Fiorentina, Franck Ribéry

Franck Ribéry è pronto a riprendersi la Fiorentina. Se le presenze sono state poche sia quest’anno che lo scorso, è evidente come l’ex Bayern in questa stagione sia mancato di più in campo rispetto alla precedente. In fin dei conti, però, è innegabile come sia fondamentale la sua presenza per leadership, per esperienza ma soprattutto per la superiorità numerica che può creare quando è in giornata.

Il partner perfetto per Vlahović

Come ha dimostrato in questo campionato, Ribéry è proprio il partner perfetto di cui ha bisogno un giovane alle prime armi come Dušan Vlahović.
Contro il Crotone, infatti, assist al bacio del francese e rete del serbo. Nel match seguente all’Olimpico Grande Torino, prima della meravigliosa rete su assist di Bonaventura, due grandi palloni del numero 7 per il numero 9: la prima finirà sul palo, mentre la seconda andrà a buon fine, non fosse solo per il VAR che annullerà il goal. Infine a Udine, nonostante fosse stata una partita sottotono per entrambi, Franck si renderà protagonista di un bel filtrante per Dušan, il quale sbaglierà tirando addosso a Musso. In definitiva, in sfide fondamentali come quelle rimaste, anche solo una giocata di Ribéry può fare la differenza…