Sono impressionanti i numeri che contraddistinguono il percorso nazionale ed europeo della Juventus, e questo è ormai un dato noto a tutte le big europee, ma anche e sopratutto nostrane. La crescita esponenziale della società prima, e della rosa poi, evidenzia successi sempre più brillanti. Quello che più però lascia basiti ed impressionati i tifosi di tutto il mondo, sono i risultati che la Juventus ha ottenuto fra le mura dolci di casa, mettendo in mostra una qualità assolutamente eccelsa.

La potenza casalinga

I dati che mostrano lo strapotere della Juventus sono emblematici, e quanto più favorevoli possibile. Se partiamo dal 2011 infatti, data di inaugurazione dello splendido impianto Torinese, la Juventus ha collezionato solo 9 sconfitte. Esattamente, 9 sconfitte, in 8 anni. Un bottino magro dunque per le avversarie non solo nazionali, ma anche Europee. La prima sconfitta subita dalla squadra bianconera, fra le mura amiche, risale al novembre 2012, quando l’Inter di Stramaccioni grazie ad un Super Milito e al Gol di Palacio, superò gli stessi bianconeri per 3 reti a 1. Da lì in poi, un fiume in piena di successi, più che di sconfitte. L’anno più “ricco” di sconfitte è quello più recente, nel 2018, dove la squadra allora guidata da Max Allegri ha perso per 3 volte, con Napoli, United e Real Madrid.

La fobia europea

Se è vero che nel campionato nostrano la Juventus mostra una potenza inarrivabile, è altrettanto vero che la stessa squadra torinese, soffre moltissimo le gare Europee. Non può essere un caso che le sconfitte più brucianti e pesanti, siano maturate proprio in Europa. Il 3 a 0 subito contro i Blancos di Madrid ha lasciato ferite piuttosto profonde nell’orgoglio bianconero, lacerato però anche dal rivale di sempre, Mourinho, che espugna lo Stadium con il suo United, battendo la Juve in rimonta, provocando in seguito gli stessi tifosi.

Un fortino dunque quello bianconero che mostra, con coerenza, la crescita esponenziale di una squadra che non fa che regalare gioie ai propri tifosi, che ora però, si aspettano un successo nell’Europa che conta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *