Parte il campionato del Milan e lo fa nel luogo peggiore peggiore il San Paolo di Napoli dove da 8 anni il Milan non riesce a espugnare la tana dei partenopei.

Paradossalmente le prime due gare contro Napoli e Roma sono già cruciali poiché il Milan impatterà direttamente contro due rivali dirette per entrare nella prossima champions league; tutto questo avviene con handicap di non aver disputato la prima gara e con il protagonista dello scorso finale di stagione Calhanoglu squalificato per il primo incontro.

La formazione

Vediamo come si intende sistemare Gattuso per la prima di campionato:

Difesa, in porta confermato Donnarumma con la difesa a 4 composta da Calabria , Musacchio , Romagnoli e Rodriguez; fa riflettere il fatto che i neo acquisti Caldara e Laxalt non facciano parte della schiera difensiva rossonera, probabilmente il Mister vuole andare sul sicuro adottando una difesa che già conosca perfettamente i movimenti e le istruzioni del tecnico.

Centrocampo: il reparto vede l’ingresso del nuovo acquisto Bayayoko con Biglia al centro e Kessiè mezzala.
Si dice che l’ex Chelsea abbia stupito positivamente Gattuso e il suo staff per la sua prepotenza fisica e strappi in velocità tanto da far ‘innamorare’ il tecnico.

Potrebbe essere questo reparto a spostare la bilancia del match visto l’opaca prestazione di Hamsik come regista come la Lazio è probabile che Diawara prenda il suo posto e il Milan fisicamente potrebbe vincere più di uno scontro.

Attacco: Come anticipato Calhanoglu non farà parte del match per squalifica al suo posto verrà avanzato Jack Bonaventura che dopo un anno da mezzala ritorna nel suo ruolo naturale.

Dall’altro lato del 4-3-3 abbiamo il solito Suso con il Pipita Higuain in mezzo.

Higuain al suo debutto con la maglia rossonera sembra essere l’incubo principale dei tifosi azzurri, infatti negli ultimi anni con la maglia della Juve in più occasioni ha segnato alla sua ex squadra.

La società nuova

Aggiornamenti societari: Dopo aver sistemato l’area tecnica il Milan è sempre alla ricerca di un nuovo AD, il nome forte nonostante le smentite è Ivan Gazidis che avrebbe ricevuto un offerta shock da Elliott da 3/4 Milioni all’anno il doppio percepito attualmente all’Arsenal, si attende nei prossimi giorni la risposta del manager di origini greche.

Si tratterebbe di un offerta definitiva, se la risposta sarà negativa il Milan inizierà a vagliare altri profili per quel ruolo.