E’ sicuramente un Pioli motivato più che mai colui che presenta la gara di domani contro l’Udinese: “Ci siamo allenati con molta determinazione e l’entusiasmo creato ultimamente non può che far bene ai miei giocatori senza però che quest’ultimi si montino troppo la testa”.

La squadra e i tifosi

Alla domanda del gesto da parte dei tifosi di scortare la squadra fino allo stadio, Pioli non ci pensa due volte a rispondere: “Sono emozionato. Sarà bellissimo avere il sostegno da parte di tutti i tifosi fino allo stadio e c’è solo da fare loro i complimenti per questa iniziativa. Per quanto riguarda gli abbonati, conosco la passione che ci mette il tifo fiorentino e adesso spetta a noi onorare al meglio questa maglia”.

Parliamo del campo, dove i Viola dovranno affrontare un’avversaria temibile come la squadra bianconera che si presenterà molto pericolosa nelle ripartenze con un giocatore in particolare, Rodrigo De Paul, vicinissimo a venire a Firenze in quest’ultima sessione di calciomercato.

L’allenatore parmigiano, però, vuole un’altra grande prestazione da squadra: “Contro il Chievo abbiamo sfruttato bene le occasioni che abbiamo avuto. Domani dovremo giocare con aggressività e intelligenza in quanto l’Udinese è molto pericolosa con uomini che sanno ripartire e fare molto male. Al di là di tutto ho visto una squadra in crescita e sono sicuro che arriverà una bella prestazione.”

La Fiorentina è in crescita

Per quanto riguarda la sua “spumeggiante” Fiorentina come sorpresa del torneo, Pioli risponde con umiltà: “Presto per dire che questa squadra sia la sorpresa. Ripeto, penserei più ad una Fiorentina in crescita, anche se abbiamo club superiori al nostro”.

Il tecnico viola si sofferma anche su Chiesa: “Federico per migliorare ha bisogno di essere costante per tutti i 95 minuti della partita, eliminando varie pause e distrazioni.” Parole di riguardo, infine, per due giocatori in procinto di lasciare la maglia viola: “Faccio un grande in bocca a lupo a Olivera e Cristoforo che, nonostante non avessero giocato molto, hanno tenuto molto unito lo spogliatoio e meritano di trovare più spazio altrove.”

Superata quota 20.000 abbonati

 

 

 

 

 

Una notizia sorprendente quella riguardante la campagna abbonamenti della Fiorentina. Infatti, dopo aver superato le 17.235 tessere dello scorso anno, è stata superata anche quota 20.000 arrivando a 20.119, come scritto dalla stessa squadra sul proprio sito ufficiale. Il tutto a testimoniare il vero amore dei tifosi verso il colore viola.

Tre Viola in Nazionale

In vista della doppia sfida di Nations League contro Polonia e Portogallo, il ct dell’Italia Roberto Mancini ha diramato la lista dei 31 convocati, nella quale troviamo tre giocatori della Fiorentina: Federico Chiesa, Marco Benassi e Cristiano Biraghi.

Un motivo d’orgoglio dunque per il popolo fiorentino che non vedeva tre giocatori in nazionale da troppo tempo e per gli stessi viola che fino all’ultimo erano dubbiosi sulla loro convocazione.

Di seguito la lista completa diramata dal ct azzurro:

Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Juventus), Salvatore Sirigu (Torino)

Difensori: Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Mattia Caldara (Milan), Giorgio Chiellini (Juventus), Domenico Criscito (Genoa), Emerson Palmieri Dos Santos (Chelsea), Manuel Lazzari (Spal), Alessio Romagnoli (Milan), Daniele Rugani (Juventus), Davide Zappacosta (Chelsea)

Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Marco Benassi (Fiorentina), Bryan Cristante (Roma), Roberto Gagliardini (Inter), Jorginho (Chelsea), Lorenzo Pellegrini (Roma), Nicolò Zaniolo (Roma)

Attaccanti: Mario Balotelli (Nizza), Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Giacomo Bonaventura (Milan), Federico Chiesa (Fiorentina), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Pietro Pellegri (Monaco), Simone Zaza (Torino).