Si giocherà a mezzogiorno e mezza la sfida che vede affrontarsi il Genoa e il Parma, entrambe autori di un’ottimo avvio di stagione, soprattutto grazie alle rispettive sorprese: Krzysztof Piątek e Gervinho.

Come arriva il Genoa:

I tifosi Genoani sono sulle ali dell’entusiasmo grazie allesplosione di colui che considerano come il nuovo Milito: Krzysztof Piatek. Otto reti per lui in campionato fino ad ora, e non intende certamente fermarsi. Per il resto è un Genoa che arriva alla sfida con i Ducali quasi al completo. Unico dubbio riguarda Biraschi, che ha avuto un problema alla mano. In dubbio, quindi, la sua convocazione.

Come arriva il Parma:

Sarà un Parma estremamente incerottato quello che si presenterà al Ferraris: D’Aversa è infatti orfano dei suoi gioielli Inglese e Gervinho. Inoltre non saranno della partita Di Marco, e i lungo degenti Dezi, Scozzarella, Munari, Grassi e Sierralta. Formazione da reinventare quindi per l’allenatore crociato. Per recuperare questi infortuni, non si aspetta che la sosta per le nazionali. Il rientro di Inglese è Gervinho é infatti previsto al finire di essa.

Le probabili del Parma:

Nessun cambio per quanto riguarda la retroguardia: Sepe confermato dopo le buone prestazioni, davanti a lui ci saranno Iacoponi a destra e Gobbi a sostituire Di Marco. Al centro la coppia Gagliolo-Alves.

Per quanto riguarda il centrocampo, anche qui non ci saranno cambi: linea a 3 formata da Stulac in mediana, Barillà e Rigoni.

È l’attacco che subirà grossi cambiamenti: come punta centrale ci sarà Ceravolo, ai suoi fianchi ci saranno Di Gaudio e uno fra Ciciretti e Siligardi, con il primo favorito.

Le probabili del Genoa:

Per quanto riguarda i rossoblù, non ci saranno sostanziali cambiamenti: tra i pali, verso la conferma Radu, in difesa l’unico cambio riguarda l’indisponibile Biraschi, che sarà sostituito da Gunter. Con lui ci saranno il capitano Criscito e Spolli.

In regia troveremo Sandro, sulle corsie laterali agiranno Romulo e Lazovic, con Hiljemark a fare da filtro fra difesa ed attacco.

Quest’ultimo vedrà la conferma di Pandev e Kouamé, con il bomber Piątek ad agire come punta.

I precedenti:

I precedenti che riguardano questa sfida pendono sul risultato di pareggio: degli ultimi 5 incontri, 4 sono terminati con un pareggio. Solo l’ultimo Genoa-Parma, che risale al 2013,é finito con la vittoria della squadra Genoana per 1-0.

Dove vedere la partita:

La partita sarà visibile su Dazn, a partire dalle 12.30 di domenica.