Domenica ore 15 al Meazza sfida molto tesa tra Inter e SPAL: due squadre che arrivano all’appuntamento sicuramente non tranquille. L’Inter, sconquassata dai malumori interni e dalla sconfitta in campionato a Cagliari, si è vista superare dai cugini del Milan al terzo posto. Ora si sta cercando di ricucire con Icardi, non fosse solo che la coperta nel reparto avanzato è piuttosto corta. La SPAL, reduce da soli 2 punti nelle ultime 5 gare, è invischiata nei bassofondi e il clima attorno alla squadra, visti gli episodi non favorevoli al VAR, non è dei più buoni. Tre punti in palio per un verso o nell’altro importantissimi.

Qui Inter

Per Spalletti, assente Icardi, si affida a Lautaro Martinez nel 4-2-3-1. Keita torna disponibile ma partirà dalla panchina.  Perisic e Nainggolan invece non ci saranno per infortunio, mentre Vecino sarà assente per squalifica. Joao Mario sarà al fianco Politano e Candreva nel terzetto dietro la punta. Nei due di centrocampo insieme a Brozovic ci sarà spazio per Roberto Gagliardini. Un ballottaggio in difesa, Miranda potrebbe scalzare Skriniar al fianco di De Vrij mentre sulla corsia Cedric parte favorito rispetto a D’Ambrosio. A sinistra spazio ad  Asamoah.

Qui SPAL

Semplici dovrà fare a meno di Lazzari ancora infortunato e di Cionek squalificato. Nel 3-5-2 accanto a Felipe e Kevin Bonifazi, Regini appare favorito su Vicari. Possibile maglia da titolare per Dickmann a destra nei cinque di centrocampo con Fares lungo l’out opposto. Missiroli favorito su Schiattarella come regista con al fianco Valoti e Kurtic. Solito ballottaggio davanti, Paloschi più di Antenucci come partner di Petagna.

Probabili formazioni

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cedric, Miranda, De Vrij, Asamoah; Gagliardini, Brozovic; Politano, Joao Mario, Candreva; Lautaro Martinez. Allenatore, Spalletti.

SPAL (3-5-2): Viviano; Bonifazi, Regini, Felipe; Dickmann, Valoti, Missiroli, Kurtic, Fares; Paloschi, Petagna. Allenatore, Semplici.

I precedenti

A Milano il ruolino di marcia dell’Inter contro la SPAL è di un dominio assoluto: nei 17 incontri giocati a San Siro i nerazzurri si sono imposti 15 volte e pareggiato due. 43 le reti dei padroni di casa, contro le 11 degli estensi. L’anno scorso, anno del ritorno in A della SPAL dopo cinquant’anni l’Inter si è imposta per 2-0, reti di Icardi e Perisic. Le due squadre arrivano da momenti non esaltanti dal punto di vista dei risultati: nel 2019 l’Inter ha conquistato solo otto punti in sette partite di Serie A, l’undicesimo rendimento del campionato in questo lasso temporale; la SPAL ha vinto solo due delle ultime 22 partite di campionato.

Dove vederla

La partita del Meazza di domenica 10 delle ore 15 è un’esclusiva Sky. Sarà visibile sui canali 202 e 252 del satellite e 383 del digitale terrestre. Inoltre per gli abbonati sarà visibile in streaming attraverso le applicazioni Sky Go e Now Tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *