Fiorentina, Valentin Eysseric

Valentin Eysseric sta, piano piano, diventando sempre più imprescindibile per Prandelli e pensare che la sua storia in maglia viola doveva essere già conclusa da un pezzo…

Eysseric si riprende la Fiorentina. Diciamo che nessuno ci avrebbe più scommesso su di lui, ma adesso potrebbe essere un vero asso nella manica nello scacchiere di Cesare Prandelli.

Acquistato nell’estate del 2017 dal Nizza per circa 4 milioni di euro, avrebbe dovuto prendere il posto di Bernardeschi, anche se alla fine è finito per essere la riserva di Saponara con Pioli e fuori dagli schemi di Montella prima e di Iachini poi. Non sono mancati i prestiti, con il calciatore che se ne va al Nantes a metà della stagione 2018/2019, mentre nel gennaio del 2020 lascia momentaneamente Firenze per trasferirsi al Verona. Quest’anno il francese, sempre più nel dimenticatoio con Beppe, esordisce con Prandelli in Coppa Italia nella sfida di Udine e, sempre grazie al tecnico di Orzinuovi, trova spazio anche successivamente.

Il nuovo 10 per Antognoni

Tra l’altro il 17 agosto 2017, giorno della sua presentazione, il club manager e bandiera della Fiorentina Giancarlo Antognoni ne parlò benissimo incoronandolo a nuovo numero 10 della squadra. Non mancheranno altri attestati di stima anche più in là, quasi a voler dimostrare quanto ci credesse veramente.

Due anni dopo, nonostante fosse ai margini della rosa allora allenata da Montella, è stato ‘Ciccio’ Graziani a pensarla allo stesso modo e a riportare le parole del suo ex compagno in nazionale: “Giancarlo mi ha detto che anche a lui non dispiace”.

Secondo goal in viola per lui

Per non farsi mancare niente, venerdì contro lo Spezia è arrivato il primo goal stagionale e poco importa se la sua prima ed unica segnatura risale al 6 maggio 2018 nel match di Marassi contro il Genoa, così come non deve fare testo il fatto che abbia avuto più figli e più numeri di maglia (iniziò con il 10, poi il 7, il 16 ed infine il 92) che reti. Valentin è tornato e basta questo.