Si conclude con zero reti il tanto atteso derby dell’Emilia che ha visto affrontarsi il Parma e il Bologna. Partita brutta e con poche vere occasioni da gol. Sono i gialloblú a fare la partita, ma il loro è un possesso palla sterile e futile. Più spettacolo sicuramente sugli spalti.La partita in pillole:

Poche emozioni e poche occasioni: é questo il sunto della partita di oggi. Un Parma in grande difficoltà a causa dell’atteggiamento difensivista del Bologna che, per tutta la partita, non ha mai provato a creare qualche occasione, se non di contropiede. Il Parma prende subito un palo, che forse è l’uni a vera occasione di tutta la partita. Gervinho è parso anch’esso in difficoltà, perché non ha avuto modo di scatenarsi in campo aperto. Inglese é stato doppiato dai difensori rossoblú e oggi non é riuscito ad aiutare i compagni. Momento no per il Parma, che ora deve ritrovare serenità e cercare di riportare a casa i tre punti anche se non sarà facile date le prossime date: Fiorentina e Roma per concludere questa prima parte di stagione che, tutto sommato, é stata positiva.Le pagelle dei crociati:

Sepe 6: mai impegnato, come al solito sbaglia qualche rinvio di troppo;

Iacoponi 5: disattento e lento. Perde diversi palloni che potevano diventare occasioni clamorose per il Bologna. In fase offensiva non riesce ad effettuare nemmeno un buon cross. Soffre tanto la velocità di Nagy e Mattiello;

Bastoni 6,5: partita attenta e senza sbavature. Compie qualche buona chiusura, ma il Bologna lo aiuta attaccando poco e niente;

Bruno Alves 6,5: stesso discorso fatto per Bastoni. Lui cerca anche di impostare e infatti effettua ottimi lanci per le ali offensive. Utile anche in questo senso. Nel gioco aereo domina come sempre;

Gagliolo 5,5: anche lui sbaglia un po’ troppo e regala diversi palloni agli avversari. Spinge di più rispetto al suo compagno di destra, ma anche in questo caso i cross pericolosi sono pochi;

Rigoni 6: corre e mangia le caviglie degli avversari li a centrocampo. Partita generosa e di sacrificio la sua. Prezioso lavoro in fase di contenimento;

Barillà 5,5: periodo di calo per Antonino che anche oggi si vede meno e sbaglia di più rispetto al suo grande inizio di stagione. Tanto lavoro sporco ma poca intraprendenza;

Scozzarella 5,5: non riesce quasi mai ad impostare come lui è capace. Fatica il confronto con gli avversari ed è sempre pressato in modo efficace;

Dal 72° Stulac 6: cerca di dare freschezza e imprevedibilità alla manovra crociata, ma lo fa a metà. Poche idee anche a causa dei compagni, ormai stanchi;

Siligardi 6,5: uno dei migliori nelle file crociate: colpisce un palo al primo minuto ed è l’unico a cercare la conclusione da fuori. Si fa vedere tanto e va sempre all’uno contro uno;

Dal 63° Sprocati 6: entra bene in partita: si fa servire dai suoi compagni, cercando di illuminare un po’ la partita. Nel finale è l’unico a provarci;

Inglese 5: giornata no per la punta crociata: é raddoppiato dal primo minuto e questo lo costringe in una morsa dalla quale non riesce a liberarsi per tutta la partita. Vince qualche duello aereo ma non incide mai;

Gervinho 5: anche per lui giornata no. Non è il suo tipo di partita, dove può inserirsi negli spazi grazie alla sua velocità. In una situazione dove è il Parma a dover creare gioco, lui non è favorito, a causa della muraglia che il Bologna aveva formato sin dal primo minuto;

Dal 84° Ciciretti s/v.