Sconfitta a dir poco pesante e schiacciante quella del Parma contro il Napoli. La squadra partenopea si è imposta per 0-4, dominando e surclassando i crociati. La netta superiorità si è vista più che mai, ma il Parma, nonostante ciò, é apparso spento e arrendevole, non provando mai a reagire. Una difesa in tilt e un Gervinho spento hanno solo che aiutato gli azzurri a non sforzarsi nemmeno troppo.

Sepe 5: immobile per tutte e tre le occasioni: sulla prima poteva e doveva fare di più, sulle altre due era in effetti più difficile;

Iacoponi 5: in grande difficoltà per tutta la partita: le sortite offensive di Malcuit lo mandano in tilt. A queste vanno sommati i continui duelli con Zielinski, vinti facilmente dal Polacco;

Bruno Alves 5: nella giornata nera per la difesa, le colpe vanno anche al capitano, che oggi, forse per la prima volta, non si è riuscito a imporre né di testa né nei duelli uno contro uno con Milik;

Gagliolo 5: decisamente male da centrale. Anche lui soffre maledettamente la velocità di Mertens e gli inserimenti di Callejon;

Gobbi 5: dalla fascia sinistra arrivano tantissimi cross che Gobbi non riesce ad intercettare. Prova a spingere in qualche occasione, ma è sempre frenato;

Rigoni 5: ammonito all’inizio del primo tempo, questo lo condiziona e lo frena. A centrocampo non riesce a fare filtro;

Kucka 5,5: a centrocampo è l’unico che cerca di creare qualcosa. Nonostante ciò, perde il confronto con i centrocampisti azzurri;

Machin 5: esordio da dimenticare per l’ex Pescara. È ostaggio dei centrocampisti del Napoli, e non riesce mai ad avere uno spunto giusto;

Dal 53′ Siligardi 6,5: entra ed è l’unico che cerca di creare qualche occasione. Lotta e rientra per tutto il tempo, cercando di rimediare agli errori dei suoi compagni;

Gervinho 5: altro blackout per la freccia, anche oggi irriconoscibile. Ha la possibilità di effettuare delle ripartenze, ma viene sempre fermato. Sbaglia tanti passaggi ma è anche  l’unico che impensierisce Meret con un bel tiro;

Dal 78′ Schiappacasse s/v: qualche buono spunto, ma gioca troppo poco per essere valutato.

Inglese 6: l’unico che si salva insieme a Siligardi. Lotta e corre per tutta la partita, creando anche spunti interessanti. Non gli arriva una palla e quindi è condizionato;

Biabiany 4,5: regala la palla del terzo gol del Napoli. Oggi difende anche male e non riparte mai;

Dal 83′ Gazzola s/v.