Il calciatore svedese si è reso protagonista di una vicenda alquanto spiacevole, nella gara disputata ieri contro il Parma. La sua espulsione, infatti, potrebbe pesare come un macigno sul resto del campionato. Il Milan però prepara la contromossa.

La società rossonera starebbe dunque meditando un ricorso volto ad indebolire una squalifica che prevederà, quasi sicuramente, due giornate. Un colpo pesante per il Milan, che perderebbe il suo asso nella manica proprio nel momento clou della stagione. Al 100% lo svedese salterà il prossimo match di campionato, ma se la squalifica dovesse comprendere anche una seconda giornata di out, la società rossonera è pronta a fare ricorso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Calciomercato Milan, Pioli “Tomori deve restare”: e su Donnarumma….

Mila, Ibrahimovic rischia grosso: la mossa della società

Il giocatore avrebbe dichiarato che, quanto successo con l’arbitro Maresca, è frutto solo di un profondo fraintendimento, con l’arbitro stesso che avrebbe udito male quanto riferito dalla punta svedese, che grazie a questa espulsione, si è reso protagonista inoltre di un primato davvero spiacevole. Con quella di Parma, Ibra ha toccato le 6 espulsioni nel campionato nostrano, portando il suo nome al primo posto della lista dei giocatori tutt’ora in attività, maggiormente sanzionati. Un primato spiacevole che potrebbe far piangere anche il Milan, che nel caso in cui la squalifica dovesse lievitare, è pronto a dar battaglia utilizzando anche la prova tv, per certificare colpe o discolpe, per il proprio centravanti.