Lazio-SPAL: Le pagelle dei biancocelesti

La partita del lunch time dell’Olimpico termina con una vittoria in goleada della Lazio. La squadra di Simone Inzaghi riparte dopo la sconfitta subita nell’ultima giornata e lo fa  in maniera convincente.I biancocelesti mantengono il quarto posto aspettando la partita di questa sera del Milan e allungando sulla Fiorentina e sulla Roma che ieri avevano pareggiato.

La squadra di Semplici sembra aver perso un po di convinzione e quello smalto atletico che ne avevano caratterizzato l’inizio di stagione facendone una delle sorprese di questo campionato: l’attacco è diventato sterile e la difesa troppo perforabile.

Le pagelle

Strakosha 6: Praticamente inoperoso per tutta la partita, sul gol non ha colpe.

Wallace 6,5: Altra giornata positiva per il Brasiliano, evidentemente le trecce gli danno forza.

Acerbi 6,5: Partita senza sbavature per il perno difensivo, non lo impensieriscono mai.

Radu 6,5: Ancora una prestazione superba per il centrale Rumeno, fresco di rinnovo a vita nella Lazio.

Patric 6: Preferito a Marusic si da da fare sulla fascia destra, molto intraprendente, merita più spazio.

Parolo 7: Sempre sul pezzo, segna un bellissimo gol, con la fascia da capitano al braccio dopo l’ uscita di Lulic.

Cataldi 7: Gioca titolare dopo un anno e mezzo lontano da Roma, alla sua cinquantesima prestazione con la maglia della Lazio segna un bellissimo gol.

Milinkovic 6,5: Ancora un pó giù di tono il gigante serbo, in un paio di occasioni non finalizza e decide di non punire il fratello.

Dal 73’ Berisha 6: Assapora di nuovo il campo dopo essere rimasto in panchina contro l’ Inter, la partita è già chiusa e quindi fa il minimo indispensabile.

Lulic 6,5: Fa su e giu per la fascia, recupera molti palloni, unico neo che lascia spazio a Lazzari di fare quello che vuole sul gol del pareggio.

Dal 63’ Lukaku 6: Ritorna dopo quasi un anno, non fa molto ma la gioia di vederlo in campi è già molta, sarà utile.

Caicedo 7: Ancora una gara ottimale per l’ attaccante Ecuadoriano, fa a sportellate con i difensori della Spal, suo l’ assist per il 2-1 di Immobile, sta diventando insostituibile.

Dal 59’ Correa 6,5: Entra a partita chiusa, ma le sue accelerazioni sono fantastiche, sbaglia un paio di gol ma le sue giocate sono una bellezza.

Immobile 8: Due gol e non solo, svaria da una parte all’ altra è sempre presente in ogni azione d’ attacco, il migliore in campo sotto gli occhi di Mancini.

All. Inzaghi 7: La sua squadra è viva, dopo la sconfitta con l’ Inter non era semplice riprendersi e vincere con questa facilità. Per il quarto posto la Lazio c’ è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *