Quello che si presenta davanti ai microfoni di Sky Sport nel dopo gara di Hellas Verona-Napoli è un Juric giustamente soddisfatto: i suoi ragazzi hanno sconfitto quelli di Gattuso con un rotondo 3-1. Un risultato sicuramente poco prevedibile dopo che i partenopei erano passati in vantaggio dopo 10” con Lozano. Una prova maiuscola dei gialloblu che continuano la loro calvalcata esaltante con lo sguardo sull’Europa, miraggio possibile visto che il girone di andata lo hanno chiuso con 30 punti.

Queste le dichiarazioni soddisfatte del tecnico croato: “E’ stata la miglior prestazione di quest’anno. Siamo partiti contro un incidente contro il Napoli, una squadra con cui non è facile con tutti i velocisti che hanno. Ma abbiamo fatto una grande partita, con sacrificio e volontà di non perdere. Da 2-3 settimane stiamo giocando bene e oggi ne è stato l’esempio. Abbiamo difeso bene, non li abbiamo fatti giocare e noi abbiamo creato. Io e D’Amico abbiamo fatto qualche errore di valutazione sul mercato, prendendo buoni giocatori ma che non giocavano da un paio d’anni. C’è stato un periodo di emergenza, ma ne siamo usciti. Ora vedo che la squadra diventa interessante. Ora dipende da noi la nostra crescita. Non dobbiamo mollare e continuare così“.

Parole di elogio anche per Zaccagni

Juric parla in modo molto positivo anche di Zaccagni, giocatore attenzionato proprio dal Napoli per il prossimo mercato, che oggi è stato decisivo con una rete e un assist: “Zaccagni sta crescendo in modo clamoroso. Ricordo il ritiro di un anno e mezzo fa e lo vedo adesso: sembra davvero diverso. Ha più gamba, più lucidità. E’ arrivato a grandi livelli, tanti punti sono arrivati per merito suo. E’ un leader di questa squadra, ma ha ancora margini di miglioramento“.