Vittoria importante quella della Fiorentina ai danni di un Udinese mai entrata in partita e incapace di reagire allo svantaggio. Andiamo a dare un’occhiata alle pagelle dei ragazzi di Pioli.

Lafont 6:
Partita di normale amministrazione la sua, tranne quando si mette in evidenza scartando in un colpo solo due giocatori friulani.

Dragowski (dal 46′) 6:
Nessun tiro ricevuto ma mostra più sicurezza e abilità nell’uscire sui calci piazzati.

Milenkovic 6,5:
Come sempre buona prova la sua risultando molto preciso nelle chiusure. Meriterebbe anche un calcio di rigore per spinta di Behrami ai suoi danni.

Pezzella 7:
Ottima prestazione da leader della squadra. Il capitano viola tiene bene la difesa e si rende utile in diversi anticipi anche in scivolata.

Vitor Hugo 7+:
Giocatore in crescendo. Ogni partita che passa trasmette sempre maggiore sicurezza. Oltre ad importanti interventi in chiusura è molto bravo ad impostare il gioco della squadra.

Biraghi 6:
Forse meno brillante del solito ma sicuramente sempre apprezzabile per come gioca, mettendoci sempre il cuore e un polmone in più, come non si volesse mai arrendere. Fresco di convocazione in Nazionale, è molto impreciso nei cross e sbaglia due tiri con il suo piede più debole, il destro.

Benassi 8:
3 goal in 2 gare. Capocannoniere del torneo. Corre tanto e si fa vedere spesso in attacco. Fresco anche lui di convocazione in azzurro, sembra sfortunato quando tira addosso a Scuffet ma, pochi minuti più tardi, su lancio millimetrico di Chiesa, non esita a scaraventare la palla in rete con una bomba sotto la traversa. Goal da attaccante vero.

E. Fernandes 7:
Conferma le aspettative della vigilia. Pioli lo rimette regista nel centrocampo a tre e lui sforna un’altra importante prestazione, recuperando qualche pallone e offrendo contributi importanti alla manovra d’attacco gigliata.

Gerson 6:
Si va vedere molto a metà campo, dialogando spesso con Edimilson e facendo qualche buon lancio per gli attaccanti. Va vicino al goal a fine primo tempo con un bel tiro da fuori.

Dabo (dall’83’) 6:
Entra bene in partita e per poco, su invito di Pjaca, non trova la gioia del goal facendosi respingere un tiro a botta sicura da Ekong.

Eysseric 6-:
Questo voto per l’impegno dimostrato e per non arrendersi mai. Nonostante molte volte rallenti l’azione o possibili contropiedi e sbagli diversi lanci, si batte contro tutti e da una mano anche in fase di ripiego. Bella la punizione nel primo tempo con la quale il francese sfiora la rete.

Pjaca (dal 63′) 6,5:
Entra al posto di Eysseric e da una scossa all’attacco viola. Omaggiato dalla Fiesole prima del suo ingresso in campo, il croato non delude mostrando grande personalità e mettendo in difficoltà la difesa bianconera.

Simeone 7:
Non segna, non crea molte occasioni per segnare ma corre tanto, tantissimo. Instancabile.

Chiesa 7,5:
Terzo viola convocato da Mancini, sembra ancora il meno in forma degli altri anche se offre delle belle galoppate scartando diversi avversari. Tra queste, quella decisiva al 73′ quando parte come un razzo dalla difesa e dà una palla praticamente perfetta a Benassi che poi scaraventerà in rete.

All. Pioli 7:
La sua Fiorentina sa quando avere pazienza e quando colpire. Alla fine lo fa molto bene. Bravo soprattutto lui che crede in questo gruppo e lo dimostra con la sua corsa a festeggiare la rete del vantaggio. Indovina anche i cambi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *