La Roma scenderà in campo domani alle 15 contro la Sampdoria dell’ex Ranieri. I giallorossi attualmente occupano la terza piazza con 27 punti all’attivo e sono reduci dal non agile successo maturato contro il Cagliari.

I blucerchiati sono momentaneamente all’undicesimo posto, esattamente a quota 17, a dieci lunghezze dai capitolini. Hanno perso l’ultima gara del 2020 contro il Sassuolo, in grado di imporsi al “Ferraris” per 2-3, e negli ultimi 10 match disputati in campionato sono usciti vincitori in solamente due occasioni.

Ad ogni modo non si preannuncia una gara semplice per i ragazzi di Fonseca, costretto a fare a meno di Spinazzola, Mirante e, probabilmente, anche di Pedro e Calafiori.

Nodo formazione

Nell’odierna conferenza stampa il mister portoghese non ha regalato molte indicazioni riguardanti l’undici iniziale di domani, ma le scelte appaiono obbligate, quantomeno nella maggior parte dei casi.

La porta sarà difesa da un Pau Lopez ancora in cerca di riscatto, mentre la difesa dovrebbe essere quella titolare: Smalling al centro, Ibanez sulla sinistra e Mancini sulla destra.

L’unico dubbio concreto concerne la fascia sinistra dove Bruno Peres potrebbe spuntarla su Calafiori, reduce da un affaticamento muscolare analogo a quello avvertito da Pedro, al contrario Karsdorp risulta ormai essere il padrone dell’opposta frazione di campo.

In mediana agiranno Veretout e Villar con il conseguente avanzamento di Pellegrini sulla trequarti che andrà a dare supporto a Mkhitaryan e Dzeko.

 

PAGINA FACEBOOK CALCIO STYLE

SITO CALCIO STYLE