Finisce 1-1 il recupero della prima giornata tra Sampdoria e Fiorentina. Una partita che ha visto due squadre dominare un tempo per uno: il primo a favore dei viola, il secondo tutto dalla parte dei blucerchiati.

Al goal di Simeone al minuto 13, servito ottimamente da Biraghi, risponde nella ripresa colui che neanche doveva giocare, ovvero Caprari. Un pareggio, dunque, che sta stretto ad ambedue le formazioni e le vede appaiate a 7 punti al quarto posto.

Di seguito le pagelle degli uomini di Pioli.

Le pagelle della Fiorentina

Dragowski 6:
Dopo una papera coi piedi che rischia di regalare il goal a Caprari, dimostra sicurezza come nelle precedenti uscite e fa una buona parata sulla punizione sempre dello scatenato numero 17 sampdoriano.

Milenkovic 6,5:
Nel primo tempo spinge poco e non si fa superare in difesa, nella ripresa deve coprire Caprari e non lo fa bene facendogli
segnare il pareggio. Il serbo, però, non si abbatte e attacca di più sfoderando al 93’un bellissimo destro che impegna
Audero.

Pezzella 6+:
Sempre preciso e attento anche quando avanza. Fa il suo.

Vitor Hugo 6,5:
Un muro. E’ vero, magari non è mai precisissimo con i piedi, però copre molto bene le classiche verticalizzazioni degli attaccanti doriani e su corner toglie una palla importantissima a Tonelli che avrebbe concluso di testa senza problemi.

Biraghi 7:
Bella prestazione. Spinge molto e al 13′ sfodera un bel cross che Simeone insacca di testa; suo il gran tiro a fine primo tempo che trova pronto Audero. Nei secondi 45′ effettua anche qualche diagonale difensiva. Migliorato.

E. Fernandes 5,5:
Recupera e sbaglia. Si fa vedere spesso ma non azzecca l’ultimo passaggio. In apnea.

Veretout 7:
Cresce durante la partita. All’inizio sembra quello di Napoli, poi piano piano mostra grande cattiveria, corsa e spezza molte azioni avversarie; in alcune occasioni ricorda David Pizarro.

Gerson 5:
Al contrario di Veretout, invece di crescere, peggiora di partita in partita. Questa sera non ha fatto grossi errori ma non si è visto quasi mai.

Benassi (dal 70′) 5,5:
Entra molto nervoso e rimedia subito un giallo. Perlomeno fa sentire la sua presenza in campo e cerca di lottare.

Pjaca 5,5:
Si sacrifica molto rientrando in difesa ma non sembra per niente in condizione ottimale. Sbaglia un goal già fatto – o quasi – sparando addosso ad Audero e più tardi non è lucido a concludere in porta.

Mirallas (dal 61′) 6+:
Esordisce nel campionato italiano e dimostra grande corsa e freschezza nonostante l’età. Suo il tiro da fuori all’87’ che sfiora il palo. Bravo.

Simeone 7-:
Segna una rete pesantissima in un campo molto complicato, poi nel secondo tempo sparisce. Deve essere servito di più.

Chiesa 6,5:
Corre tanto, come al solito, mettendo panico alla difesa avversaria. Ha il merito di non mollare mai. Viene sostituito a
sorpresa per Sottil.

Sottil (dall’82’) sv:
Entra tardi e a sorpresa. Non ha il tempo per far vedere le sue qualità.

All. Pioli 6,5:
La maledizione contro Giampaolo continua. La sua squadra mostra due facce nel corso della gara: impeccabile nel primo
tempo, irriconoscibile nella ripresa – come a Napoli – la Fiorentina sta faticando dal 45′ al 90′ e sembra che si accontenti troppo del pareggio. Contro la Spal i 3 punti sono obbligatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *