La Roma vince e convince contro il Crotone sbrigando la pratica in poco più di mezz’ora.

La doppietta a stretto giro di posta griffata Borja Mayoral ed il rigore di Mkhitaryan hanno spianato la strada per la decima vittoria in campionato che permette ai giallorossi di portarsi a 33 punti solamente a 3 lunghezze di distanza dall’Inter caduta sul campo della Sampdoria.

L’odierno successo è simbolo della perfetta simbiosi tra cinismo e qualità nonostante in campo ci fosse più di qualche seconda linea.

Nel dettaglio

La Roma capeggiata da un Fonseca malconcio ed un Dzeko acciaccato si presentava a questa trasferta non in condizioni ottimali. Le rotazioni effettuate, poi, avrebbero potuto dar luogo ad un maggiore spaesamento della squadra, come accaduto in frangenti europei, ma così non è stato.

I capitolini hanno chiuso il discorso nel primo tempo rifilando 3 gol ai padroni di casa confezionati dall’asse armeno-spagnolo. Per il vice Dzeko sono ora 3 i gol in campionato e 6 quelli stagionali, mentre per il 77 l’ammontare delle reti in Serie A corrisponde ad 8.

In risalto le prestazioni di Cristante, abile nel non far rimpiangere Veretout, e del solito Villar, sempre più straripante in mezzo al campo.

Per i ragazzi di Fonseca si profilano ora 10 giorni roventi in cui saranno chiamati ad affrontare Inter e Lazio.

 

PAGINA FACEBOOK CALCIO STYLE

SITO CALCIO STYLE