Hellas Verona

Hellas Verona, ora Tudor prova a rimettere in moto Lasagna, dopo i recuperi di Simeone e Kalinic.

Tudor scalda Lasagna. L’attaccante italiano ex Udinese potrebbe essere lui ad alzarsi nuovamente a protagonista nel prossimo futuro in casa gialloblu. In questo breve scorcio di stagione Tudor ha rivitalizzato Simeone e Kalinic, ora grazie al turno infrasettimanale che mette in calendario tre gare in sette giorni, ci potrà essere spazio per tutti. Lazio domenica al Bentegodi, breve trasferta a Udine mercoledì, e sabato l’arrivo della Juventus a Verona.

Tudor ha sempre miscelato le scelte in attacco, portando in dote risposte positive: una continua rotazione delle punte e degli schemi d’attacco che hanno per il momento riportato al gol Kalinic (3) e Simeone (2)

Ora tocca a Kevin Lasagna sbloccarsi, nell’ultima gara giocata da titolare a Genova, è stato Sirigu ad impedirgli per due volte la gioia del gol. Un parco attaccanti quello gialloblu, sulla carta, dai numeri importanti. Come riporta la Gazzetta dello Sport i tre attaccanti hanno messo a segno in totale 132 reti in Serie A, 52 le marcature di Simeone cui vanno sommate le 43 di Kalinic e le 37 di Lasagna.

Tre attaccanti che hanno tre modi diversi di stare in campo con caratteristiche compatibili ad essere miscelate: Simeone spazia su tutto il fronte d’attacco, Lasagna è un velocista, Kalinic sa muoversi con destrezza dentro l’area e manovrare per i compagni. Se a loro si aggiungono anche le qualità realizzative di Barak e Caprari, difficilmente per Tudor il problema sarà trovare la via della rete.