Genoa-Juve

Il Genoa vince il derby ligure della salvezza con lo Spezia e porta a casa tre punti d’oro. Ballardini risolve la gara con Scamacca e Shomurodov entrati dalla panchina.

Il Genoa si stacca da Fiorentina e Spezia, lasciate a quota 33, e si porta a 36 punti, e si regala una notte serena a più 8 dal Cagliari. Mancano ancora due-tre punti poi Ballardini e i suoi ragazzi potranno festeggiare. Lo Spezia dovrà continuare a lottare ma la squadra anche al Ferraris non ha demeritato. Gli spezzini tengono il pallino del gioco, mentre il Grifone colpisce in contropiede e ha le occasioni più pericolose. I gol arrivano nella ripresa quando il tecnico ravvenate ha inserito Scamacca, che ha trovato il vantaggio al 17′ della ripresa, e Shomurodov che ha chiuso la gara a pochi minuti dal termine: già nel primo tempo i rossoblu erano andati in vantaggio con Pandev, ma il Var aveva annullato il gol per un fallo di Destro sul portiere avversario.

I più e i meno della gara

Scamacca mercato

Scamacca 7 – Entra ed è decisivo: si fa trovare al posto gusto al momento giusto.

Zappacosta 6,5 -L’ex Roma continua il suo momento di forma straordinario: spinge lungo la corsia sinistra e crea numerosi pericoli per lo Spezia. Da una sua discesa prende il via il vantaggio rossoblu.

Destro 5,5 -Meno incisivo rispetto alle ultime gare: impreciso. Un suo fallo fa negare il vantaggio a Pandev.

Vignali 5– Va in sofferenza contro Zappacosta che ha un passo diverso e gli scappa via spesso e volentieri.

Sena 6,5 – Recupera moltissimi palloni e smista con attenzione. Non tenta mai la giocata troppo audace ma va sempre sul sicuro.