Arriva il comunicato della lega di Serie A, che predispone dei rinvii per quanto riguarda il campionato corrente, e che inoltre anticipa i turni di coppa italia, per le semifinaliste.
Le 4 squadre, che si affronteranno il 26 di febbraio (Lazio-Milan) e il 27 dello stesso mese (Fiorentina-Atalanta), scenderanno in campo alle 21:00 rispettivamente all’Olimpico di Roma, e all’Artemio Franchi di Firenze.

Come conseguenza della decisione di anticipare i due incontri della Coppa Italia, subiscono variazioni anche gli incontri che vedono le 4 squadre impegnate ovviamente, anche nel campionato.
Come si evince dal comunicato ufficiale, la gara che vede impegnati i rossoneri, che ospitano i toscani dell’Empoli, è stata spostata a Sabato 23, un giorno prima della data originale, alle ore 18.
Spostata invece a domenica la gara che vede il Bologna giocare in casa contro la Juventus di Allegri, alle ore 15.

Nulla invece si sa sulla data che invece vedrà la squadra di Inzaghi affrontare i friulani, ma sui biancocelesti e sul loro impegno il discorso è più articolato, in quanto è in concomitanza con il 6 nazioni di Rugby. che appunto prevede che la gara si svolga proprio allo stadio Olimpico di Roma.
Questo “conflitto” certamente prevederà un rinvio della gara di campionato, in favore della nostra nazionale, impegnata in campo contro l’Irlanda.
La data non è stata ancora resa nota, pertanto per ora, è rinviata a data da destinarsi.

Un breve riassunto

SERIE A:
Milan-Empoli, precedentemente disposta per domenica 24, verrà disputata il 23 febbraio alle ore 18, allo stadio San Siro di Milano.
Bologna Juventus, precedentemente disposta per sabato 23, verrà disputata il 24 febbraio alle ore 15, allo stadio Renato Dall’Ara di Bologna.
Lazio-Udinese, precedentemente disposta per domenica 24, è stata rinviata a data da destinarsi.

COPPA ITALIA

Lazio-Milan verrà disputata il 26 febbraio alle ore 21, presso lo stadio Olimpico di Roma.
Fiorentina-Atalanta verrà disputata il 27 febbraio alle ore 21, presso lo stadio Artemio Franchi di Firenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *