La Fiorentina batte 2-0 la Lazio con una doppietta di Vlahovic e mette a segno tre punti forse decisivi nella corsa alla salvezza.

Vlahovic mette a segno un’altra doppietta dopo quella di Bologna e guida la Viola verso la salvezza. La Fiorentina sale a quota 38 e in attesa delle altre sfide della giornata può guardare con maggiore serenità al futuro. Finalmente una serata di vera gloria per i viola, che non sbagliano niente: imbrigliano la formazione laziale e ripartono con lucidità in contropiede come nell’azione del vantaggio alla mezz’ora del primo tempo.

Nella ripresa la Fiorentina controlla senza troppi allarmismi una Lazio poco ludica fino a quando al novantesimo il ciclone Vlahovic trova la seconda rete e il gol numero 21 in campionato.

Le pagelle viola

pagelle fiorentina
pagelle fiorentina

DRAGOWSKI 7 Partita lucidissima, nel primo tempo compie un intervento prodigioso, più un altro paio susseguenti ad un fuorigioco dei laziali.

MILENKOVIC 7 Per il serbo che gioca nel centro sinistra nessun momento di sbandamento. Finalmente.

PEZZELLA 7 Voto alto anche per il Capitano: finlamente una serata all’altezza.

CACERES 6,5 Gioca con attenzione, è anche il difensore che si butta più in avanti. Forse anche un rigore su di lui.

VENUTI 6 Deve tenere a freno Lulic, in alcuni momenti un po’ nervoso.

BIRAGHI 7 Per lui dopo diverse prove negative una serata ottima: tiene Lazzari, una delle frecce più pericolose della Lazio e serve l’assist per il primo gol.

CASTROVILLI 6,5 Un buon primo tempo che s’accende intorno alla mezz’ora quando dà il via al gol di Vlahovic.

PULGAR 7 Per il cileno partita perfetta: lucido, sempre a disposizione dei compagni, continue coperture.

BONAVENTURA 6 Rispetto agli altri centrocampisti un gradino sotto. Avrebbe un’ottima occasione dopo pochi minuti. 28′ secondo tempo AMRABAT, entra per dare sostanza

RIBERY 6 Il positivo della sua gara è saper dare forza morale ai colleghi, pochi tocchi illuminanti. Sempre decisivo comunque. dal 40′ secondo tempo KOUAME

VLAHOVIC 8 Oramai non ci sono più aggettivi per questo ragazzo: così giovane e così uomo squadra. Sono 21 le reti, se la Viola sarà in A ancora la prossima stagione è grazie a lui.