Sconfitta e umiliata dal Sassuolo. Una partita che avevamo visto un girone fa quasi, quando i viola senza anima furono umiliati alla Sardegna Arena dal Cagliari. Ieri sera De Zerbi, tecnico che ha appena rinnovato con il club emiliano, ha dato una lezione di calcio a Iachini, uno scontro quasi impari per quel che riguarda le idee. Ora la classifica viola non è drammatica, grazie alle concorrenti che perdono anch’esse, ma se non si fanno punti a breve, possono ripresentarsi i fantasmi della scorsa stagione, che nessuno avrebbe osato pensare si ripresentassero nonostante questa fosse indicata come una stagione transitoria. Forse il problema è stato questo: non dare obiettivi ad una squadra giovane, che ieri è apparsa smarrita, abolica e confusionaria. I primi della lista dei peggiori nell’amara serata del Franchi le due stelle viola: Castrovilli e Chiesa. Il centrocampista totalmente in confusione ha sulla coscenza due dei tre gol subiti, Chiesa che ha sbagliato dopo un minuto il gol che poteva cambiare la partita e il finale di stagione: fatto sta che Federico sta mostrando limiti importanti davanti alla porta avversaria.

Le pagelle

Dragowski 6: Il portierone polacco non ha colpe sui gol, sfodera due parate importanti prima di soccombere.

Milenkovic 5: Nel delirio della difesa viola è forse quello più lucido. Nel secondo tempo da terzino argina Boga.

Pezzella 5: La viola concede i gol su azione da contropiede da calcio d’angolo, lui nel cuore della difesa non c’è. A suo favore la continua pericolosità nell’area avversaria, anche un palo clamoroso che poteva riaprire la gara.

Ceccherini 5: In confusione insieme agli altri, soprattutto nel secondo gol. (Dal 63′ Igor sv: Entra quando il Sassuolo rallenta).

Lirola 4: Serataccia, sbaglia tutti i movimenti difensivi contro Boga, in avanti nullo.. (Dal 51′ Cutrone 6: Sufficienza per l’impegno e per la prima rete in viola in campionato. Che sia di buon auspicio.)

Pulgar 4,5: Lento lui, rallenta tutto. Male.

Castrovilli 4: Clamorosa partita sbagliata per Gaetano, ci può stare se è un unicum. Causa il rigore dello svantaggio, s’addormenta in area viola e in quella neroverde, male. (Dal 64′ Duncan 6: Entra bene in campo e fornisce l’assist per il gol della bandiera di Cutrone).

Dalbert 5: Prova ad attaccare visto che il Sassuolo dalla sua parte attacca meno, ma non riesce ad essere produttivo.

Ghezzal 4,5: Rispetto allìOlimpico è tornato il giocatore che conoscevamo, lento, sguardo perso e inutile. (Dal 75′ Benassi S.V. Possibile che il suo dinamismo non serva a questa Viola?).

Ribery 6: Nel deserto una bottiglia d’acqua è vita. Stessa cosa dicasi per il francese, seppur in una serata magra di gioco offre tre assist che i compagni devotamente sbagliano. (Dal 64′ Sottil 5,5: Dà un po’ di dinamismo, ma con lui al posto di Ribery si chiude la baracca).

Chiesa 4: Cosa succede? Iachini ci mette del suo imbrigliando nel ruolo di centravanti, ma lui sbaglia tutto: tiri, passaggi, movimenti del pressing. Federico che tu rimanga o vada, devi svoltare, per te stesso e per la Viola.