Il campionato del Parma si apre con una sconfitta, ma l’avversario è di quelli tosti, infatti sono i campioni in carica della Juve a portare a casa i 3 punti, in una partita equilibrata e sudata per i bianconeri. Annullato anche un gol per fuorigioco a Ronaldo, gli ospiti partono subito forte, con un Douglas Costa in formato Formula 1. La difesa del Parma regge, ma al 21′, un fortunato Chiellini trova il gol, che però non fa crollare le speranze dei crociati, che al contrario reagiscono e creano diverse occasioni da gol. Ciò però non basta, e alla fine, i gialloblù, escono a testa alta e fra gli applausi di un Tardini stracolmo di tifosi.

Le pagelle del Parma

Sepe 6: salva il Parma un paio di volte, poteva far meglio in occasione del gol, infatti la sua uscita è un po’ imprecisa, e manda la palla sui piedi di un avversario;

Gagliolo 5,5: soffre tantissimo la velocità di Douglas Costa, che quando lo punta lo manda quasi sempre in tilt. Nonostante ciò, difende con la grinta e ne esce anche lui a testa alta;

Iacoponi 6,5: forse il migliore dei suoi. Ottime chiusure e molta sicurezza. Considerati gli avversari, fa una ottima figura, così come per tutto l’anno passato, in cui ha dimostrato di meritarsi la Serie A. Higuain a causa sua é oscurato;

Bruno Alves 6: anche per il capitano, partita sufficiente. Difende con ordine e spesso si prende la responsabilità di impostare l’azione;

Laurini 6: nonostante le poche partite in maglia crociata, sembra già essersi ambientato bene. Nel pre-campionato era parso inadeguato, ma con la prestazione di oggi dimostra di poter giocare da titolare. Spinge tanto ma sbaglia diversi cross. In fase difensiva si comporta egregiamente, non soffrendo più di tanto le sgroppate di Ronaldo e Alex Sandro.

Brugman 6,5: per lui il compito non era affatto facile: impostare in presenza di certi avversari non è mai facile, ma lui fa un buon lavoro. Sbaglia qualche passaggio, ma è spesso pressato da più di un giocatore. Anche in fase difensiva aiuta tanto, facendo ottimo filtro fra difesa e centrocampo. Dimostra di avere una grande personalità e degli ottimi piedi. Anche lui può solo che migliorare, considerando che questa è solo la seconda partita ufficiale in maglia gialloblù;

Barillà 6: solita grande corsa e infinita grinta per Antonino. Mette sotto pressione ogni avversario che gli si presenta davanti, ed è fondamentale in fase difensiva. Sbaglia qualche passaggio di troppo, e questa è l’unica nota dolente della sua gara;

Hernani 5,5: sfiora il gol su punizione, e questa è l’unica scintilla della sua gara. Bene in fase difensiva, ma spinge poco e sembra non aver ancora acquisto grande personalità;

Dal 77′ Grassi s/v;

Dal 85′ Karamoh s/v;

Gervinho 6: qualche buono spunto, ma oggi la freccia non è decisiva. Eccessivamente egoista in qualche occasione, cerca di creare pericoli, ma è ben disinnescato dalla difesa Juventina;

Inglese 5,5: cerca di inventarsi qualche occasione, ma è ancora fuori forma. Viene spesso superato in velocità e non conclude bene. Col tempo ritroverà la forma migliore;

Kulusevski 5: il peggiore dei suoi. Corre tanto ma è ancora molto acerbo. Non vince mai un duello e con la palla fra i piedi é confusionario. Dalla sua ha la giovane età, che gli permetterà di migliorare, soprattutto in partite più semplici;

Dal 57′ Siligardi 6: entra bene in gara, grazie alle sue solite ottime aperture a cercare il lato opposto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *