sportivo, la Salernitana:

“Sono cose di calcio, niente di importante. Ho conquistato una salvezza fantastica? Ne sono orgoglioso. Colgo l’occasione per salutare tutta la gente di Salerno che non rivedrò e mi dispiace molto.

Nel calcio ci sono diatribe quotidiane, dipende da come si sviluppano. Non fa niente, succede, ci sono abituato. Ripartirò da qualcuno che mi cercherà e saranno anche in diversi, però mi dispiace perché Salerno è una città che mi ama, o mi ha amato tanto, e io ci credevo. Gli auguro tutta la fortuna del mondo“.

Sabatini su Nicola

Sabatini ha anche parlato di Davide Nicola, allenatore dei granata e fautore del salvataggio della squadra dallo sprofondo in Serie B. Ci ha tenuto a precisare che il destino del ct non è legato al suo:

“Non è legato a me, è un uomo libero e ha già firmato un pre-contratto. Anzi, un contratto che deve essere depositato. Spero che resti perché è il vero deus ex machina della Salernitana”.

Sulla separazione da Iervolino

Per concludere, l’ex giocatore della Roma ha precisato che il divorzio con il club e con il suo proprietario Danilo Iervolino è stato pacifico:

“Come ci siamo lasciati con Iervolino? Con un arrivederci e buona fortuna. È una buona maniera di lasciarsi”.

Ricevi ultime news gratuitamente

Iscriviti per ricevere le ultime news sul calcio dalla nostra redazione Calcio Style. Riceverai nella tua casella email le ultime novità gratuitamente!
Invalid email address

Potrebbe piacerti anche

Di più in:Serie A